Catania, tenta di strangolare l'ex compagno: arrestato un 31enne

Sicilia
Foto di archivio

L’aggressore non riusciva ad accettare la fine della relazione con l’uomo col quel era legato sentimentalmente da diversi anni. La vittima si è presentata in ospedale con evidenti segni di strangolamento, costole rotte e lividi al volto 

Accecato dalla gelosia, ha picchiato violentemente l’uomo con cui era legato sentimentalmente, cercando anche di strangolarlo, perché non accettava la fine della loro relazione che durava da anni. La polizia di Catania ha arrestato un 31enne marocchino per tentato omicidio e maltrattamenti in famiglia. Le indagini hanno preso il via dopo che la vittima si è presentata in ospedale con evidenti segni di strangolamento, costole rotte e lividi al volto, dicendo ai medici e al personale della Questura di aver subito un pestaggio da un altro uomo, col quale aveva una relazione oltre sette anni. Per evitare la cattura, l’aggressore si era nascosto in uno scantinato della palazzina in cui abita, saltando dalla finestra del proprio appartamento e scivolando attraverso la grondaia del condominio.

Maltrattamenti andavano avanti da anni

La vittima ha riferito ai poliziotti di aver subito, più volte negli anni, violenze e maltrattamenti, ma nell’ultimo periodo glin episodi si erano fatti più frequenti a causa della gelosia e dell'incapacità del suo compagno di accettare la fine della loro storia d'amore. A spingerlo a denunciare una sua amica e testimone delle violenze fisiche e psicologiche subite dall'uomo ricoverato in ospedale che ha ammesso di non aver mai denunciato per "paura di essere ucciso o nuovamente picchiato senza un briciolo di pietà".

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.