Balestrate, percepisce reddito di cittadinanza ma il marito lavora in nero: denunciata

Sicilia

Secondo quanto accertato dai finanzieri della compagnia di Partinico, la donna ha richiesto e percepito il beneficio agevolativo senza comunicare l'impiego del marito, il quale lavora in nero in un'autofficina

Una donna di 46 anni, V.C., è stata denunciata a Balestrate, in provincia di Palermo, con l'accusa di truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche. Secondo quanto accertato dai finanzieri della compagnia di Partinico, la donna ha richiesto e percepito il beneficio agevolativo senza comunicare l'impiego del marito, il quale lavora in nero in un'autofficina. Passati 30 giorni dalla scoperta del lavoratore in nero, i militari hanno infatti accertato che non c'era stata alcuna comunicazione di variazione all'Inps. I baschi verdi hanno quindi sequestrato la carta prepagata intestata alla moglie del lavoratore denunciandola alla Procura di Palermo. Sono state attivate le procedure per il recupero delle somme percepite, pari a 2 mila euro.

Sorpreso operaio con reddito di cittadinanza in cantiere edile

A Palermo i finanzieri hanno scoperto un furbetto del reddito di cittadinanza in un cantiere edile nel quartiere Santa Maria di Gesù. I militari hanno trovato due operai in nero nel cantiere. Uno, come emerso da ulteriori controlli, aveva nel nucleo familiare una persona che percepiva il sussidio. Il soggetto è stato segnalato alla direzione dell'Inps di Palermo per l'indebita percezione del contributo statale.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24