Covid, in Campania 1.219 nuovi contagi su 17.319 tamponi

Campania
©LaPresse

Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris: "Gente in strada? Questo è un dato scontato. La settimana prossima se saremo zona gialla di gente ne vedremo anche il triplo. Le persone non sono degli untori, rispettano le regole e oltre il 95 per cento indossa la mascherina"

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Campania

 

"Gente in strada? Questo è un dato scontato. Solo chi non è abitante della città si può meravigliare e spero che non cominciamo la litania della meraviglia di vedere le strade con le persone perchè mi sembrerebbe di vivere il festival della stupidità. Almeno noi sottraiamoci a questo". Lo ha detto il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris.

Intanto, oggi in Campania ci sono stati 1.219 nuovi contagi. Tramite una nuova ordinanza, il governatore Vincenzo De Luca ha prorogato fino al 19 dicembre la "zona rossa" per il campo rom di Napoli. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

19:30 - Prorogata “zona rossa” per campo rom di Napoli

Il presidente della Regione Campania, Vincenzo de Luca, ha firmato un'ordinanza con la quale, a partire da oggi e fino al 19 dicembre, viene prorogata la "zona rossa" per il campo rom di di Napoli (Circumvallazione Esterna) per il contenimento del contagio da Covid, misure che in base alla precedente ordinanza avrebbe dovuto scadere oggi a mezzanotte. Ai residenti del campo è fatto obbligo di isolamento domiciliare, con divieto di allontanamento dalle proprie abitazioni, fatte salve esigenze sanitarie o connesse all'acquisizione di generi di prima necessità.

18:14 - Nuovi positivi in netto calo nel Casertano

Scende al 7%, come non accadeva da tempo, il rapporto tra tamponi effettuati e positivi nel Casertano: nelle ultime 24 ore sono 171 i nuovi contagiati su 2385 test processati. Tanti anche i guariti: sono 543 , dato che fa calare il numero delle persone attualmente positive in provincia di Caserta, che oggi sono 8224. Il report giornaliero dell'Asl di Caserta certifica però anche la presenza di tre nuove vittime, per un totale da inizio pandemia di 330 persone decedute causa Coronavirus. Nei singoli comuni migliorano sensibilmente i numeri: emblematici la situazione delle città più popolose, con Aversa scesa sotto quota 600 positivi attuali (585), Caserta sotto i 500 (464).

17:50 - A Napoli folla nelle vie dello shopping

Complice la bella giornata di sole ma soprattutto l'avvicinarsi delle festività del Natale anche oggi a Napoli sono state in tanti hanno percorso le vie dello shopping. Fiumi di cittadini si sono riversati in strada per le compere natalizie. Dal centro ai quartieri della 'Napoli bene', da via Foria alle centrali via Toledo e via Chiaia fino al Vomero, le immagini sono ovunque le stesse: famiglie, ragazzi, persone più anziane a passeggio. C'è chi è uscito solo per godersi il sole e gustare un caffè, anche se solo da asporto, ma moltissimi hanno affollato i negozi per acquistare i regali di Natale. Lunghe file si sono registrateo soprattutto all'esterno dei grandi magazzini e delle catene internazionali di capi di abbigliamento e di negozi di articoli sportivi. Ma anche davanti a profumerie, negozi di bijoutteria e di articoli per la casa. Diversi i negozi che praticano sconti fino al 30 per cento. Tuttavia c'è da registrare che non tutti i negozi misurano la temperatura prima di consentire l'ingresso cosi come in alcuni esercizi commerciali non si filtra l'ingresso per limitare assembramenti all'interno, violando dunque le norme anti covid. 

16:50 - In Campania 1.219 nuovi contagi su 17.319 tamponi

Prosegue la discesa della curva dei contagi in Campania, continua a essere alto il numero dei decessi ma si registra un buon numero di guariti. Nelle ultime 24 ore, secondo quanto rende noto l'Unità di crisi della Regione Campania, sono stati 1.219 i casi positivi - 92 sintomatici - su 17.319 tamponi esaminati. La percentuale positivi-tamponi è del 7,03%, ieri era del 7,19%. I morti sono 35 (15 nelle ultime 48 ore e 20 deceduti in precedenza ma registrati ieri). I guariti sono 2.013. Questo il report posti letto su base regionale: posti letto di terapia intensiva disponibili: 656 (occupati, 134); posti letto di degenza disponibili: 3.160 (Covid e offerta privata); posti letto di degenza occupati: 1.804.

16:12 - Policlinico Vanvitelli attiva altri 16 posti

Il Policlinico Luigi Vanvitelli ha incremento i posti letto destinati al covid a seguito di un'opera di riorganizzazione e riconversione in corso dell'edificio 17 di via Pansini a Napoli: qui da oggi sono disponibili altri 16 posti lettdi cui 6 sono già stati occupati. La riorganizzazione è stata disposta dal direttore generale dell'Azienda ospedaliera universitaria Luigi Vanvitelli, Antonio Giordano, d'intesa con l'Ateneo e i direttori dei Dipartimenti interessati. Con la messa a disposizione di questi nuovi posto letto si incrementa la disponibilità di posti dedicati che vanno ad aggiungersi ai 50 già attivati nell'edificio 3.

15:34 - Napoli, in giro anche se positivo: denunciato

Cittadini senza mascherina, attività commerciali troppo affollate o senza scanner per la temperatura, ma anche un uomo positivo al covid che se ne andava a passeggio per le strade. Sono circa 50 le multe comminate ieri dalla Polizia Municipale di Napoli, comandata dal generale Ciro Esposito, impegnata nel controllo del primo sabato con i negozi aperti e senza pioggia, e quindi con strade affollate in tutti i punti dello shopping in diversi quartieri. Intensa l'attività al Vomero con multe a un cittadino in giro senza valido motivo dopo le 22 in Via Morghen, 4 verbali per consumo di alcol in strada dopo le 18 in Via Alvino, visto che dopo quell'ora non è possibile bere in strada e non solo vicino ai locali. Ma anche una multa a un bar che somministrava bevande all'interno del locale e ad altri bar per clienti che consumavano proprio davanti al locale. In centro 4 verbali per mancato utilizzo della mascherina in Via Toledo, Via Carducci, Piazza Trieste e Trento e Piazza Vittoria, ma anche 4 multe ai titolari di esercizi pubblici che consentivano ai clienti di consumare fuori del proprio locale. 

13:40 - Controlli a Napoli, chiusi 2 bar e multe per 19 persone

Due bar sono stati chiusi per 5 giorni a Napoli nella zona del centro antico dalla Polizia durante i controlli anti-assembramenti. Gli agenti hanno sanzionato i titolari dei due esercizi in Piazzetta Nilo e in via Mezzocannone con una multa di 400 euro oltre alla chiusura per inottemperanza alle misure anti-Covid perché sorpresi a vendere bevande pronte per l'immediato consumo all'esterno del locale. Gli agenti del Commissariato Decumani hanno anche identificato 19 persone sanzionandone 3 per inottemperanza alle misure anti Covid poiché erano in strada oltre l'orario consentito.

8:19 - Luigi de Magistris: "Gente in strada? Meraviglia è festival di stupidità"

"Gente in strada? Questo è un dato scontato. Solo chi non è abitante della città si può meravigliare e spero che non cominciamo la litania della meraviglia di vedere le strade con le persone perchè mi sembrerebbe di vivere il festival della stupidità. Almeno noi sottraiamoci a questo". Lo ha detto il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris. "La settimana prossima se saremo zona gialla di gente ne vedremo anche il triplo. Le persone non sono degli untori, rispettano le regole e oltre il 95 per cento indossa la mascherina. Se nel Dpcm c'è scritto che in zona arancione le persone possono uscire, allora escono e se qualcuno si meraviglia è una persona che non ha una quantità di cervello particolarmente ossigenato". Il sindaco ha evidenziato inoltre che ''non ci sono assembramenti e nel caso ci siano ci sono le forze dell'ordine. Le persone camminano come avviene a Bologna, Firenze, Venezia, Palermo, Bari, Verona e Berlino. Come avviene in tutti i posti del mondo".

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24