Bimbo morto a Modica: convalidato fermo della madre e del convivente

Sicilia

Il bambino di un anno e mezzo era giunto in ospedale pieno di lividi e lesioni e poi era morto, secondo quanto emerso dall'autopsia, per un trauma cranico. A Rosolini, paese dove la coppia viveva con il bambino, oggi, giorno del funerale, bandiere a mezz'asta e lutto cittadino proclamato dal sindaco

Il gip del tribunale di Ragusa, Eleonora Schininà, ha convalidato i fermi della madre del piccolo Evan, il bambino di 21 mesi morto in ospedale a Modica il 17 agosto, e del convivente della donna. Il piccolo era giunto in ospedale pieno di lividi e lesioni e poi era morto, secondo quanto emerso dall'autopsia, per un trauma cranico. A Rosolini, paese dove la coppia viveva con il bambino, oggi nel giorno del funerale bandiere a mezz'asta e lutto cittadino proclamato dal sindaco Giuseppe Incatasciato.

Commozione al funerale

Un lungo applauso, commozione e palloncini bianchi lanciati verso il cielo hanno accolto nel pomeriggio il feretro del bimbo nella chiesa del Santissimo Crocifisso. Dietro la bara bianca, nel silenzioso corteo per le strade del Comune, era presente anche il padre del piccolo. L'uomo aveva indosso una maglia bianca con la foto del figlio sorridente, la stessa indossata anche da altre persone che hanno partecipato al corteo.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24