Palermo, sparano a un'auto con fucile ad aria compressa: la denuncia

Sicilia
Foto di archivio (ANSA)

L'aggressione è avvenuta nei pressi del cancello Giusino del Parco della Favorita. Gli agenti della scientifica hanno eseguito i rilievi sulla vettura 

"Due giovani armati di carabina ad aria compressa hanno sparato contro la mia auto provocando la foratura di una ruota e un foro alla portiera dell'auto. Nei giorni scorsi era successo anche a mia moglie", questo quanto raccontato da G. A., vittima dell'aggressione avvenuta nei pressi del cancello Giusino del Parco della Favorita a Palermo, ai poliziotti del commissariato di Mondello.

Le parole dell'uomo

Gli agenti della scientifica hanno eseguito i rilievi sulla vettura dell'uomo che sui social ha postato le foto dell'auto danneggiata e dei due presunti autori della sparatoria che fuggivano a bordo di due bici. "Due balordi imboscati nella macchia del sentiero Landolina si divertivano a sparare alle ruote delle macchine di passaggio con una carabina ad aria compressa molto potente. Piazzati poco dopo il cancello Giusino della Favorita, avranno fatto decine di vittime e tra queste anche un mio pneumatico di un treno appena comprato - scrive l'uomo - Lo stesso è accaduto a mia moglie e sarà probabilmente accaduto a decine di automobilisti ignari. Ieri il colpo ha mancato il copertone e ha colpito la portiera posteriore. Mi sono fermato e ho visto i due balordi vestiti da ciclisti nascondere frettolosamente la carabina e scappare verso il bosco spingendo in salita due mountain-bike. Ho fatto una serie di foto con lo zoom del mio cellulare".  

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24