Vittoria, travolti da auto pirata sull'uscio di casa: in pericolo di vita il bimbo ferito

Sicilia
L'incidente a Vittoria

Domani, domenica 14 luglio, è previsto il lutto cittadino. Invece, lunedì 15 luglio è in programma in carcere l'interrogatorio di garanzia di Rosario Greco, 37 anni, il conducente del Suv

"La situazione è ancora grave, le condizioni del piccolo sono stabili, ed è sempre in pericolo di vita e la prognosi resta riservata. Stiamo monitorando 24 ore al giorno le sue condizioni". Sono le parole di Eloisa Grasso direttrice dell'Unità di terapia intensiva neonatale del Policlinico di Messina, riferendosi alle condizioni del piccolo di 11 anni, travolto, assiema al cuginetto che è morto, da un Suv mentre si trovava davanti casa a Vittoria. Da ieri mattina, venerdì 12 luglio, il piccolo, che ha perso le gambe (quasi del tutto tranciate nel terribile impatto), è ricoverato al Policlinico di Messina. (IL VIDEO DELL'INCIDENTE)

Lunedì l'interrogatorio del conducente

L'interrogatorio di garanzia di Rosario Greco, 37 anni, accusato di omicidio stradale aggravato, di omissione di soccorso e di guida in stato di ebbrezza e sotto l'effetto di sostanze stupefacenti, è in programma lunedì 15 luglio in carcere. Sono pesanti i capi di accusa a carico del figlio del "re" degli imballaggi di Vittoria, Emanuele Greco detto "Elio", non nuovo a certe scorribande in città rimaste impunite. Infatti, la sera prima dell'incidente aveva avuto un alterco a Scoglitti, frazione marinara di Vittoria, con alcuni frequentatori di un esercizio pubblico.

Domani lutto cittadino

La Commissione straordinaria che attualmente gestisce il comune di Vittoria, sciolto per mafia lo scorso anno, ha proclamato per domani, domenica 14 luglio, il lutto cittadino. I funerali del bambino si terranno alle ore 10,30 nella chiesa di San Giovanni Battista e saranno celebrati dal vescovo di Ragusa, Carmelo Cuttitta. Inoltre, i cittadini sono stati invitati a osservare un minuto di silenzio e di raccogliemento in qualsiasi posto si trovino. "Inaudito che la città sia ostaggio di chi è libero di circolare a questa velocità", le parole del Commissario straordinario del comune di Vittoria, Filippo Dispenza, uno dei tre componenti la commissione che amministra in questo momento il Comune. Poi ha aggiunto: "Ci costituiremo parte civile nel processo contro Rosario Greco e gli occupanti del Suv che ha travolto i due bambini. Lo facciamo a difesa della città e di tutti i cittadini. Ma anche per onorare Alessio, povera vittima innocente e fare sentire la nostra vicinanza alle famiglie coinvolte in questa terribile tragedia".

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24