Covid Campania, 930 positivi su quasi 12mila tamponi

Campania
©Fotogramma

La percentuale tra positivi e tamponi è pari a 7,75 per cento. Sono 47 i deceduti e 1.763 le persone guarite

Il link al nuovo liveblog con tutti gli aggiornamenti di oggi in Campania

Nelle ultime 24 ore, secondo quanto rende noto l'Unità di crisi della Regione Campania, sono 930 i positivi - 73 sintomatici - su 11.985 tamponi esaminati.

Intanto, il questore di Napoli ha emesso quattro Daspo nei confronti di altrettante persone a seguito degli scontri avvenuti in via Santa Lucia in occasione del corteo non autorizzato contro le restrizioni anti Covid dello scorso 23 ottobre. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE - GRAFICHE)

16:32 - Da domani vaccini in ospedali Asl Napoli 2 Nord

Prende il via domani mattina la campagna vaccinale per il Covid nei quattro ospedali dell'ASL Napoli 2 Nord a Ischia, Pozzuoli, Giugliano e Frattamaggiore, dedicata al personale in servizio presso le strutture sanitarie. Nella prima giornata saranno vaccinate circa 300 persone, tra cui simbolicamente alcuni degli operatori impegnati in aree particolarmente a rischio: servizi di emergenza, reparti Covid, operatori del 118, operatori delle Unità Speciali USCA. Al Rizzoli di Ischia verranno utilizzati due ambulatori collocati presso la zona di accesso dell'ospedale. Al Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli sono stati svuotati gli uffici della Direzione Sanitaria e sono stati allestiti sette ambulatori. Al San Giuliano di Giugliano, sono stati trasferiti alcuni ambulatori del Distretto collegati con l'ospedale ed è stato organizzato il centro vaccinale con cinque ambulatori. Al San Giovanni di Dio di Frattamaggiore è stata rimandata la ristrutturazione del reparto di ortopedia e si è provveduto a riallestire lo spazio con cinque ambulatori. Sottolinea il direttore generale della Asl Napoli 2 Nord, Antonio d'Amore: "Chiudiamo il 2020 con una grande speranza per l'anno che verrà. L'augurio per tutti è che con la vaccinazione si possa davvero imprimere una svolta alla pandemia, permettendo un ritorno alla vita normale". I primi vaccinati nei quattro ospedali saranno: a Pozzuoli Carmen Katty Napolitano, Medico di 29 anni in servizio presso le Unità Speciali USCA; a Ischia Viviana Pisano, medico pneumologo di 42 anni presso il pronto soccorso del Rizzoli; a Giugliano Marianna Esposito, coordinatrice infermiera di 49 anni presso il San Giuliano; a Frattamaggiore Anna Ponticelli, operatrice sociosanitaria di 29 anni presso la medicina del PO Frattamaggiore.

16:26 - In Campania 930 positivi su quasi 12mila tamponi

Si abbassa, in Campania, la curva dei contagi. Nelle ultime 24 ore, secondo quanto rende noto l'Unità di crisi della Regione Campania, sono 930 i positivi - 73 sintomatici - su 11.985 tamponi esaminati. La percentuale positivi-tamponi è pari a 7,75%; ieri era pari a 9,12%. Sono 47 i deceduti - 9 deceduti nelle ultime 48 ore e 38 deceduti in precedenza ma registrati ieri. Sono 1.763 le persone guarite. Questo il report posti letto su base regionale: posti letto di terapia intensiva disponibili 656, occupati 102; posti letto di degenza disponibili 3.160 (sia Covid, sia offerta privata), occupati 1.357.

15:02 - Dal 2 gennaio vaccini ai Policlinici Federico II e Vanvitelli

Partirà il 2 gennaio la campagna vaccinale Sars-CoV2 nei Policlinici universitari delle Aziende ospedaliere universitarie Federico II e Luigi Vanvitelli. Nella prima giornata saranno somministrati 150 vaccini. I due Policlinici, su indicazione dell'Unità di crisi della Regione Campania, daranno il via alla campagna di somministrazione del vaccino Pfizer che - si sottolinea - "ha particolari caratteristiche di composizione, conservazione e stoccaggio, tanto che risulta necessaria un'adesione preventiva, onde evitare sprechi". I vaccini saranno somministrati presso l'edificio 3 di Cappella Cangiani dove è stato allestito il Centro vaccini vista la presenza di ampi ambulatori e laboratori. "È stata necessaria un'intensa attività organizzativa - spiega il direttore generale dell'Azienda Vanvitelli, Luigi Giordano - che è stata avviata da settimane e che è stata svolta sinergicamente con l'Ateneo Vanvitelli che ringrazio per il prezioso gioco di squadra".

14:01 - De Luca ai campani: "Evitate fuochi d'artificio"

"Nel rivolgere ai nostri concittadini gli auguri affettuosi di buon anno, colgo l'occasione per ricordare ancora una volta quanto sia importante, ancor di più in questi giorni, osservare comportamenti responsabili. Rivolgo quindi un invito e una raccomandazione, a evitare nella notte del 31 dicembre di utilizzare fuochi d'artificio". Lo afferma il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. "E' un appello - prosegue - che ripetiamo tutti gli anni a salvaguardia dell'incolumità personale e di tutti, ma è ancora più importante in questi giorni, in cui gli ospedali sono impegnati nelle attività legate all'epidemia Covid".

13:08 - Prima infermiera vaccinata in Asl Napoli 3 Sud

Si chiama Rosa Lebano ed è infermiera al pronto soccorso dell'ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia (Napoli). Sarà lei la prima operatrice sanitaria dell'Asl Napoli 3 Sud ad essere sottoposta a vaccino anticovid tra quelli in forza all'azienda sanitaria. A comunicarlo è l'ufficio stampa dell'Asl, che fa sapere come l'infermiera sarà vaccinata proprio alle 9.30 in uno dei due hub allestiti propeio6a Castellammare e a Nola.

12:57 - Da domani via alle vaccinazioni in area Asl Napoli 3 Sud

Parte domani la campagna vaccinale contro il Covid nell'area dell'Asl Napoli 3 Sud. Ad annunciarlo è la stessa azienda sanitaria che, con una nota, ha comunicato come "saranno equipe composte minimo da un medico, un infermiere, un operatore socio sanitario e un amministrativo, con turni di mattina e pomeriggio, distribuite sui quattro punti allestiti, ad avere il delicato compito di somministrare il vaccino anticovid 19 sul territorio Asl Napoli 3 Sud". Oggi sono arrivate circa tremila dosi del vaccino Pfizer-Biontech. La seconda consegna è prevista per il 5-6 gennaio mentre per la fine di gennaio saranno consegnate in tutto circa 15.000 dosi. Con le vaccinazioni invece si comincerà domani presso i due centri hub individuati a Nola e Castellammare di Stabia per la vaccinazione del personale ospedaliero. Successivamente, dal 2 gennaio, saranno resi operativi anche i centri periferici spoke di Gragnano e Pollena Trocchia che serviranno, soprattutto, per le somministrazioni agli operatori sanitari territoriali. Si tratta, complessivamente, di circa diecimila persone. Di queste 4.000 hanno già aderito alla campagna vaccinale attraverso il link sul sito dell'Asl Napoli 3 Sud attivato lo scorso 28 dicembre. "Dal punto di vista tecnico - informano dall'Asl - con particolare riferimento alle difficoltà connesse alla conservazione del farmaco, va detto che in azienda già sono presenti e funzionanti cinque frigoriferi a - 80 gradi, tre dei quali già precedentemente in uso alle ginecologie. Di questi, due nuovi ipercongelatori per la campagna vaccinale covid andranno ai centri ospedalieri di somministrazione di Nola e Castellammare di Stabia''. I due frigoriferi, che sono gli stessi che usa la Pfizer per la conservazione delle dosi, sono già stati collaudati e messi sotto gruppo di continuità e, dunque, sono pronto all'uso. Altri due frigoriferi, oltre i cinque già presenti, arriveranno entro la prima decade di gennaio 2021 per i due centri di Gragnano e Pollena Trocchia, così come quello donato dal Cis all'ispedale di Nola. ''Come è noto - è scritto ancora nella nota - la vaccinazione avverrà in base ad una scala di priorità: operatori sanitari e sociosanitari, poi residenti e personale dei presidi residenziali per anziani e, successivamente, le altre categorie. Si prevede di riuscire ad eseguire 6-8 vaccinazioni ogni ora presso i punti di somministrazione e tre presso le residenze per anziani. Per la somministrazione presso le Rsa saranno presenti un medico e un infermiere".

12:33 - Capodanno, Napoli: orari ridotti per metro, funicolari e bus

Servizio ridotto del trasporto pubblico a Napoli il 31 dicembre e il 1 gennaio 2021. Orari di esercizio più contenuti anche in considerazione delle norme anti covid stabilite dal Governo che prevede da domani l'istituzione della zona rossa in tutta Italia. L'Anm, attraverso i suoi canali social, informa che per quanto riguarda la linea 1 della metropolitana domani 31 dicembre il servizio sarà interrotto alle ore 20 con ultima corsa da Piscinola alle ore 19.20 e ultima corsa da Garibaldi alle 19.50. Il primo giorno dell'anno nuovo invece la metropolitana sarà in esercizio fino alle ore 13.30 con ultima corsa da Piscinola alle 12.30 e ultima corsa da Garibaldi alle 13. Le Funicolari Centrale, Chiaia e Montesanto il 31 dicembre termineranno le corse alla ore 19.40 e il 1 gennaio il servizio terminerà alle ore 13.10. Permane la chiusura della Funicolare di Mergellina, servizio sostituito con bus. Per quanto riguarda il servizio su gomma il 31 dicembre i bus saranno in servizio fino alle 20.00 e il 1 gennaio 2021 l'ultima corsa sarà alle 13.30. Inoltre, il 31 dicembre sono sospese le linee 156, 158, 173. Gli ascensori pubblici gestiti da Anm il 31 dicembre saranno in esercizio dalle ore 7 alle 14 mentre il 1 gennaio dalle 7 alle 13.30. Sarà invece chiuso l'ascensore Acton.

11:02 - Vaccini, a Napoli 35mila dosi: parte consegna a hub

È atterrato all'aeroporto di Capodichino l'aereo con le prime dosi di vaccino contro il Covid19 dedicate alla Campania. Si tratta di circa 35.000 unità. Ora sono state avviate anche le consegne, con la scorta dei carabinieri, verso i 27 punti di vaccinazione che effettueranno la fase 2, quella dedicata agli operatori sanitari. Parte dei vaccini giunti a Napoli sarà inviata anche in Calabria e Basilicata. Intorno a mezzogiorno a Napoli è previsto l'arrivo dei vaccini all'Ospedale del Mare e all'ospedale San Paolo. La vaccinazione partirà domani.

9:15 - In calo numero dei contagi a Torre del Greco

Nuovo decremento del numero dei cittadini positivi al Covid-19 a Torre del Greco (Napoli). A segnalarlo è il sindaco della città vesuviana, Giovanni Palomba, al termine del consueto punto al Centro operativo comunale. A fronte della nuova positività al tampone segnalata da Asl Napoli 3 Sud e unità di crisi regionale di otto soggetti, infatti, sono state contemporaneamente accertate dieci guarigioni. Dati questi che portano il bilancio complessivo dei cittadini attualmente contagiati a quota 256, 43 dei quali ospedalizzati.

7:00 - In Campania 625 casi su 6.849 tamponi

Sono 625 i nuovi casi di coronavirus registrati in 24 ore in Campania a fronte di 6.849 tamponi eseguiti. Le persone attualmente positive in regione sono 78.491, mentre i contagi totali da inizio pandemia sono 187.189.

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24