Palermo, ferisce fidanzata alla gola con bottiglia rotta: preso

Sicilia

L’accusa è di tentato omicidio. La vittima, che ha perso molto sangue, è stata trasportata all'ospedale Civico di Palermo, dove si trova ricoverata in medicina d'urgenza. La prognosi è di 40 giorni

Un 30enne incensurato è stato fermato dai carabinieri a Palermo dopo aver aggredito e ferito gravemente la fidanzata di 26 anni. L’accusa è di tentato omicidio. E’ successo la scorsa notte in piazza Santo Spirito a Palermo quando l’uomo, a causa di una lite per futili motivi, ha preso a pugni e schiaffi la giovane, di origini brasiliane. Poi ha preso una bottiglia rotta e l'ha colpita alla gola provocandole una profonda ferita.

La vittima, che ha perso molto sangue, è stata soccorsa dai sanitari del 118 e trasportata all'ospedale Civico di Palermo, dove si trova ricoverata in medicina d'urgenza. La prognosi è di 40 giorni. Il 30enne invece è stato rinchiuso nel carcere Lorusso di Pagliarelli. Le indagini sono state condotte dai carabinieri, coordinati dall'aggiunto Annamaria Picozzi che ha firmato un provvedimento di fermo per tentato omicidio.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.