Coronavirus Sicilia, a Pasqua annunciati più controlli a Palermo

Sicilia

Particolare attenzione sarà rivolta alle autostrade. Intanto salgono a 1.893 le persone positive al covid19 in regione, 34 in più rispetto a ieri, mentre i guariti sono 133

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Sicilia 

Salgono a 1.893 i casi di coronavirus in Sicilia, 34 in più rispetto a ieri, mentre i guariti sono 133. Lo rende noto l'Unità di crisi regionale nel bollettino odierno, aggiornato alle 17. Intanto, oggi è stata annunciata una stretta sui controlli da parte della polizia stradale di Palermo in occasione delle festività pasquali, attività che si concentrerà in particolare sulle autostrade.
Questa mattina, il Consiglio di Stato ha espresso con la massima urgenza parere favorevole sulla proposta del Ministero dell'interno per annullamento, in via straordinaria, dell'ordinanza del sindaco di Messina Cateno De Luca, che ha imposto a "chiunque intende fare ingresso in Sicilia attraverso il Porto di Messina, sia che viaggi a piedi sia che viaggi a bordo di un qualsiasi mezzo di trasporto" l'obbligo di registrarsi, almeno 48 ore prima della partenza, on-line. 
Infine, l'assessore regionale all'Economia, Gaetano Armao, ha precisato che "la giunta non ha approvato alcun testo" ma che si sta lavorando allo schema della manovra per il rilanco economico dell'Isola. (DIRETTA)

19:25 - Salgono a 18 positivi in clinica Maria Eleonora

Salgono a 18 i positivi al coronavirus nella clinica Villa Maria Eleonora , la clinica palermitana dove si eseguono delicati interventi cardiochirurgici. Questa mattina erano stati trovati i primi sei. Adesso gli esiti dei nuovi tamponi hanno portato i positivi a 18. La più grave è una donna di 73 anni che è stata trasportata all'Hospital Covid di Partinico. La struttura è stata messa in quarantena. Ancora non si conosce quanti tra i nuovi 12 positivi sono medici o pazienti. Da ieri il personale è blindato nella struttura. Medici e operatori che non erano di turno sono stati posti in quarantena obbligatoria a casa.

19:07 - Donna di 92 anni deceduta a Barcellona Pozzo di Gotto

Una donna di 92 anni, già affetta da altre patologie, è morta nell'ospedale 'Cutroni Zodda' di Barcellona Pozzo di Gotto per insufficienza cardiorespiratoria. La paziente era risultata positiva al Covid-19. Ne dà notizia il coordinamento per l'emergenza coronavirus nell'area metropolitana di Messina. L'azienda ha provveduto ad avvertire i familiari ed esprime loro la propria vicinanza. Dall'inizio dell'emergenza sono 26 in totale i decessi di persone affette da coronavirus in città e provincia.

18:34 - Sindaco di Troina positivo a tampone

Era in isolamento. 157 i contagi all'Oasi, 200 test in attesa
Il sindaco di Troina, Fabio Venezia, è risultato positivo al coronavirus. Lo conferma l'esito del tampone anche se il primo cittadino, che già aveva un inizio di polmonite e presentava tutti i sintomi da infezione da covid19, è in isolamento da giorni e le sue condizioni sono in miglioramento. Intanto, continuano a rimanere stabili i numeri dei contagi all'Oasi Maria Santissima, con cento pazienti e 57 operatori infetti, mentre si attende l'esito degli altri quasi 200 tamponi che sono stati effettuati ieri a ricoverati e operatori dell'istituto.

18:03 - In Sicilia 1.893 positivi e 133 guariti

In Sicilia sono 1.893 le persone positive al coronavirus, con un aumento di 34 casi rispetto a ieri e 133 guariti. Questo il quadro riepilogativo della situazione nell'Isola, aggiornato alle ore 17 di oggi, così come comunicato dalla Regione Siciliana all'Unità di crisi nazionale. Dall'inizio dei controlli, i tamponi effettuati sono stati 27.438 (+2.581 rispetto a ieri). Di questi sono risultati positivi 2.159 (+62), mentre, attualmente, sono ancora contagiate 1.893 persone (+34), 133 sono guarite (+20) e 133 decedute (+8). Degli attuali 1.893 positivi, 628 pazienti (-7) sono ricoverati - di cui 65 in terapia intensiva (-8) - mentre 1.265 (+41) sono in isolamento domiciliare.

17:42 - Deceduto un 74enne nel Palermitano

Un uomo di 74 anni di Termini Imerese (Pa) è deceduto quest'oggi. La vittima era un asintomatico positivo e quando ha manifestato i sintomi dell'epidemia, è stato ricoverato a Palermo in terapia intensiva, dove si è spento. L'uomo potrebbe essere stato contagiato dopo un viaggio in Lombardia.

16:54 - Due sanzioni a Palermo

Questa mattina a Palermo un uomo e una donna sono stati sorpresi in auto, seminudi, da una pattuglia della polizia. Avevano cercato una zona al riparo da occhi indiscreti, nel rione Brancaccio, ma sono stati notati dagli agenti che stavano effettuando un servizio di controllo del territorio per verificare il rispetto dei decreti che impongono di restare a casa e uscire solo per casi reali necessità. I due amanti, entrambi professionisti, si sono rivestiti e sono scesi dall'auto. Al termine degli accertamenti entrambi sono stati sanzionati per aver violato le misure previste dal decreto del governo.

15:38 - A Castellamare del Golfo pescatori regalano pesce a famiglie bisognose

Gesto di solidarietà da parte dei pescatori di Castellammare del Golfo, che in quest giorni hanno già donato oltre 70 kg di pesce a chi ha difficoltà aggravate dall'emergenza coronavirus. I pescatori sono stati coordinati dalla Capitaneria di porto, con il supporto dell'amministrazione comunale, ed il pesce è stato raccolto nello sportello di distribuzione alimentare allestito nella chiesa di san Giuseppe dall'interparrochialità in collaborazione con il Comune. "Un gesto di solidarietà che mi commuove e mi rende orgoglioso dei tanti miei concittadini che in questi giorni di grande difficoltà si mettono a disposizione del prossimo e mostrano grande cuore. Ringrazio i pescatori di Castellammare che pur vivendo anche loro grandi difficoltà del momento - dice il sindaco Nicolò Rizzo - hanno deciso di far prevalere generosità e attenzione per gli altri".

15:26 - Morto a Palermo 83enne contagiato in Germania

È deceduto all'ospedale Cervello di Palermo il pensionato di 83 anni di Lascari (Pa) contagiato dal Coronavirus durante un viaggio in Germania. L'uomo si era recato dal figlio e, quando era rientrato, aveva partecipato a vari incontri e a una cena sociale. Circa ottanta persone che erano venute in contatto con lui si erano volontariamente messe in quarantena. Negli ultimi giorni le condizioni del pensionato si sono aggravate e ora è morto nel reparto di terapia intensiva dove era stato trasferito.

14:45 - Stretta sui controlli a Palermo per Pasqua

La Polizia Stradale di Palermo durante le festività pasquali intensificherà i controlli finalizzati alla verifica del rispetto da parte dei cittadini delle disposizioni governative volte al contenimento dell'epidemia da Coronavirus, ha predisposto un piano straordinario di monitoraggio delle principali arterie stradali della provincia. Le pattuglie attive sul territorio saranno coordinate dalla Centrale Operativa del Compartimento Polizia Stradale "Sicilia Occidentale". Nelle giornate di domenica e lunedì prossimo, in particolare, vigileranno sulle principali arterie autostradali e statali oltre 30 equipaggi della Polstrada al giorno. Particolare attenzione sarà rivolta a presidio dell'Autostrada, in uscita e in entrata su Palermo, così come verranno presidiati i principali svincoli autostradali sulla A29 Palermo-Mazara del Vallo, sulla A19 Palermo-Catania e sulla A20 Palermo-Messina. Saranno sottoposte a controlli anche le principali Strade Statali della provincia palermitana, la SS113 Settentrionale Sicula, la SS 121 che collega Palermo con Agrigento e la SS 624 Palermo - Sciacca. Il piano di sicurezza è stato pianificato in adesione alle linee guida impartite dal Servizio Polizia Stradale del Dipartimento di Pubblica Sicurezza, d'intesa con la Questura di Palermo.

14:35 - Deceduto un 74enne al Covid Hospital di Partinico

Un uomo di 74 anni è morto questa mattina all'hospital Covid di Partinico (Pa). Era uno degli assistiti della Rsa Villa delle Palme di Villafrati. Salgono così a otto gli anziani morti dall'inizio della pandemia nella struttura sanitaria nel paese palermitano dove è scoppiato il primo focolaio ed istituita la zona rossa. In ospedale sono ancora ricoverati due donne in Rianimazione, una che viene sempre dalla Rsa di Villafrati e una donna che proviene dalla clinica Villa Maria Eleonora di Palermo. Nel Covid Hospital di Partinico sono ricoverati altri 11 pazienti, le loro condizioni non sono gravi. Nell'ospedale ci sono 50 posti letto per pazienti in osservazione e 50 posti in rianimazione.

13:32 - Sei positivi alla clinica Maria Eleonora a Palermo

Sei positivi al coronavirus alla Villa Maria Eleonora, la clinica palermitana dove si eseguono delicati interventi cardiochirurgici. Sono cinque pazienti e un'infermiera. Una donna di 73 anni è stata trasportata dalla struttura privata al al Covid Hospital di Partinico. Il personale della clinica è stato sottoposto a tampone dall'Asp e la struttura è stata messa in quarantena. L'infermiera si trova in isolamento nella propria abitazione. Medici e operatori che non erano di turno ieri sono stati posti in quarantena obbligatoria a casa.

13:23 - Assessore Razza annuncia ulteriori misure per le feste

"Pasqua, il 25 aprile e il primo maggio sono tre momenti in cui il possibile allentamento della tensione potrebbe comportare il venire meno delle misure di contenimento sociale e non possiamo permettercelo". Lo ha detto l'assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, annunciando all'Assemblea siciliana una nuova ordinanza presidenziale con ulteriori misure "difensive" per contenere i contagi che sono comunque in calo da tre giorni.

12:06 - Protezione civile, no limiti a spostamenti per parlamentari

"A meno del manifestarsi di sintomatologia respiratoria o esito positivo per Covid-19" ai parlamentari nazionali e regionali non si applicano i limiti sugli spostamenti da e verso la Sicilia disposti dalle ordinanze del presidente della Regione. Lo precisa una circolare firmata due giorni fa dal capo della Protezione civile regionale, Calogero Foti, "considerata l'alta funzione assolta dagli stessi". L'esenzione riguarda anche "gli operatori sanitari e quelli dei servizi pubblici essenziali, espressamente compresi i rappresentanti delle forze armate e delle forze dell'ordine, gli autotrasportatori necessari per assicurare la continuità della filiera agro-alimentare e sanitaria, nonché il personale appartenente ai ruoli della magistratura".

12:04 - Centro commerciale a Palermo regala buoni spesa

Sabato scorso la donazione di 60 buoni spesa, da 50 euro l'uno, per l'acquisto di generi alimentari di prima necessità. Oggi, a distanza di poco più di una settimana, la campagna lanciata dal centro commerciale Conca D'Oro per le famiglie bisognose del quartiere San Filippo Neri a Palermo ha raggiunto il risultato di 143 buoni distribuiti, per un totale di 7.150 euro. "Vogliamo ringraziare - spiega il direttore del Conca D'Oro, Antonio Biagianti - tutti coloro che hanno risposto alla nostra campagna solidale. Abbiamo ricevuto diversi attestati di stima e in molti hanno manifestato la volontà di dare un contributo al fianco del centro commerciale". Un tam tam partito dalla pagina Facebook, che ha coinvolto alcuni operatori del Conca D'Oro, associazioni e gente comune. "Non vogliamo fermarci qui - continua Biagianti - abbiamo deciso di organizzare un banco solidale. Il banco è già attivo ed è ben visibile nella piazza Centrale del Conca D'Oro. Chi può lascia pacchi di pasta, latte, prodotti di prima necessità. Chi ha bisogno, invece, prende quello che gli serve nel totale anonimato e nel rispetto della privacy".

12:01 - Stop ai servizi a domicilio di domenica e festivi

Durante la chiusura domenicale e nei giorni festivi delle attività commerciali disposta con ordinanza dal presidente della Regione anche i servizi di consegna a domicilio devono intendersi sospesi, con eccezione di farmaci e di materiale editoriale. Lo precisa una circolare del capo della Protezione civile regionale, Calogero Foti. Il provvedimento, si legge nella circolare, è stato necessario per fornire ulteriori chiarimenti "a seguito di quesiti posti al Drpc Sicilia intesi a fugare dubbi interpretativi sorti a seguito della copiosa adozione di provvedimenti, nazionali e regionali, dettati dall'esigenza di contenere la diffusione del Covid-19".

11:47 - Dolfin regala 11mila uova di Pasqua a Protezione Civile

Undicimila uova di Pasqua della Dolfin sono in partenza dalla Sicilia con destinazione i centri raccolta della Protezione Civile Italiana. È il regalo che l'azienda, in occasione di Pasqua 2020, dedica a medici, infermieri e a tutto il personale sanitario che da settimane combatte nelle trincee di corsie, terapie intensive e ospedali assistendo pazienti di tutte le età costretti al ricovero, ma anche a tutte quelle piccole e grandi comunità individuate dalla rete della Protezione Civile - nuclei disagiati, case famiglia, ricoveri per anziani e disabili - che con l'uovo di cioccolato potranno condividere la gioia di un dono goloso nel giorno di festa.
Due gli autotreni che da Riposto, sede della storica azienda dolciaria siciliana nata nel 1914, sono diretti ai centri raccolta della Protezione Civile Italiana e che in queste ore stanno ultimando il carico grazie al lavoro degli addetti del magazzino e della logistica. Un altro carico di uova di cioccolato Dolfin come dono di Pasqua è invece dedicato all'Oasi di Troina e alle centinaia di persone - bambini e adulti disabili, medici militari, personale sanitario - del polo sanitario in provincia di Enna duramente colpito dall'epidemia. "Abbiamo sentito alla Rai - racconta Santi Finocchiaro, presidente Dolfin spa - la storia dei ragazzini dell'Oasi, costretti da alcuni giorni, per via del rischio contagio, a vivere lontano non solo dalle famiglie ma anche dai loro assistenti e abbiamo pensato che, in occasione della Pasqua, il dono delle uova di cioccolato avrebbe potuto portare un po' di gioia e lenire per un po' la nostalgia delle persone care".

11:17 - Positivo a Canicattì studente rientrato dalla Spagna

Uno studente rientrato dalla Spagna è risultato positivo al Covid-19. Il giovane era rientrato a Canicattì in provincia di Agrigento direttamente dal Paese iberico, dove studiava, e a titolo precauzionale si era messo in quarantena. Essendosi autoregistrato sul sito dell'assessorato regionale alla Salute, è scattato il controllo risultato nel test positivo. Da qui l'obbligatorietà ad un nuovo periodo di quarantena assieme agli altri componenti della famiglia per i quali è prevista l'effettuazione dei test che rivelano il contagio da Coronavirus.

10:56 - L'assessore Armao: "Si lavora a testo definitivo manovra"

Ieri "il governo ha lungamente lavorato, per quasi dieci ore, sulle proposte elaborate dagli assessori, dai capigruppo di tutte le forze politiche del Parlamento, al fine di tradurre gli impegni per il rilancio economico dell'isola in norme che possano essere condivise in modo ampio. Resta centrale sul piano finanziario l'impiego del contributo al risanamento della finanza pubblica, attendiamo, quindi, gli esiti dell'Eurogruppo per concordare i margini di flessibilità con lo Stato". Lo dice l'assessore regionale all'Economia, Gaetano Armao. Armao precisa, dunque, che "la giunta non ha approvato alcun testo" ma ha lavorato allo schema della manovra. "Dopo un ulteriore confronto a partire da oggi - aggiunge l'assessore all'Economia - il governo si riunirà nuovamente per approvare il testo da trasmettere all'Ars".

10:53 - Assoimpresa, consulenze gratuite per aziende

"Consulenze gratuite, via telefono o sul web, per aiutare aziende e professionisti ad affrontare la crisi dovuta al Covid-19", questa l'iniziativa di Assoimpresa, l'associazione delle piccole e medie imprese guidata da Mario Attinasi. "Il Coronavirus rischia di far chiudere migliaia di aziende in tutta Italia - dice Attinasi -. Per salvare il settore produttivo italiano servono provvedimenti celeri e chiari per evitare una giungla di norme e cavilli che potrebbe rivelarsi più dannosa del virus stesso". Per questo Assoimpresa "offre la propria consulenza gratuita nei settori del credito, del fisco e del lavoro: per superare la crisi servono infatti meno tasse, più aperture dalle banche e interventi di sostegno al lavoro per evitare i licenziamenti. La nostra associazione è pronta a fare la sua parte per aiutare gli imprenditori ad affrontare al meglio questo momento".

09:49 - Consiglio di Stato: "Annullare ordinanza Sindaco Messina"

Il Consiglio di Stato, con il parere della prima sezione n. 735/2020, pubblicato ieri sera, ha espresso con la massima urgenza, parere favorevole sulla proposta del Ministero dell'interno per annullamento, in via straordinaria, dell'ordinanza del Sindaco di Messina, che ha imposto a "chiunque intende fare ingresso in Sicilia attraverso il Porto di Messina, sia che viaggi a piedi sia che viaggi a bordo di un qualsiasi mezzo di trasporto" l'obbligo di registrarsi, almeno 48 ore prima della partenza, nel sistema on-line www.sipassaacondizione.comune.messina.it.

8:43 – La giunta Musumeci ha approvato la manovra finanziaria

La giunta Musumeci ha approvato bilancio e legge di stabilità. Per finanziare le misure il governo regionale punta all'impiego del contributo che è destinato al risanamento della finanza pubblica, che è pari a poco più di un miliardo di euro. Previsti interventi a sostegno delle famiglie in difficoltà, per le imprese, gli artigiani, la scuola, per il finanziamento della cassa integrazione, per il trasporto pubblico locale. I documenti saranno trasmessi alla Presidenza dell'Ars per l'avvio dell'iter parlamentare.

8:35 – Polemica per il nullaosta per attraversare lo Stretto

Alcuni palermitani che vorrebbero rientrare in Sicilia, tra cui anche una farmacista di ritorno per motivi di lavoro, hanno chiesto al sindaco di Palermo Leoluca Orlando il nulla-osta per potere attraversare lo Stretto, procedura prevista dall'ordinanza emessa due giorni fa dal sindaco di Messina, Cateno De Luca. Un procedura sulla quale il sindaco di Palermo Laoluca Orlando, che è anche presidente di Anci Sicilia, chiede chiarezza con una nota ai prefetti del capoluogo e della città sullo Stretto, al governatore Nello Musumeci e alla Protezione civile.
Orlando chiede di conoscere "quale comportamento occorra legittimamente assumere per non compromettere le ragioni del richiedente e il rispetto delle norme emergenziali emanate in materia di spostamento dei cittadini dal presidente del Consiglio, dal ministero della Salute di concerto col ministero dell'Interno e dal presidente della Regione".
Polemica la reazione di De Luca: "Stranamente, o forse dovrei dire strumentalmente, la nota viene trasmessa solo alle autorità e alle testate giornalistiche ma non anche al sindaco di Messina". E aggiunge "Il sindaco di Palermo solleva il caso di una persona che dovrebbe attraversare lo Stretto, che si sarebbe registrato nella piattaforma 'Sipassaacondizione', che ho istituito con l'ordinanza del 5 aprile e che sarebbe in attesa del visto del sindaco del comune di destinazione, cioè proprio del sindaco di Palermo. Al riguardo, mi preme osservare che Orlano, un personaggio in cerca d'autore, non si cura neppure di fornire alcun utile elemento per potere esitare la pratica, evidentemente ritenendola una questione superflua, e questo già dimostra quanto sia strumentale la sua richiesta".

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.