Donna guida contromano a Palermo, insulta vigili e fugge: condannata

Sicilia

La conducente è stata condannata per oltraggio a pubblico ufficiale dopo che aveva insultato i due agenti municipali che l’avevano fermata 

Una donna è stata condannata per oltraggio a pubblico ufficiale dopo aver insultato i due vigili che l’avevano fermata mentre era alla guida. L'episodio risale a ottobre 2016: la donna aveva percorso un tratto di via De Gasperi a Palermo contromano ed era quindi stata fermata da una pattuglia. Successivamente però la conducente aveva rifiutato di farsi identificare, e dopo aver insultato i vigili era fuggita a bordo della propria auto. La donna è stata condannata al pagamento di 600 euro nei confronti del Comune, che si è costituito parte civile. Stessa cifra, complessivamente, ha dovuto versare ai due agenti della polizia municipale che aveva insultato. I due hanno devoluto la somma in beneficenza. 

I più letti