Siracusa, falsi certificati d’invalidità: un indagato morto d’infarto

Sicilia
Immagine di archivio (Agenzia Fotogramma)

Si tratta di un medico ed ex consigliere comunale 70enne coinvolto nell’inchiesta “Povero Ippocrate”, in pensione dal gennaio del 2017. Secondo la procura, avrebbe favorito amici e colleghi dando pareri favorevoli a concessioni di sussidi senza che vi fossero motivi 

È morto questa notte, a causa di un infarto, Antonino Zito, 70 anni, medico ed ex consigliere comunale di Siracusa, che una settimana fa era finito tra gli indagati nell'inchiesta "Povero Ippocrate" su falsi invalidi e medici compiacenti. Persone a lui vicine sostengono che da quando era stato coinvolto nella vicenda giudiziaria era caduto in uno stato di prostrazione.

L’accusa nei confronti del medico

Secondo la procura, il 70enne avrebbe favorito amici e colleghi dando il suo parere favorevole alla concessione dei sussidi senza che, nei casi contestati, ve ne fossero i motivi. In pensione dal gennaio 2017, Zito per tanti anni è stato presidente della prima commissione del centro medico legale Inps per l'accertamento delle invalidità. 

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.