Bronte, litiga con la madre mentre è ai domiciliari: “Meglio il carcere”

Sicilia

Il 36enne, buttato fuori di casa dalla mamma, è stato bloccato dai carabinieri a metà strada tra la sua abitazione e la caserma

Dopo un violento litigio con la madre che lo aveva buttato fuori di casa, Biagio Catania, 36enne che stava scontando i domiciliari con il braccialetto elettronico, ha preferito recarsi dai carabinieri dicendo che era meglio andare in carcere che restare con la donna. Questo quanto avvenuto nella sera di domenica 2 giugno a Bronte, in provincia di Catania. I militari, intervenuti dopo che in caserma era scattato l'allarme, hanno bloccato l'uomo a metà strada tra la sua abitazione e la caserma dei carabinieri. 

I più letti