Palermo, zia e nipote folgorate mentre sono al lido: la donna in coma

Sicilia

La bambina ha riportato solo lievi ferite ed è stata dimessa dopo 5 giorni, mentre la 35enne è ricoverata all'ospedale Buccheri La Ferla. La Procura ha aperto un'inchiesta per lesioni colpose disponendo il sequestro della struttura balneare

Una donna di 35 anni e la nipotina di 4 sono state investite da una scarica elettrica mentre si trovavano in un lido, a Romagnolo a Palermo, sotto la doccia. L'incidente si è verificato una settimana fa, ma la notizia si è appresa oggi. La bambina ha riportato solo lievi ferite ed è stata dimessa dopo 5 giorni, mentre la zia è in coma ricoverata all'ospedale Buccheri La Ferla. 

Aperta un'inchiesta

La Procura ha aperto un'inchiesta per lesioni colpose disponendo il sequestro della struttura balneare, che si trova in via Messina Marine, sul litorale orientale della città. Le indagini sono scattate dopo la denuncia d’ufficio presentata dai medici dell'ospedale. Secondo una prima ricostruzione la scarica elettrica potrebbe essere stata provocata da un boiler. In questi giorni sono stati sentiti i genitori della donna, domani saranno ascoltati quelli della bambina. Le indagini sono coordinate dal procuratore aggiunto Ennio Petrigni e dei sostituti Luisa Vittoria Campanile e Giovanni Antoci. 

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.