Contraffazione in Sicilia, scoperti attrezzi per il fitness taroccati

Sicilia
Foto di Archivio (Agenzia Fotogramma)

In totale sono stati sequestrati 20 macchinari contraffatti per un valore complessivo di 65mila euro. Gli investigatori hanno, inoltre, denunciato i gestori dei centri sportivi

La contraffazione arriva anche in palestra. La guardia di finanza ha sequestrato - in due palestre a Cefalù (Palermo) e Santa Ninfa (Trapani) - numerose attrezzature per il fitness riprodotte illegalmente. Le fiamme gialle hanno scoperto diversi attrezzi per l'allenamento risultati vere e proprie "copie" di noti macchinari dell'azienda italiana "Technogym" costruite violando il brevetto internazionale depositato dalla casa produttrice, ovvero riportanti il suo marchio contraffatto e tali da non garantire la sicurezza agli utenti. Si tratta di panche, bilancieri e tapis roulant importati dall'estero.

Il sequestro

In totale sono stati sequestrati 20 macchinari contraffatti per un valore complessivo di 65mila euro. Gli investigatori hanno, inoltre, denunciato i gestori dei centri sportivi.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.