Partinico, percepiva reddito di cittadinanza ma lavorava in nero

Sicilia

Il 38enne è stato denunciato a seguito di un controllo in un panificio nel quale sono stati scoperti altri tre lavoratori irregolari. All'uomo è stata sequestrata la carta utilizzata per percepire il sussidio 

Lavorava in nero in un panificio di Partinico, ma percepiva il reddito di cittadinanza. Per V.O., un 38enne residente a Partinico, è scattata la denuncia da parte della guardia di finanza per violazione della normativa sul reddito di cittadinanza con conseguente sequestro della carta di Poste Italiane utilizzata per percepire il sussidio.

I controlli

L'ennesimo 'furbetto' è stato scoperto durante un controllo della guardia di finanza in un panificio dove sono stati trovati altri tre lavoratori in nero. Per l'attività commerciale oltre la proposta di chiusura in attesa della regolarizzazione sono stati accertati dai militari ricavi non dichiarati ai fini dell'imposta sul reddito per un importo di oltre 275.000 euro ed un'evasione all'Iva per oltre 15.000 euro.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24