Catania, picchiano un automobilista dopo un incidente: due arresti

Sicilia

L'uomo, dopo aver investito un 15enne a bordo di una bici rubata, si è fermato per prestare soccorso, ma è stato circondato e malmenato. Secondo gli inquirenti, l'aggressione serviva per lucrare sull'incidente 

Ha investito un 15enne a bordo di una bicicletta elettrica, si è fermato per prestargli soccorso, ma è stato circondato da alcuni residenti della zona, sequestrato e picchiato da uno dei presenti. Questo quanto accaduto venerdì 10 maggio nel quartiere Picanello a Catania. Gli agenti hanno avviato le indagini dopo che il 15enne si è presentato al pronto soccorso, accompagnato dalla madre, raccontando di essere stato investito da un pirata della strada. Secondo quanto ricostruito dalla polizia di Stato, lo scopo dell'aggressione sarebbe stato quello di lucrare sulle lesioni riportate dal minore, investito mentre era a bordo di una bici rubata. L'automobilista ha dovuto fare ricorso alle cure dei sanitari.

Arresti e denunce

In manette sono finiti i genitori del 15enne con le accuse di simulazione di reato, falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico, tentata truffa, calunnia, resistenza e oltraggio a pubblici ufficiali, violenza e minacce a pubblici ufficiali, associazione per delinquere finalizzata alla truffa aggravata, anche il figlio è stato denunciato per gli stessi reati. I poliziotti hanno identificato e denunciato, in stato di irreperibilità, l'autore dell'aggressione nei confronti dell'automobilista accusandolo di falsità ideologica, percosse, lesioni dolose, favoreggiamento, minacce, sequestro di persona a scopo di estorsione e associazione per delinquere semplice finalizzata alla truffa aggravata.

I più letti