Agguato a Siracusa, due arresti per tentato omicidio

Sicilia
Foto di archivio (ANSA)
polizia_ansa

I due arrestati, Danilo Greco e Giancarlo Limpido, avrebbero sparato contro Daniele Caruso. Alla base del gesto, che risale al 9 agosto scorso, ci sarebbero contrasti legati a una partita di droga 

Due persone sono state arrestate a Siracusa per tentato omicidio e detenzione di armi dalla polizia. Si tratta di Danilo Greco, 33 anni, e Giancarlo Limpido, 37 anni. Secondo gli agenti della squadra mobile, che hanno eseguito le due ordinanze di custodia cautelare in carcere, i due avrebbero sparato contro Daniele Caruso, 42 anni, raggiunto da diversi colpi di pistola alle gambe il 9 agosto scorso.

L’agguato

La vittima aveva fornito una versione che non ha convinto gli investigatori. Caruso aveva, infatti, raccontato che a sparargli erano state due persone a bordo di uno scooter. L’agguato sarebbe, invece, legato a contrasti per una partita di droga che Caruso avrebbe trattenuto senza dare spiegazioni ai suoi soci in affari, Greco e Limpido. Per questo Danilo Greco avrebbe invitato a casa il 42enne per discutere e nella sua abitazione sarebbe avvenuto l’agguato. Greco avrebbe fatto sedere sul divano Caruso e avrebbe cominciato a sparare numerosi colpi di pistola alle gambe.

I più letti