Covid: in Campania curva dei contagi ancora in calo, boom di guariti

Campania

Secondo quanto rende noto l'Unità di crisi della regione Campania, nelle ultime 24 ore sono 2.815 i positivi - di cui 2.391 asintomatici - su 23.130 tamponi esaminati

 

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Campania

 

Secondo quanto rende noto l'Unità di crisi della regione Campania, nelle ultime 24 ore sono 2.815 i positivi - di cui 2.391 asintomatici - su 23.130 tamponi esaminati. 47 sono i decessi, dal 7 al 24 novembre. Boom di guariti: 3471 contro i 2344 di ieri. 

Intanto nella casa di riposo per anziani "Monsignor Umberto Altomare" di Teggiano, in provincia di Salerno, sono risultate positive 9 persone. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE DEL CONTAGIO)

19:31 - Focolaio in casa di riposo nel Salernitano, 9 positivi

Un focolaio di Covid 19 è scoppiato nella casa di riposo per anziani "Monsignor Umberto Altomare" di Teggiano, in provincia di Salerno. Positive sono risultate 9 persone, 5 ospiti e 4 dipendenti. Già nella giornata di domani due anziani ospiti saranno trasferiti al Campolongo Hospital di Eboli. Il focolaio si sarebbe sviluppato dopo la positività di un sacerdote ospitato per pochi giorni nella struttura prima di essere trasferito al reparto Covid del vicino ospedale di Polla. 

17:16 - Boom di guariti nel Casertano, 2 mila in un giorno

Sono quasi 2 mila i guariti in un giorno dal virus Covid-19 nel Casertano. Il dato-record è stato fornito dalla 'Asl di Caserta. Per la prima volta in questa seconda ondata di Covid, i guariti giornalieri sopravanzano di gran lunga i nuovi contagiati, facendo abbassare notevolmente la quota dei positivi attuali. Sono 1.991 le persone che si sono lasciate alle spalle il virus nelle ultime 24 ore, a fronte di 657 nuovi positivi, con un rapporto del 17,7%, in calo rispetto ai giorni scorsi. I tamponi processati sono stati 3.669; il saldo totale delle persone attualmente positive è dunque calato rispetto a ieri di 1.343 unità, scendendo sotto quota 16 mila (15.446). Un dato incoraggiante soprattutto per il sistema ospedaliero, in grande difficoltà da settimane, ma anche per l'assistenza sanitaria domiciliare, che sconta gravi ritardi e inefficienze. Sale ancora però il conto delle vittime, anche se con numeri lontani da quelli di ieri, un autentico "martedì nero" per il Casertano, in cui sono stati registrati 24 decessi. Oggi sono nove, per un totale da inizio pandemia di 260 persone decedute a causa del Coronavirus. L'alto numero di guariti si riflette sulla situazione di ogni Comune, dove lentamente diminuisce io numero di persone contagiate. Ad Aversa, dove sono guarite oltre 150 persone a fronte di circa 50 nuovi contagi, è calato di quasi 110 unità il numero di positivi attuali. Sono 1101, rispetto ai 1.210 di ieri. Molto inferiore il calo a Caserta, che con 1110 positivi ha il primato in provincia.

17:09 - A Scampia i primi 60 tamponi sospesi

Sono stati 60 i tamponi 'sospesi' effettuati oggi nella parrocchia della Resurrezione di Nostro Signore Gesù Cristo a Scampia grazie all'iniziativa promossa dall'associazione Sadisa (Sanità diritti in salute) che dopo il rione Sanità da oggi sta facendo tappa nel quartiere dell'area nord di Napoli. I tamponi effettuati oggi, così come accadrà fino a dopodomani, sono stati fatti gratuitamente grazie alla donazione di 500 test rapidi che l'associazione ha avuto da una ditta privata. Per poter fare il tampone presso l'oratorio della parrocchia è necessario prenotarsi ai numeri 0815437275 e 3792151320. Il servizio si svolge esclusivamente di mattina dalle ore 8.30 alle 12. Intanto grazie all'incremento di farmacie che stanno aderendo all'iniziativa, il costo del tampone 'solidale' è sceso da 15 a 18 euro e l'obiettivo dell'associazione è arrivare a un costo di 10 euro. Un'iniziativa che sta riscontrando il favore di diverse farmacie in città e già si pensa di fare una terza tappa nella zona dei Colli Aminei. ''Ci auguriamo - spiega Angelo Melone, presidente di Sadisa - che il tampone solidale e il tampone sospeso in un'ottica di screening di massa prendano piede in tutta Italia per aiutare le fasce più deboli che non possono permettersi i costi dei tamponi nei centri privati''. 

17:01 - In Campania curva contagi ancora in calo, boom guariti

Continua a scendere in Campania la percentuale positivi - tamponi esaminati. Se ieri era del 12,8% oggi è del 12,1%. Secondo quanto rende noto l'Unità di crisi della regione Campania, nelle ultime 24 ore sono 2.815 i positivi - 2.391 asintomatici - su 23.130 tamponi esaminati. 47 sono i decessi, dal 7 al 24 novembre, e boom di guariti, 3471 contro i 2344 di ieri. Questo il report posti letto su base regionale: Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656; Posti letto di terapia intensiva occupati: 192; Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (posti letto Covid ed offerta privata); Posti letto di degenza occupati: 2.282.

16:52 - Allarme dei sindaci, emergenza nel Vallo di Diano

La carenza di personale ospedaliero medico e più in particolare infermieristico del reparto Covid-19 di Polla, il potenziamento del personale U.S.C.A. sul territorio e l' autorizzazione a svolgere l'attività ambulatoriale in concomitanza a quella di cura dei pazienti Covid-19. Sono alcuni degli argomenti contenuti in un documento condiviso dai 19 sindaci del Vallo di Diano, in provincia di Salerno, ed inviato al presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, ed ai vertici dell'ASL Salerno. I primi cittadini, nello stesso documento, evidenziano in maniera dettagliata le numerose criticità della sanità ospedaliera e territoriale aggravate dallo stato emergenziale pandemico in cui versa il Vallo di Diano. Il documento si chiude con la richiesta del potenziamento immediato del personale medico ospedaliero di Polla dei reparti di broncopneumologia, neurologia, pediatria e di anatomia patologica. 

15:33 - Il sindaco di Torre Annunziata annuncia 4 nuove vittime

Quattro vittime a causa del Covid-19 a Torre Annunziata (Napoli). Ad annunciare il nuovo, drammatico bilancio legato alle vittime dell'emergenza epidemiologica nella città vesuviana è il sindaco Vincenzo Ascione che, in una nota, sottolinea anche come allo stesso tempo siano stati segnalati 23 nuovi casi di contagi ma anche 76 guarigioni. ''Con profondo dolore apprendiamo la notizia di altri quattro decessi da Covid-19 nella nostra città - afferma il primo cittadino - Sebbene i numeri relativi ai contagi appaiano in calo, il virus continua a sottrarre tantissime persone all'affetto dei propri cari. Circostanze che suscitano in tutti noi profondi sentimenti di tristezza. L'amministrazione comunale è vicina ai familiari delle vittime, ai quali esprime il proprio cordoglio''. Stando ai numeri forniti dal sindaco Ascione, il dato complessivo dei soggetti attualmente positivi cala sotto quota 400: per l'esattezza è adesso di 360, con dieci soggetti costretti al ricovero. Il numero complessivo dei decessi da inizio pandemia si attesta invece a quota 17.

14:47 - De Magistris: "Sindaci sempre collaborativi"

''I sindaci sono collaborativi per istituzione. Così come il Presidente della Repubblica ha giustamente chiesto coesione istituzionale, da parte dei sindaci c'è massima coesione non solo tra di loro ma anche con le altre istituzioni''. Lo ha detto il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, a SkyTg24, rispetto alla video call tra i sindaci delle Città metropolitane e il ministro dell'Istruzione, Azzolina. ''Con il Governo e con tutte le sue articolazioni - ha aggiunto - ci sono dialogo, collaborazione e confronto anche franco perchè avere coesione istituzionale non significa pensiero unico''.

14:09 - De Magistris: "Flop bando medici? Preoccupazione"

''Un senso di amarezza'' e ''preoccupazione'' sono stati espressi dal sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, rispetto alla scarsa adesione al bando della Protezione civile per reperire personale medico e infermieristico da inviare a supporto della Campania. ''I numeri - ha detto a SkyTg24 - mi fanno valutare negativamente il fatto che si sia aspettato fino a novembre per fare i bandi quando si sapeva benissimo che c'era una carenza di operatori socio-sanitari, di infermieri e di medici soprattutto anestesisti e rianimatori. Si è arrivati molto in ritardo e probabilmente a non far partecipare è anche lo stato di allarme che c'è in alcune strutture''. Il sindaco ha inoltre evidenziato che ''non è ancora razionale ed efficace il funzionamento della medicina di territorio e l'assistenza domiciliare che sono indispensabili per evitare la pressione sugli ospedali''.

12:01 – Siglato il protocollo per il contenimento del virus nei Cas

"Nell'ambito degli interventi adottati per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da Covid-19 nel sistema di accoglienza dei richiedenti la protezione internazionale, è stato siglato dalla Prefettura di Napoli e dalle Aziende sanitarie locali Napoli 1 Centro, Napoli 2 Nord e Napoli 3 Sud, un protocollo operativo volto a definire procedure veloci e condivise per la prevenzione e il contenimento della diffusione del virus nei Centri di accoglienza straordinaria (CAS) di questa Area metropolitana". E' quanto si legge in una nota della Prefettura di Napoli. Il documento, realizzato con il supporto dell'Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (Oim), fornisce utili indicazioni agli enti gestori dei Cas circa le modalità d'azione dei competenti uffici sanitari e i comportamenti da osservare all'interno dei centri sia da parte degli ospiti sia dal personale in servizio nelle strutture.

11:10 - In regione prosegue screening scuola via web

L'Unità di Crisi della Regione Campania ricorda che è possibile prenotare il tampone antigienico dall'App mobile e-Covid Sinfonia (disponibile sia per Android che per IOS) oppure dal servizio web della Regione Campania. Il servizio di prenotazione è rivolto ai cittadini della Regione Campania che fanno parte della comunità scolastica oggetto dello screening, come specificato dall'Ordinanza n. 90 del 15/11/2020. Per usufruire del servizio - si ricorda - occorre essere muniti del codice fiscale e della tessera sanitaria in corso di validità.

10:55 - A Napoli calo generalizzato prezzi mercato immobiliare

"Il posizionamento del mercato immobiliare napoletano nel secondo semestre 2020 risulta fortemente condizionato dagli effetti socio-economici e sanitari provocati dalla pandemia da Covid-19 tuttora in corso". È quanto emerge dall'analisi del 3° osservatorio immobiliare di Nomisma 2020. La contrazione del mercato immobiliare provocata dagli effetti di contenimento della pandemia trova riscontro nella flessione delle compravendite di abitazioni registrata nel primo semestre 2020 rispetto allo stesso periodo 2019 (-28,1%). Gli operatori intervistati segnalano un mercato piuttosto compromesso, a causa degli effetti del pesante lockdown e delle misure di contenimento, che tende nella seconda parte dell'anno a stabilizzarsi a fronte, però, di un calo generalizzato dei prezzi. Nella seconda parte dell'anno continuano a diminuire i prezzi medi di acquisto (-0,9% su base semestrale). A Napoli la flessione delle quotazioni ha interessato sia le zone di pregio sia la periferia, ma con diverse intensità. Le abitazioni periferiche hanno registrato una contrazione maggiore dei prezzi (-1,8% su base annua), mentre le zone di pregio un -0,8%.

10:07 - Bando Asl Napoli 3 Sud per assunzione 120 infermieri

L'Asl Napoli 3 Sud è pronta ad assumere 120 infermieri a tempo determinato. Lo prevede l'avviso per soli titoli approvato dall'azienda sanitaria con sede a Torre del Greco (Napoli). Alla selezione possono partecipare coloro che siano in possesso di laurea di primo livello in Scienze infermieristiche o diploma universitario di infermiere e la specifica iscrizione all'albo professionale (quest'ultima dovrà essere comunicata al momento dell'assunzione). Otto i mesi di contratto, che l'Asl sottolinea potrà comunque essere rinnovato in caso di necessità legate in particolare all'evoluzione dell'emergenza pandemica da Covid-19. ''Le domande di partecipazione all'avviso pubblico - si legge nell'avviso predisposto dalla Napoli 3 Sud - dovranno essere esclusivamente prodotte tramite procedura telematica entro e non oltre le ore 24 del quindicesimo giorno decorrente da quello successivo alla data di pubblicazione dell'estratto del bando sul bollettino ufficiale della Regione''.

9:57 - Napoli, riaprono asili e prime ma non tutti rientrano

Zainetti in spalla e mascherine sul viso, così sono rientrati a scuola gli alunni delle prime elementari della scuola 'Vanvitelli', nel quartiere Vomero a Napoli. Ad accoglierli - sulle lavagne - la scritta 'Bentornati a tutti'. Fuori dai cancelli anche la preside Ida Francioni che ha voluto personalmente rassicurare le famiglie. "State tranquilli - ha detto - sono con noi. Il nostro lavoro è stare qui con e per loro. Saremo attentissimi". Un rientro a poco più di un mese dalla chiusura di tutte le scuole in Campania decisa dalla Regione che per il momento interessa soltanto le scuole dell'infanzia e le prime elementari. Ma se alla scuola 'Vanvitelli' si è tornati in classe, altre scuole del quartiere come la Morelli, la Belvedere e la Quarati hanno deciso di non riaprire per il momento avvalendosi dell'autonomia che l'ordinanza regionale ha lasciato alle scuole dopo aver effettuato un sondaggio tra le famiglie da cui è prevalso il 'no' legato alla preoccupazione per un possibile contagio.

7:07 - In Campania scende il rapporto tra positivi e tamponi

Scende, in Campania, la percentuale positivi-tamponi esaminati che si attesta al 12,8%, ieri era pari al 13,7%. Secondo i dati resi noti dall'Unità di crisi della Regione Campania, nelle ultime 24 ore sono 1.764 i casi positivi su 13.744 tamponi; 1437 sono gli asintomatici. Boom dei guariti, ben 2.344. Alto anche il numero dei decessi: 78 dal 20 al 23 novembre. Questo, invece, il report posti letto su base regionale: posti letto di terapia intensiva disponibili: 656; posti letto di terapia intensiva occupati: 201; posti letto di degenza disponibili: 3.160 (posti letto Covid ed offerta privata); Posti letto di degenza occupati: 2.274.

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.