Mostre a Palermo: cosa fare nel weekend del 29 febbraio - 1° marzo

Sicilia

Inaugura a Palazzo Branciforte “Quello che rimane”, esito di un percorso artistico che ha avuto come protagonisti detenuti, operatori sociali e guardie carcerarie. Per le famiglie, domenica tour guidato tra i tesori arabo-normanni nascosti in città

Nonostante le disposizioni del Mibact, l’assessorato dei Beni culturali e dell’Identità siciliana ha confermato, tramite un post pubblicato sulla pagina Facebook, l’ingresso gratuito ai musei, alle gallerie e ai Parchi archeologici della regione per domenica 1 marzo. L’isola cerca dunque di resistere all’emergenza sanitaria di questi ultimi giorni, a partire dal suo capoluogo, dove il fine settimana si apre con una novità: a Palazzo Branciforte inaugura “Quello che rimane”, l'esito finale del progetto L'Arte della Libertà, che ha voluto descrivere il processo artistico di trenta persone tra detenuti, operatori socio sanitari, operatori museali e polizia penitenziaria. Ultimo weekend, inoltre, per prendere visione dei “Documenti di storia ebraica dalle collezioni del Museo Salinas”, mentre prosegue il successo di “Body Worlds Vital”. Per le famiglie, domenica tour guidato alla scoperta dei tesori arabo-normanni di Palermo.

Le iniziative di CoopCulture

L’emergenza coronavirus non ferma la Sicilia, che ha deciso, in un momento delicato come questo, di aprire le porte dei luoghi di cultura, confermando l’appuntamento con la domenica gratis ai musei. E per rendere l’offerta ancora più allettante, CoopCulture organizza una serie di iniziative in diversi siti di Palermo e della Regione e invita soprattutto i siciliani a "invadere" pacificamente i luoghi culturali.
Nel capoluogo, operatori di CoopCulture si presteranno per condurre i visitatori in percorsi guidati al Museo archeologico Solinas, al Castello della Zisa e all’Orto Botanico. Stessa iniziativa al Chiostro dei Benedettini di Monrelae e alla Valle dei Templi e al museo archeologico “Pietro Griffo” di Agrigento. In programma anche laboratori per i più piccoli. 

Mostre che inaugurano a Palermo questa settimana

“Quello che rimane” - Palazzo Branciforte

È aperta da venerdì 28 febbraio, a Palazzo Branciforte, la mostra "Quello che rimane”, una raccolta di scritte, disegni e oggetti per documentare il processo artistico che ha trasformato l'esperienza del tempo condiviso di trenta persone - tra detenuti, operatori socio sanitari, operatori museali e polizia penitenziaria - in installazioni, video e performance. L’esposizione rappresenta l'esito finale del progetto L'Arte della Libertà e sarà visitabile fino al 29 marzo.

Mostre ed eventi in corso a Palermo tra febbraio e marzo 2020

“Caravaggio Experience. La fuga e l’indagine” - Palazzo Sant’Elia

Carvaggio Experience. La fuga e l’indagine” non è una semplice mostra, ma un viaggio avvolgente tra video installazioni, visite con costumi d’epoca e sonorità barocche. Un percorso della durata di 45 minuti pensato per coinvolgere il visitatore in un’esperienza emozionale alla scoperta di Caravaggio e delle sue opere. L’esposizione è aperta fino al 30 aprile 2020.

“Body Worlds Vital” - Real Albergo dei Poveri

Continua a Palermo “Body Worlds Vital”, il percorso espositivo dedicato all’anatomia del corpo umano, capace di attirare oltre 50 milioni di visitatori in tutto il mondo. Numeri da capogiro anche nel capoluogo siciliano per la mostra allestita fino al 29 marzo presso il Real Albergo dei Poveri, dove si presenta in una veste rinnovata rispetto alla sua versione originale, concentrandosi principalmente sulla salute, sul buon funzionamento del nostro organismo e sulla prevenzione dalle più comuni malattie.

Documenti di storia ebraica dalle collezioni del Museo Salinas

Si conclude domenica la mostra “Documenti di storia ebraica dalle collezioni del Museo Salinas”, organizzata da CoopCulture in occasione della Giornata della Memoria. Tramite pannelli e filmati, il percorso vuole ripercorrere la storia del popolo ebraico dal III-IV secolo d.C. al 1492, anno dell’Editto di espulsione dalla Spagna della popolazione giudaica emanato dai re cattolici Isabella di Castiglia e Ferdinando d’Aragona. In esposizione anche una selezione di reperti e documenti che raccontano alcuni capitoli della storia ebraica in Sicilia.

Mostre da non perdere nel resto della Sicilia

“Novecento. Artisti di Sicilia” – Noto (Siracusa)

È visitabile fino al 30 ottobre la mostra “Novecento – Artisti di Sicilia. Da Pirandello a Guccione”, curata da Vittorio Sgarbi, presso il Convitto delle Arti di Noto. Da Guttuso a Guccione, da Caruso a Piccolo, sono oltre 200 le opere esposte, tutte appartenenti all’ultimo secolo e unite da un unico fil rouge: il realismo.

“La casa della farfalle” – Marsala

Dopo il grande successo ottenuto a Palermo, la “Casa delle farfalle” giunge a Marsala (Trapani). Dal 28 febbraio 2020 al 6 gennaio prossimo, presso il Complesso Monumentale di San Pietro, sono in mostra centinaia di farfalle di diverse specie, che volano libere all’interno di un giardino creato ad hoc. Tra di esse anche la “farfalla cobra”, che si caratterizza per i suoi vivaci colori e per le dimensioni delle sue ali, la cui apertura può raggiungere anche i 30 centimetri.

The Iceberg – Catania

Per l’artista romano Giorgio di Noto internet è come un iceberg, di cui conosciamo solo la punta che emerge dall’acqua, una piccolissima parte rispetto a ciò che si nasconde sotto la superficie. Fino al 12 aprile, è fruibile al Plenum di Catania la mostra intitolata appunto “The Iceberg”, il cui fulcro è il cosiddetto “Dark Web”, smascherato dall’artista attraverso delle fotografie reperite negli angoli oscuri della rete, in particolare quelle utilizzate dai venditori di droga, nelle quali le sostanze stupefacenti vengono riprodotte con inchiostri speciali e visibili solo con una luce ultravioletta.

Eventi per bambini a Palermo

Appuntamento con l’artista - Libero Gioco

Lunedì 2 marzo, alle ore 16:30, ultimo “Appuntamento con l’artista”, il laboratorio condotto da Chicca Cosentino e Gabriella Fiore presso la sede dell’Associazione Libero Gioco di Palermo. Protagonista dell’ultimo incontro, intitolato “Pittura e sogno”, sarà l’arte di Marc Chagall. Il laboratorio è aperto ai bimbi dai 4 ai 7 anni.

Family tour: percorso arabo-normanno

Palermobimbi organizza domenica 1° marzo, una nuova passeggiata alla scoperta di Palermo, in particolare dei tesori arabo-normanni nascosti in città. La visita, che inizierà alle 10:30 da San Giovanni degli Eremiti, indagherà i monumenti e l’eredità che questi popoli hanno lasciato.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.