Coronavirus, in Sicilia 1.859 positivi e 125 decessi

Sicilia

Inoltre, sale a 113 il numero dei pazienti già guariti. Dei casi totali, 635 pazienti sono ricoverati, di cui 73 in terapia intensiva, mentre 1.224 sono in isolamento domiciliare

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Sicilia

Sono 1.859 (+44) le persone attualmente positive al coronavirus in Sicilia, mentre sale a 113 (+5) il numero dei pazienti già guariti e a 125 (+2) quelle decedute. Dei casi totali, 635 pazienti (-2) sono ricoverati - di cui 73 in terapia intensiva (-1) - mentre 1.224 (+46) sono in isolamento domiciliare. Nel frattempo, in regione i numeri dei contagi e dei ricoveri per Covid-19 sono in calo da tre giorni: così il governo Musumeci, riferisce l'ANSA, sta lavorando a una nuova ordinanza con misure e controlli più rigidi in vista delle festività. L'obiettivo è un'ulteriore stretta proprio in una fase di calo delle contaminazioni. Nel frattempo proseguono i controlli i per l'emergenza coronavirus sul territorio, i militari della guardia di finanza di Catania hanno sequestrato oltre 7mila litri di normale prodotto detergente che veniva venduto come sanificante senza che ne fossero state verificate le reali qualità biocide. Intanto, spunta l'ipotesi riconversione per gli stabilimenti della Blutec di Termini Imerese: potrebbero produrre dispositivi e macchinari di alta tecnologia per il sistema sanitario. Del progetto è già stato informato Domenico Arcuri, commissario straordinario per l'emergenza coronavirus. 

18:13 - Palermo, tribunale: "Pagare arretrati agli avvocati"

"Tra le molteplici criticità derivate dall'emergenza sanitaria in atto, si deve annoverare anche la situazione di difficoltà in cui versano gli avvocati, per la evidente riduzione dell'attività professionale derivante dalla paralisi dell'attività giudiziaria. Ritengo che un segnale concreto di vicinanza nei confronti di una categoria che collabora con noi per offrire la migliore risposta alla domanda di giustizia proveniente dal circondario possa essere costituita da una celere definizione dell'arretrato relativo alla liquidazione dei compensi in favore degli avvocati, tenuto, peraltro, conto delle sollecitazioni al riguardo pervenute dal Consiglio dell'Ordine e dalla Camera Penale". Questa è la nota del presidente del Tribunale di Palermo Salvatore Di Vitale, con la quale invita ad accelerare i pagamenti per gli avvocati palermitani. Alla luce della nota i presidenti dell'ordine degli avvocati di Palermo Giovanni Immordino, di Agrigento Salvatore Miceli, di Marsala Giuseppe Spada, di Sciacca Giuseppe Livio, di Termini Imerese Pietro Siragusa e di Trapani Salvatore Ciaravino hanno scritto una nota al presidente della presidente della Corte di Appello di Palermo per "chiedere - si legge - di sollecitare i singoli magistrati a procedere alla celere evasione delle istanze di pagamento presentate dai colleghi relative sia al patrocinio a spese dello Stato (civile e penale) sia agli onorari per le difese d'ufficio. Di invitare i competenti uffici a velocizzare il più possibile le procedure".

18:02 - In Sicilia 1.859 positivi e 125 decessi

Sono 1.859 (+44) le persone attualmente positive al coronavirus in Sicilia, mentre sale a 113 (+5) il numero dei pazienti già guariti e a 125 (+2) quelle decedute. Questo il quadro riepilogativo della situazione nell'Isola, aggiornato alle ore 17, così come comunicato dalla Regione Siciliana all'Unità di crisi nazionale. Dall'inizio dei controlli, i tamponi effettuati sono stati 24.857 (+1.393 rispetto a ieri). Di questi sono risultati positivi 2.097 (+51). Degli attuali 1.859 positivi, 635 pazienti (-2) sono ricoverati - di cui 73 in terapia intensiva (-1) - mentre 1.224 (+46) sono in isolamento domiciliare.
Questa la divisione degli attuali positivi nelle varie province: Agrigento, 107 (0 ricoverati, 2 guariti e 1 deceduto); Caltanissetta, 93 (22, 4, 8); Catania, 551 (155, 28, 51); Enna, 273 (168, 1, 15); Messina, 327 (145, 18, 25); Palermo, 276 (74, 29, 12); Ragusa, 47 (7, 4, 3); Siracusa, 80 (42, 26, 7); Trapani, 105 (22, 1, 3).

17:06 - Attivo servizio d'assistenza psicologica di Anci Sicilia

E' attivo il servizio di assistenza psicologica istituito dall'Anci Sicilia "per sostenere cittadini e amministratori nella gestione emotiva dell'emergenza Coronavirus". Grazie a numerosi professionisti che hanno dato la loro disponibilità, gli utenti possono ottenere suggerimenti utili su come controllare lo stress da isolamento e la paura del contagio. Gli interessati possono collegarsi al link https://www.anci.sicilia.it/coronavirus-supporto-psicologico-per-cittadini-e-amministratori-locali/ e consultare l'elenco degli psicologi che hanno risposto all'invito dell'Associazione dei Comuni siciliani offrendo gratuitamente il loro sostegno.

16:32 - Gdf sequestra mascherine: donate ad Asp Trapani

La guardia di finanza di Trapani ha trovato in un emporio commerciale gestito da cinesi, 537 mascherine esposte in vendita, di cui 116 del tipo Ffp2 prive di marcatura Ce. Le confezioni tipo Ffp2, contenenti ciascuna una mascherina e recanti informazioni ed istruzioni per l'uso in sola lingua cinese, mentre le altre quelle cosiddette chirurgiche venivano cedute in confezioni recanti scritte in inglese. La Gdf - dice una nota - non ha riscontrato fatture o documentazione idonea ad attestare la provenienza e la conformità alle vigenti disposizioni in materia sanitaria dei presidi sanitari. Il titolare dell'impresa è stato denunciato per frode nell'esercizio del commercio. Le mascherine sequestrate, dietro autorizzazione della Procura di Trapani, sono state comunque consegnate all'Asp di Trapani - che ne ha previamente verificato l'utilità e non nocività - ''per contribuire a sopperire al fabbisogno di dispositivi di protezione individuale da parte degli operatori sanitari locali, impegnati contro l'emergenza epidemiologica da Covid-19.

15:42 - Catania, altri 6 dimessi dal Garibaldi-Nesima

Altro sei pazienti affetti da Covid-19, tre dei quali completamente negativizzati, sono stati dimessi dall'ospedale Garibaldi-Nesima di Catania. Sale a 23 il numero delle persone che hanno lasciato, dall'inizio della pandemia, l'unità operativa di Malattie infettive diretta dal professor Bruno Cacopardo. Alcuni di loro sono già a casa, altri sono in quarantena in alberghi, in applicazione di uno specifico provvedimento del Presidente Regione Siciliana, Nello Musumeci, per creare una fase di isolamento intermedio in ragione della negativizzazione ripetuta dei tamponi di controllo. Nella Terapia Intensiva del Garibaldi-Centro, diretta dalla dottoressa Daniela Di Stefano, è stato registrato il decimo paziente estubato dall'inizio della pandemia. Tra la giornata di ieri e quella di oggi sono già quattro i pazienti che lasciano la Rianimazione e le procedure di ventilazione invasiva per essere ospitati nella nuova struttura dedicata ai casi di intermedia gravità, sotto la direzione del dott. Rosario Oliveri e quella del dott. Carmelo Terrasi, collocata interamente all'interno nella "Palazzina Signorelli". Su settanta tamponi eseguiti ieri dalla Patologia Clinica di Presidio, diretta dalla dott.ssa Titti Di Naso, è risultato un solo caso di nuova positività, pe un controllo fuori provincia.

15:05 - Posti letto in strutture private a Messina

L'Asp di Messina ha completato il percorso di ricognizione per i posti letto aggiuntivi nelle strutture sanitarie private accreditate, per fronteggiare le necessità di ricoveri di malati da infezione Covid-19 per oltre 100 posti letto. Nella casa di cura Cappellani come "Covid Center" e "Covid Hospital" sono stati individuati 43 posti letto con 2 posti di terapia sub-intensiva e 7 di terapia intensiva; presso la COT ci sarà la disponibilità fino a 60 posti letto Covid e due posti letto di terapia intensiva. Sono stati inoltre individuati 85 posti letto presso Villa Salus + 3 in assistenza intensiva ed inoltre 71 posti letto presso la casa Carmona che sono posti da utilizzare a supporto degli Ospedali Pubblici. Sarà ora il dirigente dell'ASP preposto, Vincenzo Manzi, a contrattualizzare le convenzioni stipulate, dopo i sopralluoghi tecnici del Dipartimento di Prevenzione.

14:59 - Polizia dona 20 tute protettive ad Asp di Enna

La Polizia di Stato di Enna ha donato all'Asp 20 tute classificate come 'dispositivi di protezione individuale di III categoria', di progettazione complessa per salvaguardare gli operatori da rischi per la sicurezza e la salute. Le tute sono state consegnate al dipartimento di prevenzione. Sono state donate anche 200 mascherine e 200 guanti per gli operatori del centro trasfusionale, 200 mascherine e 200 guanti per il pronto soccorso, 200 mascherine e 200 guanti agli operatori del 118 di Enna e, inoltre, pigiami per i pazienti, grazie al contributo personale dei poliziotti dell'intera provincia di Enna, con la partecipazione dell'azienda 'Safety e Protection Work Wear', di Gagliano Castelferrato.

14:42 - Salta regata Palermo-Montecarlo: rinviata al 2021

Il circolo della Vela Sicilia annuncia che la sedicesima edizione della Palermo-Montecarlo, organizzata in collaborazione con lo Yacht Club de Monaco e lo Yacht Club Costa Smeralda, è stata annullata a causa delle complicazioni collegate alla crisi sanitaria causata dal Coronavirus. L'appuntamento con la regata velica è quindi rimandato ad agosto del 2021.

14:19 - Anziano positivo morto a Mazara del Vallo

Un uomo di 78 anni è morto a Mazara del Vallo (in provincia di Trapani) ed era positivo al coronavirus. "La città di Mazara del Vallo è vicina alla famiglia del nostro concittadino rimasto vittima del coronavirus. L'uomo era ricoverato dal 22 marzo presso il reparto di rianimazione Covid-19 dell'ospedale Paolo Borsellino di Marsala, con un quadro clinico particolarmente delicato", dice il sindaco Salvatore Quinci.

14:07 - Assessore di Palermo: "Aperti solo Caf autorizzati"

"Nessun Caf, associazione o centro di alcuni tipo, che non sia fra i 44 autorizzati dal Comune, può rimanere aperto per svolgere alcuna attività legata all'emergenza sociale e alimentare. Nessun modulo cartaceo va compilato presso alcun ufficio. Neanche quelli che riportano loghi del Comune o della Regione. Attenzione a chi raccoglie dati in modo non autorizzato". Lo dice l'assessore comunale a Palermo Giuseppe Mattina, ricordando che tutte le procedure per la richiesta di accesso al sistema dei buoni pasto e all'assistenza alimentare avvengono tramite registrazione all'apposito sito.

13:22 – Rientrati i turisti siciliani in Laos

Ce l'hanno fatta a tornare in Italia e stanno bene i due siciliani, una coppia di 30 anni bloccati nella capitale del Laos, Vientiane, da settimane, dopo che erano state chiuse le frontiere prima per gli italiani e poi per tutti gli europei. I due sono atterrati a Catania ieri dopo il volo Vientiane-Zurigo, poi per Roma e quindi per la Sicilia. "Siamo a casa in quarantena - dice al telefono il ragazzo che fino a qualche mese fa viveva in Inghilterra dove faceva il cameriere e altri lavoretti, insieme alla fidanzata, architetto - Siamo tornati grazie alla Svizzera che ci ha accolti nel loro volo e con noi altri 30 italiani". Il 30enne racconta di decine di telefonate con l'ambasciata italiana a Bangkok, in Laos c'è solo un console, ma alla fine grazie anche ad una altra coppia, lui italiano e lei Svizzera e la loro bambina, sono riusciti ad inserirsi nel volo per Zurigo. "La situazione in Laos è sempre più drammatica - dice - hanno chiuso anche le cliniche private e noi siamo stati ospitati da una famiglia di italiani dopo che il nostro albergo ha chiuso. In Laos prima di partire ci hanno fatto tanti controlli, ma poi sull'aereo eravamo tantissimi. Siamo felici di essere a casa".

13:03 – Morta a Enna un'altra ospite dell'Oasi Troina

C'è una quarta vittima tra gli ospiti dell'Irccs Oasi Maria Santissima di Troina: è una 59enne, positiva al Covid-19, che è deceduta nell'ospedale Umberto I di Enna, dove era ricoverata dallo scorso 30 marzo. Nella struttura che accoglie disabili mentali gravi sono in corso altri tamponi. I risultati noti parlano di 157 persone contagiate: 100 ospiti e 57 operatori.

12:52 – Sindaco di Trapani: "Consentire le consegne a domicilio per Pasqua"

Il sindaco di Trapani, Giacomo Tranchida, chiede al presidente della Regione siciliana e al prefetto che sia modificata l'ordinanza che prevede la chiusura domenicale e nei giorni festivi di tutti gli esercizi commerciali attualmente autorizzati, fatta eccezione per le farmacie di turno e le edicole, e di consentire la consegna a domicilio dei pasti, in considerazione delle festività pasquali. Nella circolare numero 4, emanata ieri, "viene espressamente detto - scrive il sindaco - che 'i relativi servizi di consegna a domicilio debbano essere parimenti sospesi, con eccezione della consegna di farmaci e di materiale editoriale. L'approssimarsi della Pasqua e del Lunedì dell'Angelo comporterà per i cittadini uno sforzo di isolamento in più a cui si assoceranno l'impossibilità di condividere la tavola con i propri cari. La chiusura di due giornate consecutive degli esercizi commerciali di generi alimentari porterà ad innalzare il pericolo che si creino sovraffollamenti nei supermercati". Il sindaco sottolinea che le festività rappresentano un'occasione di "pur minima ripresa" per gli esercizi commerciali e indica la modifica dell'ordinanza numero 14 del del 3 aprile scorso, nella parte in cui non prevede la deroga (così come previsto per farmacie ed edicole) della chiusura domenicale e nei giorni festivi per gli esercizi commerciali che offrono servizi di consegna a domicilio dei pasti e in generale di tutti i generi alimentari.

12:09 - Via Crucis virtuale nei quartieri di Palermo

Una Via Crucis virtuale nei 25 quartieri di Palermo, un percorso di fede, devozione e spiritualità grazie agli strumenti messi a disposizione dalla tecnologia. Questa è l'idea di un gruppo di creativi nata "dalla consapevolezza che le condizioni materiali e la necessità possono essere uno stimolo ad andare avanti con più determinazione e fantasia". L'appuntamento è per venerdì 10 aprile alle 17. Ciascun cittadino potrà prendervi parte affacciandosi dal proprio balcone e diffondere con il proprio telefonino uno dei brani della colonna sonora del film "La passione di Cristo" di Mel Gibson. 

12:05 - A cavallo per strada nel Siracusano, sanzionato

Sorpreso dai carabinieri a Portopalo di Capo Passero, nel Siracusano, mentre circolava in strada in sella al suo cavallo. Per questo l'uomo è stato sanzionato. Quando i militari lo hanno fermato, l'uomo si è giustificato dicendo che aveva dovuto far fare una passeggiata all'animale. Sono decine i casi di cittadini sorpresi fuori dalla propria abitazione senza un giustificato motivo in provincia di Siracusa.

12:03 - Il sindaco di Caltanissetta: "Chiarezza su Oss ospedale"

"Chiederò spiegazioni, anzi le pretenderò. La notizia che è rimbalzata rispetto alla positività di un operatore sanitario del Sant'Elia ed il dubbio sulla tempistica che riguarda I tamponi dovrà essere immediatamente fugato". Lo afferma il sindaco di Calatnissetta, Roberto Gambino, sul caso dell'operatore socio-sanitaro del Sant'Elia che sarebbe rientrato dal Nord Italia il 23 marzo scorso e avrebbe preso servizio in ospedale prima di eseguire i tamponi, e poi risultato positivo al Covid-19. "Il dire da parte del direttore generale dell'Asp 'è tutto sotto controllo' - aggiunge il sindaco - a me non basta. Voglio capire e devo sapere cosa sta accadendo se c'è un meccanismo che si è inceppato se l'ingranaggio fa acqua da qualche parte".

11:51 - Blocco di ricoveri a Siracusa

Il blocco dei ricoveri e la sanificazione urgente dei locali. Li ha chiesti il direttore facente funzioni dell'Unità operativa complessa di Medicina interna dell'ospedale Umberto I di Siracusa, Alfio Cimino, dopo il risultato dei tamponi positivi per alcuni pazienti nel reparto.

11:40 - Direttiva sindaco di Sciacca per marineria e negozi

Il sindaco di Sciacca, Francesca Valenti, ha firmato una direttiva per raccomandare agli operatori della pesca, oltre a rispetto delle misure sanitarie disposte dalle autorità nazionali, regionali e locali, l'osservanza di alcune prescrizioni: la disinfezione dei natanti e pescherecci, l'attivazione di protocolli di sicurezza anti contagio mediante l'adozione di dispositivi individuali di protezione (mascherine e guanti, igienizzante per le mani e altro), il rispetto della distanza interpersonale tra lavoratori. Inoltre, per le festività pasquali, nel comune è consentita l'apertura soltanto a farmacie ed edicole, queste ultime fino alle 13. Per Pasqua e Pasquetta i negozi di alimentari devono rimanere chiusi; ristoranti, pasticcerie e simili, già chiuse e  che lavorano con consegna a domicilio, dovranno sospendere nei due giorni le consegne.

11:39 - Numeri in calo, Sicilia verso stretta

In Sicilia i numeri dei contagi e dei ricoveri per Covid-19 sono in calo da tre giorni, così il governo Musumeci, apprende l'ANSA, sta lavorando a una nuova ordinanza con misure e controlli più rigidi in vista delle festività pasquali. L'obiettivo è una stretta difensiva proprio in una fase di calo delle contaminazioni.  

11 - Governo Musumeci discute manovra finanziaria

Il presidente Nello Musumeci ha convocato la squadra di governo per mettere a punto bilancio e legge di stabilità. Ci si prepara a una manovra di sostegno a famiglie e imprese, anche se per finanziare buona parte delle misure il governo dovrà ottenere il massimo dal confronto con lo Stato. Due gli obiettivi su cui punta l'assessore all'Economia, Gaetano Armao: la riduzione del contributo alla finanza pubblica e la sospensione della quota capitale dei mutui accesi con la Cassa depositi e prestiti. Il contributo che la Sicilia deve versare alle casse dello Stato ammonta a poco più di un miliardo, denaro che il governo immetterebbe in circuito se rimanesse nella disponibilità della Regione. Armao da giorni si batte affinché la sospensione della quota capitale dei mutui sia concessa anche alla Sicilia, esclusa come le altre regioni a statuto speciale dalla misura introdotta dal decreto 'Cura Italia' che riguarda invece le Regioni ordinarie.  

10:13 - Ipotesi riconversione impianti Blutec Termini Imerese

Lo stabilimento Blutec, ex Fiat, di Termini Imerese (Pa) potrebbe essere riconvertito per la produzione di dispositivi e macchinari di alta tecnologia per il sistema sanitario. L'azienda è gestita da commissari straordinari dopo un'inchiesta giudiziaria che ha coinvolto Blutec. L'ipotesi progettuale è del Distretto Meccatronica che, come scrive il Sole24Ore, ha già avviato contatti con i commissari, con i sindacati e con l'assessore regionale alle Attività produttive Mimmo Turano. "Guardiamo con attenzione al lavoro del distretto Meccatronica - dice l'assessore - che è in condizione di avviare un lavoro sinergico tra imprese e può mettere a regime un progetto di riconversione". Del progetto è stato informato anche Domenico Arcuri, amministratore delegato di Invitalia e commissario straordinario per l'emergenza Coronavirus. 

8:09 - Sequestrati 7mila litri di disinfettante nel Catanese

Militari del comando provinciale della guardia di finanza di Catania, nell'ambito dei servizi di controllo per l'emergenza Coronavirus, hanno sequestrato 6.074 confezioni di normale prodotto detergente, per complessivi 7.115 litri, venduto come sanificante senza che ne fossero state verificate le reali qualità biocide. Il prodotto era nel depositato di un ingrosso di detersivi di Bronte il cui titolare è stato denunciato alla Procura di Catania per frode in commercio. La capacità di eliminare virus da superfici, spiega la guardia di finanza, deve essere certificata da approfondite analisi chimiche e da un'apposita autorizzazione ministeriale prima che il prodotto venga immesso in commercio per evitare potenziali rischi per la salute pubblica. Il sequestro è stato eseguito su indagini della compagnia di Paternò. Altri reparti delle Fiamme gialle provvederanno al sequestro dello stesso prodotto già distribuito a diversi clienti in Sicilia.

8:05 - Il Comune Palermo illuminato con i colori del Tricolore

Come atto simbolico e di speranza per il superamento della emergenza del Covid-19, da questa sera Palazzo delle Aquile, sede del Comune di Palermo, è illuminato con i colori della bandiera italiana, "Un atto simbolico ma di forte impatto in questo momento in cui è importante che tutti si sentano parte della comunità – ha commentato il sindaco Orlando – Un modo per ribadire come nessuno è solo, nessun cittadino, nessuna città, in questo nostro sforzo comune per salvare vite umane e per uscire insieme da questo momento di forte crisi". L'illuminazione con il tricolore di Palazzo delle Aquile è stata realizzata gratuitamente, come omaggio alla città, dalla ditta Idock Event light design e la Sms Eventi di Emanuele Noto.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.