Naufragio a Lampedusa, il video del ritrovamento della barca affondata

Sicilia

Al via oggi le operazioni per recuperare i cadaveri dei migranti a bordo della barca affondata lo scorso 7 ottobre a 6 miglia a Sud dell'isola. Ieri sono stati individuate almeno 12 salme a una profondità di circa 60 metri

I sommozzatori della guardia costiera oggi sono scesi a circa 60 metri di profondità, a sei miglia a Sud dalla costa di Lampedusa, dove lo scorso 7 ottobre è naufragata la barca con 50 migranti a bordo (FOTO). Sono almeno 12 i corpi che sono stati individuati ieri dai soccorritori. 

Il naufragio

Nella notte tra il 6 e il 7 ottobre, a largo delle coste di Lampedusa, una barca in legno con a bordo 50 persone si è ribaltato durante le operazioni di soccorso della guardia costiera e della guardia di finanza. Al momento del trasbordo i migranti si sono spostati tutti da un lato e, anche a causa del mare mosso, l'imbarcazione si è rovesciata. I soccorritori erano riusciti a recuperare i cadaveri di 13 donne, mentre altre 22 persone erano state tratte in salvo. Circa 20 persone risultavano ancora disperse, ma nella giornata di ieri la guardia costiera ha individuato la barca affondata e almeno 12 corpi.

I più letti