Gestivano tre piazze di spaccio tra Catania e Francofonte: 6 arresti

Sicilia
Foto di archivio (Fotogramma)

Il gruppo utilizzava parte dei proventi per mantenere in carcere esponenti del clan Cappello-Bonaccorsi. Per vantarsi della posizione economica, uno degli indagati ha fotografato il proprio figlio neonato coperto di banconote 

Gestivano tre importanti piazze di spaccio tra Catania, nei rioni Pigno e Fossa dei leoni, e Francofonte, nel Siracusano, e parte dei proventi della loro attività illecita li utilizzavano per mantenere in carcere esponenti del clan Cappello-Bonaccorsi. I carabinieri del capoluogo etneo hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip su richiesta della Dda, nei confronti di sei persone, con età compresa tra i 25 e i 37 anni, accusate a vario titolo dei reati di associazione mafiosa e spaccio di sostanze stupefacenti.

Le indagini

Il gruppo, stando a quanto emerso dall’attività investigativa, coordinava un vasto spaccio di marijuana e cocaina ed era in possesso di armi da guerra. Per vantarsi della posizione economica, uno degli indagati ha fotografato il proprio figlio neonato coperto di banconote.
Le indagini sono nate da una costola dell'operazione 'Notti bianche' dei carabinieri della compagnia di Gravina di Catania su una banda specializzata in furti di bancomat e si sono avvalse di intercettazioni e dichiarazioni di pentiti.  

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.