Palermo, rotto un lampioncino nella piazzetta dedicata a Don Puglisi

Sicilia

L'atto vandalico è stato compiuto da un gruppo di ragazzi tra i 15 e i 17 anni. Il presidente del Centro di Accoglienza Padre Nostro, fondato dal sacerdote ucciso dalla mafia, ha chiamato la polizia e ha fatto riparare il danno

Un lampioncino è stato rotto a Palermo nella piazzetta Beato Padre Pino Puglisi, dove il 15 settembre 1993 il parroco di Brancaccio (CHI ERA) è stato ucciso da Cosa Nostra. A quanto si apprende, l'atto vandalico è stato compiuto da un gruppo di ragazzi tra i 15 e i 17 anni. Maurizio Artale, presidente del Centro di Accoglienza Padre Nostro fondato da Don Puglisi, ha chiamato la polizia e ha fatto sostituire il lampioncino.

I precedenti

Nei mesi scorsi si sono verificati altri episodi di vandalismo legati alla figura del prete assassinato dalla mafia. Il 24 settembre, nella chiesa del Corpus Domini in via padre Messina, nei pressi del porticciolo di Sant’Erasmo, è stato imbrattato un quadro esposto alla mostra dedicata a padre Pino Puglisi. Il 10 marzo, invece, tre ragazzini hanno staccato uno striscione e urlato delle minacce nel Centro di Accoglienza, a poche ore dalla consegna del progetto definitivo dell’asilo nido di Brancaccio al Comune.

I più letti