La nave Aita Mari davanti alle coste palermitane con 34 migranti a bordo: due evacuati

Sicilia

"Le condizioni delle persone salvate rimangono ai limiti", spiega la Ong basca Salvamento maritimo humanitario che ha soccorso i naufraghi domenica scorsa in acque Sar maltesi 

La Aita Mari, nave della Ong basca Salvamento maritimo humanitario, dopo aver passato in navigazione le coste trapanesi, si trova ora davanti a quelle palermitane. Sono 34 i migranti a bordo soccorsi domenica scorsa in acque Sar maltesi. Dieci persone sono state evacuate per ragioni sanitarie: otto nei giorni scorsi a Lampedusa e due nella notte. "La situazione sulla nave si complica col passare delle ore", spiega la ong, "le condizioni delle persone salvate rimangono ai limiti".

Possibile trasbordo per la quarantena

La nave sta seguendo la stessa rotta che qualche giorno fa ha percorso la Alan Kurdi, conclusasi ieri con il trasferimento dei 146 naufraghi sul traghetto Rubattino per la quarantena davanti al porto di Palermo, con l'assistenza della Croce Rossa. E anche i 34 della Aita Mari potrebbero essere trasferiti sul Rubattino.

Musumeci: “No all'approdo della Aita Mari”

"Il governo della Regione dice no all'approdo della nave dell'Ong spagnola Aita Mari con a bordo una quarantina di migranti e diretta al porto di Palermo. Sarebbe grave se Roma consentisse lo sbarco di queste persone, dopo il rifiuto di altri Paesi dell'Unione Europea, in un'Isola che vive con alta tensione gli effetti dell'emergenza epidemica", ha affermato il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.