Catania, minaccia madre con una lama di far esplodere casa: arrestato

Sicilia

La donna di 63 anni si era rifiutata di dare soldi al figlio per permettergli di comprare droga e alcol o per viaggiare all'estero: i carabinieri hanno ammanettato e condotto in carcere il giovane 

I carabinieri del comando provinciale di Catania hanno arrestato un 25enne con l’accusa di maltrattamenti in famiglia. Il giovane, puntando un coltello contro la gola della madre di 63 anni, aveva minacciato di far esplodere la casa con il gas. Secondo una prima ricostruzione, il motivo sarebbe legato a una questione di soldi: la donna, infatti, si sarebbe rifiutata di consegnare del denaro al figlio, che lo avrebbe speso in droga, alcol o viaggi all’estero.

Il giovane aveva dei precedenti

Il gip, su richiesta della procura distrettuale, ha emesso nei confronti del ragazzo un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, dove è stato tradotto dai carabinieri dopo essere stato ammanettato. Non è la prima volta che il giovane finisce in cella: la vittima lo aveva già denunciato in passato, ma era stato scarcerato. All’epoca la donna non si era opposta alla revoca della misura restrittiva dopo che il 25enne, una volta fuori di galera, aveva promesso di cambiare atteggiamento.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24