Catania, sequestrati a un imprenditore beni per 2,2 milioni di euro

Sicilia
Foto di archivio (Fotogramma)

Il provvedimento, disposto dal gip su richiesta della Procura, è scattato per infedele dichiarazione dei redditi e Iva da parte della società del 33enne, accertata dai controlli eseguiti dalla guardia di finanza 

La guardia di finanza di Catania ha sequestrato beni per 2,2 milioni di euro a A.S., 33 anni, titolare di una società catanese attiva nel settore del 'commercio al dettaglio di altri articoli per uso domestico', per infedele dichiarazione dei redditi e Iva. Il provvedimento giudiziario, disposto dal gip su richiesta della Procura, è scaturito da un'attività di verifica fiscale condotta dal nucleo di polizia economico finanziaria.

Gli accertamenti delle Fiamme Gialle

Dall’accertamento eseguito dai militari, è emersa l’omessa registrazione di ricavi da parte della società per oltre 4 milioni negli anni d’imposta dal 2015 al 2018. Le verifiche delegate dalla Procura hanno consentito di sottoporre a vincolo reale l'immobile di proprietà dell'indagato e il saldo di 2 conti correnti societari.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24