Covid, in Campania 714 casi su 7.758 tamponi processati

Campania
©Ansa

Il rapporto tra test effettuati e positivi è del 9,2%. Invariato il numero di posti occupati in terapia intensiva, 94, mentre quelli negli altri reparti sono 1.448

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Campania

 

Secondo il bollettino dell'Unità di crisi in Campania oggi sono stati rilevati 714 contagi su 7.758 test, di cui 232 antigenici, il rapporto tra test effettuati e positivi è del 9,2%. Le nuove vittime sono 25 e 1.138 i guariti. Invariato il numero di posti occupati in terapia intensiva, 94, mentre quelli negli altri reparti sono 1.448.(TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

17:55 - Pompei, 175 visite nel giorno della riapertura

Sono stati complessivamente 175 i visitatori del Parco Archeologico di Pompei (Napoli) nel primo giorno di riapertura in zona gialla con prenotazioni solo online. In mattinata, 137 gli acquisti dei ticket, con un iniziale afflusso di sole 93 persone nella prima parte della giornata. Nel pomeriggio, altre richieste di ticket si sono aggiunte, fino a raggiungere i 175 accessi complessivi. Complice anche la bella giornata di sole che ha riscaldato l'aria, nonostante la neve sul Vesuvio, che ha invece reso più suggestivo il paesaggio. Deludente invece il numero degli ingressi al Museo di Stabiae "Libero d'Orsi" alla Reggia di Quisisana, dove sono stati solo 8 gli ingressi registrati nell'ampia esposizione di reperti archeologici inaugurata dalla Soprintendenza lo scorso 24 settembre nel restaurato antico sito reale borbonico di Castellammare di Stabia.

17:13 - In Campania 714 casi su oltre 7mila tamponi

Risale al 9,2%, rispetto al 6,99 di ieri, il rapporto positivi-tamponi in Campania. Secondo il bollettino odierno dell'Unità di crisi, aggiornato alla mezzanotte scorsa, sono stati rilevati 714 contagi, di cui 75 sintomatici, su 7.758 test (di cui 232 antigenici). Le nuove vittime sono 25 (sei decedute nelle ultime 48 ore e 19 risalenti ai giorni precedenti) e 1.138 i guariti. Invariata l'occupazione delle terapie intensive, 94 posti, lieve calo delle degenze, 1.448 (-12 rispetto a ieri).

16:50 - Classe in quarantena a Torre Annunziata

Alunno della seconda elementare positivo al Covid-19: intera classe in quarantena fiduciaria. È accaduto all'istituto comprensivo Giacomo Leopardi di Torre Annunziata (Napoli). A comunicarlo, in una lettera indirizzata alle famiglie degli iscritti alla classe interessata, è stato il dirigente scolastico Antonella d'Urzo. Dopo la comunicazione ricevuta il 17 gennaio dal dipartimento di prevenzione-unità operativa collettiva dell'ambito 5-distretto 56 dell'Asl Napoli 3 Sud, la preside ha disposto ''la sospensione delle attività didattiche in presenza fino al 26 gennaio compreso (14 giorni dall'ultimo contatto avvenuto il 12 gennaio)'' e ''la prosecuzione delle attività didattiche a distanza a partire da martedì 19 gennaio secondo l'orario intero fissato per le attività in presenza, con riduzione a 4 ore (8.25-12.15)''. Oggi il plesso di via Cavour, dove si trova la classe posta in quarantena, è stato interessato da una procedura di sanificazione straordinaria. La dirigente scolastica fa anche sapere che ''tutti gli alunni presenti nelle date 11 e 12 gennaio verranno contattati dall'Asl per la comunicazione di data e luogo del tampone a cui devono sottoporsi''.

16:47 - Riaprono anche i siti archeologici di Paestum e Velia

Visitabili da questa mattina i siti archeologici di Paestum e Velia. Con l'ingresso della Campania in zona gialla, infatti, hanno riaperto i battenti anche il museo e l'area archeologica di Paestum e l'area archeologica dell'antica Elea-Velia. Dopo oltre due mesi di chiusura forzata, i siti archeologici, patrimonio mondiale dell'UNESCO, potranno essere visitati tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, con l'esclusione dei giorni festivi, durante i quali le aree archeologiche resteranno chiuse. Come già previsto prima della chiusura forzata, centrale sarà l'attenzione rivolta alla sicurezza dei visitatori, con la misurazione della temperatura corporea agli ingressi e la presenza durante i percorsi di dispenser con soluzioni alcoliche. Inoltre, per garantire una ancora maggiore sicurezza in tema di disposizioni anti-Covid, il Parco Archeologico di Paestum e Velia ha provveduto all'assunzione di nuovo personale di vigilanza e accoglienza. "Siamo felici di questa riapertura che molti hanno definito simbolica - dichiara il direttore, Gabriel Zuchtriegel - Per gli antichi greci il simbolo era una piccola parte che indicava il 'tutto'. Così, per noi vale la pena riaprire il Parco anche per poter accogliere una sola famiglia, che rappresenta quel 'tutto' verso il ritorno alla cultura e alla fruizione dei nostri siti archeologici e musei".

16:40 – Piscitelli: “Organizzare al meglio il rientro a scuola”

"Organizzare al meglio il rientro a scuola in Campania". E' quanto si chiede in una interrogazione presentata dal Consigliere regionale di Fratelli d'Italia in Campania, Alfonso Piscitelli. Alle luce del parere del CTS, che ha sottolineato che le scuole hanno un ruolo limitato nella trasmissione del virus e che, in sicurezza, possono e debbono essere immediatamente riaperte. Il consigliere Piscitelli chiede all'Assessore regionale alla scuola, alle Politiche sociali e alle politiche giovanili "quali azioni urgenti e immediate intenda intraprendere al fine di rendere possibile, in piena sicurezza, il rientro della totale popolazione scolastica", Per il consigliere di Fdi visto che "la stragrande maggioranza delle regioni italiane, qualificate a zona gialla come la regione Campania, hanno già riaperto le classi scolastiche in presenza, genitori e docenti campani hanno moltiplicato ed intensificato la mobilitazione per il rientro in classe ed il ritorno alla didattica in presenza dei nostri giovani, anche dando forma e costituzione a comitati e coordinamenti di protesta al fine di denunciare gli enormi danni provocati dalla didattica a distanza e di sensibilizzare il governo regionale a mettere le scuole immediatamente in sicurezza e aprirle". Ed infine chiede che "il trasporto pubblico locale in Campania debba essere messo nelle migliori condizioni utili per una mobilità degli studenti e degli operatori scolastici in totale sicurezza."

16:10 – Napoli, Falò di Sant'Antonio: interventi antiassembramento

Durante il servizio di controllo del territorio di ieri sera, gli agenti del commissariato Vicaria-Mercato in piazza Volturno, a Napoli, hanno visto diverse pedane in legno accatastate pronte per essere incendiate per il "cippo" di Sant'Antonio e, con il supporto di personale dell'Asia, le hanno rimosse. Inoltre, su disposizione della centrale operativa, sono intervenuti in via Gian Battista Manso per una segnalazione di assembramenti e, giunti sul posto, hanno constatato la presenza di numerose persone che, alla loro vista, si sono dileguate nei vicoli adiacenti abbandonando una grossa catasta di pedane in legno ed arbusti che è stata rimossa dal personale Asia. Infine, gli agenti hanno notato in piazza Mercato un gruppo di giovani intenti a svuotare una bottiglia di benzina in un bidone in fiamme e che, alla loro vista, si sono dati alla fuga. L'incendio è stato spento.

15:36 - In Campania rallentamento campagna vaccini fino a giovedì

"Con gli arrivi delle nuove dotazioni di vaccino, in programma oggi e domani, la campagna vaccinale proseguirà in maniera serrata per completare il primo blocco, e prioritariamente per la fase dei "richiami" della prima dose, somministrata dal 30 dicembre scorso. Le seconde dosi saranno somministrate regolarmente e secondo calendario a partire dai 21 giorni di distanza previsti. La campagna non si interromperà ma è previsto un fisiologico rallentamento delle somministrazioni fino a giovedì". Così in una nota dell'Unità di crisi.

15:18 - Da domani nel Sannio parte il progetto Satwork

Parte domani da Benevento il progetto "Satwork" che si svilupperà nella Regione Campania. "Satwork" si rivolge principalmente ad utenti appartenenti ad Insediamenti urbani ed a Comunità Produttive situate in Aree in Digital & infrastructural divide che necessitano di interventi sul posto per tenere sotto controllo l'evoluzione dell'epidemia da Coronavirus attraverso l'eventuale identificazione precoce dell'infezione da COVID 19. "Satwork", acronimo per "Safe AT WORK", prevede l'allestimento di un Laboratorio mobile, dotato di tecnologie SATCOM e NAVSAT, per la realizzazione di campagne di screening rapidi sul Covid-19 in aree interessate da divario digitale ed infrastrutturale, nella fase di ripresa delle attività produttive e sociali dell'emergenza italiana. Il Laboratorio Mobile sarà un veicolo opportunamente configurato per la tipologia di attività che dovrà ospitare, e sarà dotato di sistemi di telecomunicazione satellitare per la comunicazione - in tempo reale - del personale medico operativo sul campo. I primi 6 interventi sono previsti presso siti del Consorzio per l'Area di Sviluppo Industriale della Provincia di Benevento nelle seguenti date: - 19, 20 e 25 gennaio 2021 - 2, 3 e 8 febbraio 2021 Il numero totale di "missioni" previste dal progetto sono 32. Il progetto è finanziato dall'ESA (European Space Agency) nell'ambito del programma "Space in Response to COVID-19 - Outbreak in Italy ed ha come partner industriali Kell srl, Euro.Soft e Srl Mapsat Srl. partner Scientifico la Cattedra Unesco - Federico II "Educazione alla Salute e allo sviluppo sostenibile" ed infine, i partner tecnologici Technogenetics S.r.l. e GeneGis GI S.r.l.

15:13 - Bimbo positivo in quarantena, classe in quarantena nel Napoletano

Un bambino risulta positivo al Covid e scatta la quarantena per una classe a Sant'Anastasia, in provincia i Napoli. Sono dodici i bambini di una seconda elementare finiti in isolamento fiduciario dopo la scoperta di un caso positivo in classe. Secondo quanto si è appreso, i piccoli, rientrati lunedì scorso, sono in isolamento già da alcuni giorni, ed in attesa di tampone dopo che uno degli scolari è risultato positivo. "La dirigente - ha spiegato il sindaco Carmine Esposito - ha attivato immediatamente le procedure del caso, ed i bambini sono in attesa di tampone. In questi giorni ho visitato le scuole del territorio e devo dire che le norme sono rispettate, possiamo dire che le scuole sono sicure. A quanto ho saputo il bambino ha contratto il virus a casa". I casi di contagio segnalati in varie scuole campane, hanno però messo in ulteriore allarme i "si dad", che oggi hanno scritto ancora una volta al presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, chiedendo un incontro urgente "su piattaforma on-line - hanno sottolineato - per addivenire all'adozione di urgenti ed indifferibili soluzioni organizzative che tutelino, nelle scuole di ogni ordine e grado, il diritto alla salute e assicurino la continuità dell'istruzione".

14:06 – Vaccini, consegnate in Campania 10.500 dosi

E' arrivata a Napoli la prima delle due spedizioni settimanali di vaccini. Sono state consegnate alla Campania 10.500 dosi di vaccino. La spedizione è stata effettuata direttamente dalla Pfizer e prevedeva un taglio di circa il 10% sul totale previsto. La seconda consegna è attesa a Napoli per domani.

13:16 - Nel Sannio positivi 39 degenti casa di riposo

Trentanove degenti in una casa di riposo di Amorosi (Benevento) e due operatori della struttura sono positivi al Covid. Lo ha reso noto il sindaco di Amorosi Carmine Cacchillo. "Si precisa - dice il primo cittadino - che si tratta di soggetti asintomatici e in buone condizioni di salute. Nonostante ciò, insieme ai responsabili della struttura e alla ASL di Benevento, abbiamo adottato tutte le misure necessarie per garantire la massima sicurezza all'intera cittadinanza".

12:03 - Impennata dei contagi a Torre Annunziata

Deciso balzo in avanti dei contagi da Covid-19 a Torre Annunziata (Napoli). A comunicarlo è il sindaco della città vesuviana Vincenzo Ascione, che in una nota aggiorna i dati relativi all'emergenza pandemica. Nelle ultime 96 ore infatti al Comune sono stati segnalati 122 nuovi casi di positività al tampone, a fronte di 31 guarigioni. Un dato questo che porta sopra quota trecento il numero degli attuali contagiati. Per la precisione 339, con undici soggetti ricoverati. Incremento dei contagiati, ma in forma più contenuta, anche a Torre del Greco, dove il sindaco Giovanni Palomba ha fatto sapere come nelle ultime 24 ore sono stati segnalati al Centro operativo comunale cinque nuovi casi di positività, senza che Asl Napoli 3 Sud e unità di crisi regionale abbiano invece comunicato avvenute guarigioni. Sulla scorta di questi numeri, sale a 380 il numero dei residenti di Torre del Greco attualmente contagiati, 25 dei quali risultano ospedalizzati.

11:52 - In strada nonostante positivo al Covid, una denuncia a Ischia

I carabinieri di Ischia hanno denunciato a Barano un 60enne trovato per strada nonostante fosse risultato positivo al Covid e perciò obbligato all'isolamento. L'uomo, un operaio stagionale di origine straniera ma cittadino italiano, è stato visto aggirarsi per le strade del comune isolano ed è stato quindi segnalato ai militari che lo hanno trovato e denunciato per inosservanza delle norme sanitarie. 

11:38 - Vaccini, stop a Napoli in attesa nuova spedizione dosi

Stop vaccinazioni oggi alla Mostra d'Oltremare di Napoli. L'Asl Napoli 1 ieri ha effettuato i vaccini ed è anche partita con i richiami per coloro che si erano vaccinati nel v-day del 27 dicembre. Oggi pausa in attesa della nuova spedizione di dosi attesa all'aeroporto di Capodichino. Pfizer opererà un taglio di circa il 10% sui 36.000 vaccini attesi ma, si apprende da fonti della Regione Campania, non si ha certezza sul numero di dosi che arriveranno, perché la spedizione viene fatta direttamente dall'azienda farmaceutica, bypassando la struttura commissariale guidata da Domenico Arcuri. La spedizione è attesa in due giornate tra oggi e domani, poi le dosi verranno consegnate agli hub. L'Asl Napoli 1 valuterà oggi se ripartire domani con le vaccinazioni in città oppure mercoledì. Intanto sia l'Asl napoletana che le altre Asl regionali stanno organizzando la fase dei richiami che partirà a 21 giorni dall'inizio della somministrazione vera e propria partita il 30 dicembre, dalle strutture sanitarie rassicurano sul fatto che sono state conservate le dosi per la seconda iniezione. In Campania, intanto, si sta procedendo anche con la somministrazione delle 8.000 dosi di vaccino Moderna che sono in possesso della Regione.

11:08 - Falò di Sant'Antonio: 21 persone sanzionate dai carabinieri

Notte di controlli per i carabinieri di Napoli. Nonostante i divieti già imposti in passato, e le recenti normative anti-contagio, diversi gli episodi legati al rito dei falò in onore di Sant'Antonio Abate. Ventuno le persone sanzionate. E numerose anche le segnalazioni dei cittadini. Nel quartiere Mercato i militari sono intervenuti per un cumulo di legna accatastata cui era stata data fuoco. I carabinieri sono intervenuti e i ragazzi sono fuggiti, i vigili del fuoco hanno domato le fiamme e l'area è stata messa in sicurezza. Nel quartiere Avvocata invece, i carabinieri sono giunti prima che il falò venisse acceso ed è stata una fortuna tenuto conto della quantità del materiale rinvenuto che avrebbe potuto - una volta dato alle fiamme - mettere in pericolo le abitazioni poco distanti.

9:46 - Musei: a Napoli riapre il Mann, 'oggi si rinasce'

Si chiama Tina Siotto la prima visitatrice che oggi a Napoli ha visitato il Mann, Museo Archeologico nazionale, che ha riaperto dopo settimane chiusura a causa del lockdown. "Per me - ha detto - questa è la seconda casa. Sono felice, così come ero triste nel giorno della chiusura. Vengo qui quando posso: da quando c'è l'attuale direttore, Giulierini, ho la tessere 'Open Mann' e anche per prendere un caffè vengo qui magari con qualche amica, condividendo le nuove esposizioni. Sono una amante dell'arte e da giovane, quando non c'erano le guide, mi piaceva accompagnare visitatori tra le opere del Museo. Oggi rientro a casa". A un'ora dalla riapertura, la biglietteria ha staccato una dozzina di tagliandi.

7:44 - In Campania 1.021 casi su oltre 14mila tamponi

Sono 1.021, di cui 57 sintomatici, i nuovi positivi al Covid-19 in Campania, su un totale di 14.588 tamponi di cui 1.009 antigenici. L'incidenza contagi-test è dunque del 6,99%. In calo anche il numero delle vittime, 12, di cui sei risalenti alle ultime 48 ore e altrettante decedute in precedenza ma registrate in ritardo. Il bollettino dell'Unità di crisi, aggiornato alla mezzanotte scorsa, segnala inoltre 452 guariti. I posti di terapia intensiva occupati sono 94, tre in meno di ieri, mentre si attesta a 1.460 (+28) il numero delle degenze.

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.