Droga, polizia sequestra 100 chili di marijuana a Catania

Sicilia

A Catania sono stati arrestati Carmelo e Vincenzo Matà di 44 e 40 anni, per spaccio di sostanza stupefacente. A Paternò, invece, è finito in manette un uomo di 35 anni, Salvatore Furnari

La polizia a Catania ha arrestato due fratelli, Carmelo e Vincenzo Matà di 44 e 40 anni, per spaccio di sostanza stupefacente. Durante una perquisizione in un garage di loro proprietà, all'interno di grossi borsoni neri impermeabili, gli agenti hanno trovato e sequestrato circa 100 chili di marijuana. Parte della droga era già suddivisa in dosi che gli investigatori ritengono fossero pronte per essere vendute al dettaglio nelle piazze di spaccio.

A Paternò 30 chili di droga

Invece, a Paternò, in provincia di Catania, è finito in manette un uomo di 35 anni, Salvatore Furnari per spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione di armi e munizioni. Durante una perquisizione nella sua abitazione, i carabinieri hanno trovato 30 chili di marijuana, dal valore di circa 200mila euro, e materiale per confezionare dosi. Sequestrate anche due pistole: una semiautomatica calibro 45 e una rivoltella calibro 38, entrambe matricola abrasa, e 15 cartucce di diverso calibro. Furnari, che stava rientrando in bus da Caltanissetta, è stato catturato sul pullman fatto fermare apposta nell'area di servizio di Motta Sant'Anastasia sull'autostrada Palermo-Catania.

I più letti