Adrano, figlia le manca di rispetto: raid contro lei e il nipote

Sicilia
©Ansa

Ci sono stati diverse esplosione di colpi di arma da fuoco contro l'abitazione di una donna di 37 anni e di suo figlio di 19 anni

Una mancanza di rispetto alla madre alla quale si sarebbe rivolta con un "linguaggio irriguardoso". Secondo la Procura distrettuale di Catania, questo è il movente del raid punitivo, con anche l'esplosione di colpi di arma da fuoco, contro l'abitazione di una donna di 37 anni e di suo figlio di 19 commesso nei giorni scorsi ad Adrano, nel Catanese.

La ricostruzione dell'episodio

A organizzarlo sarebbe stato il compagno della madre e nonna materna dei due obiettivi della violenza rappresaglia. I due, un 58enne e una 63enne, sono stati fermati dalla polizia per duplice tentativo di omicidio. Salgono così a sei le persone fermate, con la stessa accusa, da agenti del commissariato di Adrano. Tutte le persone coinvolte nell'inchiesta, e anche le due vittime, fanno parte del cosiddetto gruppo nomade dei "caminanti". 

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.