Covid, omelia no vax a Paduli. Il sindaco: "Non ci rappresenta"

Campania

Il parroco di Sant'Arcangelo Trimonte, che temporaneamente sostituiva il sacerdote in carica durante la messa serale, nel suo discorso ha parlato dei vaccini definendoli una "porcheria"

Omelia no vax a Paduli. Il parroco di Sant'Arcangelo Trimonte, che temporaneamente sostituiva il sacerdote in carica durante la messa serale, nel suo discorso ha parlato del Covid (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA - MAPPE E GRAFICI - L'EMERGENZA IN CAMPANIA) e dei vaccini affermando che "voi pensate che chi sta inventando i vaccini lo fa per il vostro bene e credete ancora di più che, dopo aver iniettato quel poco di porcheria, fatta anche con gli aborti, non potete più morire. Eppure, ed è realtà, è sui giornali, un uomo, nonostante il vaccino il giorno prima, è morto di infarto. Pensava che si era salvato, il giorno dopo lo hanno messo nella bara".  

Il sindaco: "Abbiamo un'idea opposta"

Il primo cittadino, Domenico Vessichelli, ha dichiarato di avere sui vaccini "un'idea opposta. È l'unica strada per la salvezza, anzi siamo preoccupati per il ritardo nella consegna delle dosi. Anche il nostro parroco è rimasto perplesso da queste parole - ha aggiunto -. Ci tengo solo a dire che non voglio che Paduli venga strumentalizzata da una persona che ha parlato a titolo puramente personale e che non rappresenta la nostra comunità"

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.