Covid Campania, bombe carta esplose sotto casa di De Luca: 4 indagati

Campania

Le indagini si riferiscono alle proteste del 25 ottobre. La Digos ha effettuato perquisizioni nelle case dei quattro, sequestrando gli abiti usati quella sera e una mazza chiodata

Quattro persone risultano indagate dalla procura di Salerno per devastazione, saccheggio e resistenza a pubblico ufficiale. Le indagini si riferiscono agli eventi del 25 ottobre quando, durante le proteste contro il dpcm sulle chiusure anti Covid (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA - MAPPE E GRAFICI - L'EMERGENZA IN CAMPANIA), gruppi di manifestanti fecero esplodere delle bombe carta sotto l'abitazione del presidente della Campania, Vincenzo De Luca, a Salerno. La Digos ha effettuato perquisizioni nelle case dei quattro, sequestrando gli abiti usati quella sera e una mazza chiodata. I quattro sono salernitani, dai 30 ai 50 anni, alcuni con precedenti per reati compiuti negli stadi. Sentiti nel corso di questa prima fase dell'indagine hanno però respinto i sospetti. Uno ha detto di non essere mai stato presente e se lo era forse era ubriaco.

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24