Catania, evade da domiciliari e picchia la fidanzata: arrestato 20enne

Sicilia
Foto di archivio

Raggiunta l’abitazione della ragazza, il giovane l’ha afferrata per i capelli e l’ha presa a pugni sul viso perché lei non ha voluto mostrargli il cellulare nel quale lui credeva di trovare messaggi “compromettenti” 

Ossessionato dalla gelosia, ha evaso i domiciliari e, preso uno scooter, ha raggiunto l’abitazione della sua ragazza 19enne. Una volta a destinazione, ha afferrato la ragazza per i capelli e l’ha presa a pugni sul viso perché lei non ha voluto recarsi da lui per mostrargli i messaggi “compromettenti” che avrebbe avuto sul proprio cellulare. È accaduto a Catania. A finire in manette per evasione, maltrattamenti e lesioni personali è stato un ragazzo di 20 anni, già ai domiciliari per droga.

Il 20enne di nuovo ai domiciliari

A chiamare i carabinieri è stata la stessa ragazza, alla quale i medici del Pronto Soccorso hanno diagnosticato un trauma cranico ed una contusione al naso, giudicandola poi guaribile in 10 giorni. Dopo l’arresto, il 20enne è stato nuovamente posto agli arresti domiciliari.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24