Contrabbando di sigarette, cinque condanne a Marsala

Sicilia
Foto di Archivio (ANSA)

I cinque uomini il primo maggio 2018 erano stati arrestati dalla guardia di finanza mentre su un peschereccio stavano trasportando sei tonnellate di sigarette

Per contrabbando di sigarette, il gup di Marsala - Francesco Parrinello - ha condannato cinque tunisini che il primo maggio 2018 erano stati arrestati dalla guardia di finanza mentre su un peschereccio salpato dal nord Africa stavano trasportando sei tonnellate di sigarette. Partiti, probabilmente, dalle coste libiche, erano diretti verso la punta occidentale della Sicilia.

Le condanne

Due anni e otto mesi di carcere sono stati inflitti al comandante del peschereccio bloccato dalla motovedetta delle Fiamme Gialle, B.N.M, mentre a due anni e quattro sono stati condannati i quattro membri dell'equipaggio, J.E., H. D., A.B e A.G. 

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24