Palermo, aggredì autista di un bus e fuggì: rintracciato e denunciato

Sicilia
Autobus Amat (ANSA)

Il ragazzo di 20 anni dovrà rispondere dei reati di rapina, danneggiamento e interruzione di pubblico servizio

Il giovane di 20 anni, la notte tra venerdì e sabato ha aggredito un autista dell'Amat al capolinea di piazza Cupani a Palermo, è stato rintracciato dalla polizia. Il ragazzo in passato era stato denunciato già per borseggi e rapine sempre sugli autobus: adesso dovrà rispondere dei reati di rapina, danneggiamento e interruzione di pubblico servizio.

La dinamica dell'aggressione

La notte dell'aggressione, il 20enne era ubriaco e ha picchiato l'autista perché, seguendo il regolamento, non gli ha fatto portare sul mezzo la bici. L'aggressore ha aperto il gabbiotto dell'autista, ha ripetutamente colpito la vittima. Il giovane è sceso dal mezzo pubblico, si è munito di una spranga custodita in un vano della bicicletta elettrica, è risalito sull'autobus e ha percosso il dipendente, che si è procurato la frattura di un dito. Inoltre, prima di fuggire, l'aggressore si è impossessato delle chiavi del mezzo e lo ha danneggiato. La polizia lo ha rintracciato grazie alle immagini riprese dalle telecamere dell'autobus.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.