Covid, in Campania 1.106 casi su 13.834 tamponi

Campania
©Ansa

Il Tar ha accolto il ricorso presentato da alcuni genitori contro l'ordinanza della Regione e ha deciso (con un provvedimento cautelare) che le scuole superiori dovranno aprire con "modalità integrata"

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Campania

 

A fronte di 13.834 tamponi, oggi in Campania si registrano 13.834 nuovi casi.

Intanto, il Tar della Campania ha accolto il ricorso presentato da alcuni genitori contro l'ordinanza della Regione e ha deciso (con un provvedimento cautelare) che le scuole superiori dovranno aprire con "modalità integrata". 

"Nessuno mi dica che stiamo rispettando criteri oggettivi, abbiamo assistito al mercato nero dei vaccini. Lo abbiamo denunciato e chiesto un riequilibrio che ancora non è avvenuto". Così il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, nel consueto punto in diretta Facebook.

L'attaccante del Napoli, Viktor Osimhen è risultato negativo al tampone e ora può tornare ad allenarsi in gruppo. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI).

19:00 - Napoli, Osimhen negativo al tampone: può tornare ad allenarsi

Viktor Osimhen è guarito dal Covid 19. Il suo tampone di oggi è risultato negativo e il calciatore può quindi tornare ad allenarsi con i compagni a Castel Volturno. Gattuso potrebbe portarlo in panchina già contro lo Spezia in Coppa Italia. Osimhen era risultato positivo il primo gennaio, quando è tornato a Napoli dalla Nigeria, dove aveva organizzato una festa per il suo compleanno, svoltasi senza il rispetto delle norme anti contagio. L'ultima partita giocata dall'attaccante risale all'8 dicembre a Bologna, in una gara vinta 1-0 dal Napoli grazie proprio a un suo gol. Poi l'infortunio alla spalla in nazionale, il recupero in Belgio, il Capodanno a casa in Nigeria e il Covid.

17:45 - In Campania 1.106 casi su 13.834 tamponi

È in leggero aumento, in Campania, il tasso positivi - tamponi esaminati che oggi sale al 7,99% (ieri era 7,8%). Secondo i dati resi noti dall'Unità di crisi della Regione Campania, sono 1.106 (di cui 91 casi identificati da test antigenici rapidi) i casi positivi delle ultime 24 ore su 13.834 (di cui 1.580 antigenici). 64 le persone sintomatiche. ;46 sono, invece, le persone decedute - 7 deceduti nelle ultime 48 ore e 39 deceduti in precedenza ma registrati; ieri; - mentre ben 10.105 i guariti (il dato è relativo ad un allineamento sulla base della asintomaticità clinica dettata dalla circolare del ministero della Salute del 12 ottobre scorso). Questo il Report posti letto su base regionale: Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656 Posti letto di terapia intensiva occupati: 104 Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (Posti letto Covid e Offerta privata); Posti letto di degenza occupati: 1.438.

16:31 - Riaprono scuole in Campania, 25/1 medie,1 febbraio superiori

"Entro la giornata di oggi sarà firmata la prevista ordinanza in relazione alle attività didattiche nelle scuole. Come già annunciato nelle precedenti comunicazioni, a partire da lunedì prossimo, 25 gennaio, sarà consentita l'attività in presenza nella scuola media. L'ordinanza conterrà anche le modalità che consentiranno la ripresa della didattica in presenza, a partire dal prossimo 1° febbraio, nella scuola superiore di secondo grado". Così in una nota dell'Unità di crisi della Regione Campania.

16:06 - No Dad: “Grazie al Tar la Campania torna in Europa”

"È un grande giorno. La Campania torna in Europa". Questa la frase che apre il profilo Facebook del gruppo No Dad 'Scuole Aperte' nel giorno in cui il Tar Campania ha sancito che entro il 1 febbraio devono tornare alla didattica in presenza, secondo le norme nazionali, anche gli studenti delle scuole superiori. Tanti i commenti di soddisfazione da parte di mamme e papà che in questi mesi di didattica a distanza si erano ritrovati in più occasioni per manifestare in piazza e davanti al palazzo della Regione Campania chiedendo il rientro in aula e denunciando che la Campania rappresentava "un'anomalia in Italia e in Europa". Ma accanto alla soddisfazione c'è anche chi ora si augura che "ci sia una continuità duratura della didattica in presenza".

15:36 – Il sindaco Torre Annunziata chiude le scuole a gennaio

Il sindaco di Torre Annunziata (Napoli) chiude le scuole del territorio fino a fine gennaio. È il senso dell'ordinanza con la quale Vincenzo Ascione ha stabilito la sospensione dell'attività didattica in presenza presso gli istituti scolastici cittadini dal 25 al 30 gennaio. ''Considerando che la situazione epidemiologica sul territorio di Torre Annunziata - si legge in una nota diramata dall'ufficio stampa del sindaco - anche in rapporto ai tamponi effettuati dall'8 gennaio sino ad oggi, mostra un graduale e sensibile aumento del numero di contagi'', il sindaco Vincenzo Ascione ha emanato un provvedimento che stabilisce la ''sospensione dell'attività didattica in presenza dei servizi educativi e della scuola dell'infanzia (sistema integrato di educazione ed istruzione 0-6 anni); sospensione dell'attività didattica in presenza di tutte le classi della scuola primaria; sospensione dell'attività didattica in presenza delle classi della scuola secondaria di primo grado''. Resta salva la possibilità di svolgere attività in presenza qualora sia necessario l'uso di laboratori o in ragione di mantenere una relazione educativa che realizzi l'effettiva inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali, garantendo comunque il collegamento online con gli alunni che sono in didattica digitale integrata.

15:22 - Vaccini, a Napoli dalle code al deserto: oggi 87 richiami 

Davanti alla Mostra d'Oltremare di Napoli, dove c'erano file chilometriche di attesa per i vaccini nelle scorse settimane, oggi è il vuoto, visto he solo 87 persone hanno fatto i richiami dopo la prima dose. E' questa la situazione dello stop per le vaccinazioni contro il covid 19 a Napoli dove, come in tutta la Campania, è in atto una riserva delle dosi per i richiami visti i ritardi e le incertezze sui quantitativi che verranno inviate da Pfizer. Al momento la Campania, secondo il dato del ministero della salute, ha infatti iniettato il 90,6% delle 119.875 dosi ricevute. Oggi l'Asl Napoli 1 ha quindi per il secondo giorno di fila fatto solo i richiami del 1 gennaio, mentre ha conservato le circa 15.000 dosi settimanali che le sono state consegnate. Tutto lo staff e i box all'interno del centro vaccinale covid della Mostra d'Oltremare erano pronti, ma i pazienti erano pochissimi. Anche domani prosegue la campagna dei richiami con 250 persone in lista per la Mostra d'Oltremare.

15:02 - Domani a Napoli manifestazione guide turistiche 

Sit-in delle guide turistiche domani a Napoli alle ore 10 davanti al Mann. La manifestazione, che contemporaneamente si svolgerà in diverse città d'Italia, punta ad accendere i riflettori su una delle categorie più colpite dall'epidemia da covid e dalle conseguenti restrizioni. "Le guide e gli accompagnatori turistici - spiega Giovanni Tramparul esponente della Salpi-Fenalt (Federazione nazionale lavoratori turismo e terziario) - in moli casi non hanno nemmeno beneficiato dei ristori che sono stati stabiliti e assegnati dal Governo in virtù dei codici Ateco dimenticando che queste figure spesso non sono associate agli Ateco perché in regimi diversi". Il sindacato chiede pertanto che i ristori siano assegnati "come avvenuto in Francia e in Germania in percentuale in base al fatturato dell'anno precedente così come accaduto per altri settori del turismo come gli albergatori e gli operatori turistici". Uno stop quello a cui sono costrette le guide turistiche legato sia alla chiusura dei musei e dei siti di interesse culturale ed anche al divieto di spostamento per motivi turistici.

13:47 - Nuovo balzo in avanti dei contagi a Torre Annunziata

Crescono ancora i numeri dei contagi da Covid-19 a Torre Annunziata (Napoli). Stando a quanto comunica il sindaco della città vesuviana Vincenzo Ascione, nelle ultime 24 ore sono state segnalate dalle autorità sanitarie 38 casi di positività, mentre nello stesso lasso di tempo sono state riscontrate 28 guarigioni. Sale a 365 il numero di cittadini di Torre Annunziata attualmente positivi, undici dei quali risultano ricoverati.

13:01 - Napoli, riunito tavolo coordinamento mobilità per ripresa scuola

Si è riunito, in modalità a distanza, il tavolo di coordinamento per la mobilità in previsione della ripresa delle attività didattiche in presenza, al 50%, presso gli istituti scolastici superiori, prevista entro il 1° febbraio prossimo, secondo quanto stabilito dalla sentenza del Tar Campania in data odierna. Al tavolo, presieduto dal Prefetto di Napoli, Marco Valentini, hanno preso parte i rappresentanti delle articolazioni territoriali del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e del Ministero dell'Istruzione, degli Assessorati regionali alla Mobilità e alla Protezione Civile, della Città Metropolitana di Napoli, del Comune di Napoli e di alcuni altri Comuni dell'area Metropolitana di Napoli e delle principali aziende di trasporto pubblico. Nel corso dell'incontro è stata svolta un'attività di monitoraggio sulle previsioni del documento operativo approvato il 23 dicembre scorso, con particolare riferimento agli oneri aggiuntivi per il trasporto scolastico, all'utilizzo dei volontari della protezione civile regionale, nonché alla diversificazione degli orari di ingresso e di uscita dagli istituti scolastici. La prossima riunione di aggiornamento del tavolo è fissata per il 28 gennaio.

11:05 - Cardinale Sepe ancora positivo, rinviata messa ringrazimento

Per il cardinale Crescenzio Sepe è ancora positivo l'esame del tampone anti-covid. Conseguentemente, informa una nota della Curia di Napoli, la celebrazione eucaristica di ringraziamento a conclusione del suo ministero pastorale alla guida dell'arcidiocesi di Napoli fissata per domenica 24 gennaio 2021 viene rinviata.

9:39 - Tar Campania, sì a rientro a scuola per superiori

Il Tar della Campania ha accolto il ricorso presentato da alcuni genitori contro l'ordinanza della Regione e ha deciso (con un provvedimento cautelare) che le scuole superiori dovranno aprire con "modalità integrata". La Regione Campania, hanno osservato i giudici amministrativi nel provvedimento d'urgenza (il giudizio di merito è fissato il 16 febbraio) dovrà "conformarsi a quanto prescritto nel citato Dpcm per le scuole secondarie superiori, previa ricognizione degli
atti attuativi e proattivi necessari a rendere effettiva la didattica in presenza nei limiti quantitativi, minimi e massimi, prescritti".

9:37 - Due alunne positive, sindaco chiude scuola infanzia a Torre Annunziata

Ancora casi di contagio al Covid-19 negli istituti di Torre Annunziata (Napoli): sindaco chiude una scuola dell'infanzia fino al 31 gennaio. A specificarlo è lo stesso primo cittadino, Vincenzo Ascione, che in un comunicato diramato dal suo ufficio stampa spiega che "a seguito di una nota trasmessa dall'Asl Napoli 3 Sud-Uopc Ambito 5, nella quale veniva comunicata la positività di due alunne al Covid-19" è stata emanata "un'ordinanza che stabilisce la chiusura della scuola dell'infanzia del quarto circolo didattico C. N. Cesaro fino al prossimo 31 gennaio". Il provvedimento firmato dal primo cittadino stabilisce, inoltre, l'estensione dell'intervento di sanificazione straordinaria dell'intero istituto scolastico. Il dirigente scolastico del Cesaro, Maria Pisciuneri, ha fatto sapere che "gli alunni saranno impegnati nella didattica a distanza" e che dovranno "sottoporsi nell'immediato a tampone per escludere che siano stati contagiati; di osservare, anche se di esito negativo il tampone, la quarantena domiciliare fiduciaria fino all'esito negativo di un secondo tampone cui si sottoporranno non prima del decimo giorno dall'ultima volta che hanno frequentato la scuola; di contattare il pediatra di libera scelta o il medico di medicina generale per comunicare l'eventuale comparsa di sintomi".

8:41 - Docente positivo, classi in isolamento a Torre Annunziata

Docente positivo al Covid-19: due classi elementari costrette all'isolamento fiduciario e allo svolgimento delle attività didattiche a distanza. È accaduto a Torre Annunziata, nel Napoletano, al circolo Giancarlo Siani. A rendere nota la vicenda, attraverso una nota presente anche sul sito internet dell'istituto, è stata la dirigente scolastica Lucia Massimo. "Dando seguito alle indicazioni dell'Asl - scrive la preside - per un accertato caso di positività al Covid-19, si comunica che il personale in servizio nei giorni 18 e 19 gennaio nelle due sezioni e gli alunni presenti in quelle classi nelle stesse date devono osservare le seguenti prescrizioni: sottoporsi nell'immediato a tampone per escludere che siano contagiati; osservare, anche in caso di esito negativo del tampone, la quarantena domiciliare fiduciaria, fino all'esito negativo di un secondo tampone cui si sottoporranno non prima del 29 gennaio (decimo giorno dall'ultimo contatto), contattare il pediatra di libera scelta o il medico di medicina generale per comunicare le misure e l'eventuale comparsa di sintomi". La dirigente scolastica ha disposto da oggi le due classi interessate svolgeranno le attività didattiche in modalità a distanza. (ANSA).

8:26 - Torre del Greco, sindaco: "Tre morti nelle ultime 24 ore"

Continuano a registrarsi morti legati al Covid-19 a Torre del Greco (Napoli). Solo nelle ultime 24 ore Asl Napoli 3 Sud e unità di crisi regionale hanno infatti comunicato al Centro operativo comunale il decesso di tre persone in precedenza risultate positive al tampone del Coronavirus. A darne notizia è il sindaco della città vesuviana, Giovanni Palomba: si tratta di un 87enne, di un 95enne e di un 64enne. Salgono dunque a 86 i morti da inizio emergenza pandemica, 18 nel solo mese di gennaio 2021. Elevati anche i dati relativi ai nuovi contagiati, che nell'ultima giornata sono stati 24, ma anche fortunatamente dei guariti, che sono stati invece 46. Sulla scorta di questi dati, scende a 312 il numero complessivo degli attuali positivi al Covid, 25 dei quali risultano ospedalizzati.

7:25 - In Campania 1.215  nuovi contagi su 15.473 tamponi

Sono 1.215 (di cui 48 casi identificati da test antigenici rapidi) i positivi di ieri al Covid in Campania sui 15.473 tamponi effettuati per un tasso positivi/tamponi che si attesta al 7,85%. I dati forniti dall'Unità di crisi della Regione Campania dicono che dei 1.215 positivi gli asintomatici sono 1.072 e i sintomatici 95. Dei 15.473 tamponi eseguiti 1.300 sono quelli antigenici. Il totale dei positivi sale così a 210.697. Quello dei tamponi a 2.285.816. 

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.