Catania, raid punitivo contro il compagno della sua ex: due arresti

Sicilia
Foto di archivio (ANSA)

L'aggressione per motivi di gelosia. Ai domiciliari sono finiti un 30enne, organizzatore della spedizione, e un 26enne. Denunciato in stato di libertà, invece, un 17enne. La vittima ha riportato un trauma contusivo alla regione occipitale destra  

Ha aggredito l’attuale compagno della sua ex fidanzata perché geloso, organizzando una vera e propria spedizione punitiva nei suoi confronti. A guidare l’agguato è stato un trentenne, accompagnato da un suo fratello di 17 anni e da un amico di 26. Fermati dai carabinieri, i due maggiorenni sono stati posti agli arresti domiciliari, mentre il minorenne è stato denunciato in stato di libertà.

L’aggressione

I tre hanno atteso che la vittima salisse a bordo della sua auto e con dei bastoni hanno sfondato il finestrino laterale della vettura e lo hanno colpito diverse volte. Seppur ferito, il ragazzo è riuscito ad allertare i carabinieri di Catania, che sono intervenuti sul posto bloccando gli aggressori che, concluso il pestaggio, se ne stavano andando. Trasportato al pronto soccorso dell'ospedale ‘Garibaldi’ di Catania, gli è stato diagnosticato un trauma contusivo alla regione occipitale destra con una prognosi di dieci giorni.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24