Casteldaccia, un anno fa la tragedia: messa a Palermo in ricordo delle 9 vittime

Sicilia

La funzione religiosa ha avuto luogo nella parrocchia Madonna di Lourdes alla Zisa. Il 3 novembre scorso il Milicia uscì dagli argini e un fiume di fango e acqua travolse la villetta presa in affitto dalla famiglia Giordano 

A un anno dalla tragedia di Casteldaccia, quando nove persone persero la vita a causa dell’esondazione del fiume Milicia, una messa per ricordare le vittime è stata celebrata a Palermo nella parrocchia Madonna di Lourdes alla Zisa, in piazza Ingastone.

Le parole del parroco

"Oggi ricordiamo anche il primo anniversario della tragedia che ha fatto nove vittime a Casteldaccia e che ha provocato tanto dolore e sofferenza alle famiglie coinvolte - ha detto padre Luis -. Un dolore che continua sempre a essere presente e la nostra comunità vuole esprimere vicinanza, affetto e si stringe nella preghiera per sostenere e accompagnare una sofferenza che umanamente non si può sostenere". "Ho cercato di essere quanto più vicino alla famiglia, a Giuseppe Giordano - ha continuato il parroco - da un lato il dolore si rinnova e dall'altro la vita continua nel Signore che è la nostra salvezza, come ci ricorda oggi il vangelo di Luca con la storia di Zaccheo".

Le vittime

Il 3 novembre scorso a causa del maltempo il Milicia uscì dagli argini e un fiume di fango e acqua travolse la villetta presa in affitto dalla famiglia Giordano in contrada Dogali Cavallaro, a Casteldaccia. Quella sera morirono la moglie di Giuseppe Giordano, Stefania Catanzaro, 32 anni, i due figli della coppia, Federico di 15 anni, e Rachele di 1 anno, i genitori di Giuseppe, Antonino di 65 anni e la moglie Matilde Comito di 57, la sorella Monia Giordano, 40 anni, suo figlio Francesco di 3 anni, il fratello Marco Giordano, 32 anni, oltre alla nonna del piccolo Francesco, Nunzia Flamia, di 65 anni. Gli unici a salvarsi furono Giuseppe Giordano, che sfuggì alla furia dell’acqua aggrappandosi a un albero, la figlia Asia oggi 12 anni, il cognato Luca Rughoo e la nipote Manuela, coetanea di Asia, che erano usciti per andare a comprare dei dolci.  

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24