Lavoro, scoperti 27 operai in nero nella provincia di Trapani

Sicilia
Foto di Archivio (ANSA)
gdf_ansa

Controlli in sei aziende agricole e in cinque cantieri, nel Trapanese, da parte della guardia di finanza. In un capannone di Castelvetrano 16 lavoratori su 18 erano senza regolare contratto 

Nella provincia di Trapani sono stati scoperti 27 lavoratori irregolari, impiegati in totale violazione dei contratti collettivi nazionali. È avvenuto durante un controllo, della guarda di finanza, in sei aziende agricole e in cinque cantieri edili della provincia. A Campobello di Mazara i controlli hanno interessato quattro aziende agricole, in tre delle quali sono state rilevate irregolarità. Sei i lavoratori scoperti in nero, di cui tre italiani, due romeni e un extracomunitario. A Castelvetrano è stato, invece, scoperto un capannone gestito da una società del settore della lavorazione delle olive da mensa nel quale lavoravano a turno 18 lavoratori italiani, 16 dei quali senza regolare contratto. Quanto ai controlli nei confronti dei cantieri edili, in ognuno dei cinque ispezionati è stato scoperto un lavoratore in nero. 

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24