Catania, la polizia scopre dei negozi abusivi e delle truffe

Sicilia
Foto di Archivio (ANSA)

Gli agenti hanno controllato 24 negozi, 17 dei quali erano totalmente abusivi. Si tratta di parrucchieri, minimarket, ristoranti/bar, negozi di vendita di casalinghi e di antiquariato, officine meccaniche e altro ancora

A Catania la polizia ha scoperto numerosi esercizi commerciali totalmente abusivi, molti dei quali allestiti da anni in immobili di proprietà o comunali o dell'Istituto autonomo case popolari. Si tratta di parrucchieri, minimarket, ristoranti/bar, negozi di vendita di casalinghi e di antiquariato, officine meccaniche e altro ancora.

I controlli

Gli agenti hanno controllato 24 negozi, 17 dei quali erano totalmente abusivi. Inoltre, i poliziotti hanno contestato l'invasione di 1.670 mq di spazio pubblico e accertato la posizione abusiva dei portieri degli stabili, uno dei quali era stato assunto in nero da 20 anni, che avrebbero percepito indebitamente il reddito di cittadinanza e quello di inclusione. 

La truffa

In diversi altri casi sono stati indagati interi nuclei familiari sempre per truffa aggravata per il conseguimento delle erogazioni pubbliche: per fare percepire un sussidio economico a uno dei parenti e fruirne tutti, avrebbero falsamente attestato di essere disoccupati, iscrivendosi persino nelle liste di disoccupazione dell'Ufficio di Collocamento.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24