Rissa a San Giuseppe Jato, salgono a tre gli arrestati

Sicilia

In manette due sorelle con l'accusa di tentato omicidio e un uomo per resistenza a pubblico ufficiale. Trovato un piccolo arsenale in casa di una delle due donne

In totale sono tre gli arrestati per la rissa scoppiata ieri, 25 agosto, a San Giuseppe Jato, nel Palermitano, e che ha coinvolto due famiglie in via Anime Sante. Oltre alle due sorelle finite in manette già ieri per tentato omicidio, oggi è toccato a un uomo, accusato di resistenza a pubblico ufficiale.

Piccolo arsenale in casa

La violenta lite è stata causata dalla musica ad alto volume e dell'abbaiare dei cani. Infastidita da ciò, la prima delle due donne ha preso un’arma ad aria compressa e ha iniziato a sparare verso i vicini. Poco dopo, è stata raggiunta dalla sorella, anch’essa con un fucile ad aria compressa. La coppia è stata raggiunta e lievemente ferita dai colpi. In casa della donna che ha sparato per prima, è stato trovato un piccolo arsenale, composta da un fucile e una pistola ad aria compressa, una balestra con frecce e un taser elettrico.

I più letti