Coronavirus Campania, scuole chiuse in un Comune nel Salernitano

Campania
©Ansa

Lo ha deciso, con apposita ordinanza, il sindaco di Atena Lucana, dopo cinque casi di coronavirus tra i residenti. La decisione è scaturita in quanto il figlio di una delle persone positive ha utilizzato il servizio di trasporto scolastico comunale

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Campania

 

Da questa mattina chiusi tutti gli istituti scolastici, in via precauzionale, ad Atena Lucana, nel Salernitano. Lo ha deciso, con apposita ordinanza, il sindaco Luigi Vertucci dopo cinque casi di coronavirus tra i residenti del piccolo centro del Vallo di Diano. La decisione è scaturita in quanto il figlio di una delle persone positive ha utilizzato il servizio di trasporto scolastico comunale.

"Nell'ultima settimana ci sono stati numeri elevati in Campania - ha spiegato il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, nella consueta diretta Facebook -. "Ieri 390 positivi, oggi 392, ma dobbiamo avere un atteggiamento di tranquillità, di consapevolezza del problema, ma di tranquillità".

Intanto Piotr Zielinski e un collaboratore del Napoli sono risultati positivi al Covid 19. Lo ha comunicato la società dopo i risultati dei tamponi compiuti ieri (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEL CONTAGIO).

19:39 - Dalla regione nuovo protocollo per i matrimoni

L' Unità di crisi della regione Campania ha deciso, al termine di una riunione con gli operatori del settore a Santa Lucia, di consentire con forme di controllo più rigorose rispetto al precedente protocollo, l'organizzazione delle cerimonie di matrimonio "senza dare al momento alcuna scadenza, se non quella di un'esame periodico, ogni 15 giorni, con i rappresentanti del comparto, della situazione epidemiologica". Lo rende noto un comunicato dell' ufficio stampa della Giunta regionale". Nella giornata di domani - informa la regione - sarà emanata una ordinanza ad hoc, nella quale verrà disposto, tra l'altro, che per ogni cerimonia, gli organizzatori dovranno fornire obbligatoriamente le generalità di due responsabili, uno per le cucine, uno per le sale. Ogni cerimonia dovrà inoltre essere segnalata in anticipo all'Unità di Crisi, che a sua volta informerà le forze dell'ordine per poter effettuare controlli sull'osservanza dei protocolli già esistenti. A margine della riunione, con un forte richiamo al senso di responsabilità di tutti, si è discusso anche degli assembramenti notturni, e dei luoghi di aggregazione della movida, in tutta la regione, che - afferma la Giunta regionale - "saranno ancor di più monitorati in questo fine settimana prima di ulteriori drastiche decisioni".

17:48 - Calcio, Napoli: quattro dipendenti del centro sportivo devono rifare tampone

Tra i tamponi eseguiti dal Napoli ce ne sono quattro che non hanno dato esito e dovranno essere ripetuti. Non riguardano, però il gruppo squadra e lo staff, ma persone che lavorano al Centro Tecnico di Castel Volturno, che vengono analizzate perché potrebbero entrare in contatto con i calciatori, come addetti alle pulizie e steward. Lo si apprende dal Calcio Napoli. Nel club azzurro c'è comunque preoccupazione per la positività di Zielinski, che potrebbe essere il primo segnale di un focolaio successivo al match di domenica scorsa con il Genoa. Il club ligure era venuto a giocare al San Paolo lasciando a casa i due calciatori positivi, ma gli altri stavano incubando il virus che infatti è emerso il giorno dopo la partita. Il Napoli comunque sta organizzando la giornata di domani in maniera normale e seguendo le regole: al mattino la squadra farà i tamponi, poi l'allenamento. I giocatori andranno a casa in attesa dell'esito dei test. In serata, 'appuntamento alo stadio San Paolo per la partenza verso Torino in vista della gara con la Juventus.

16:51 - In Campania 392 nuovi contagi

Sono 392 inuovi positivi in Campania, in linea con il dato di ieri quando erano stati 390. I tamponi del giorno sono stati 8.482 rispetto agli 8.311 di 24 ore fa. Questi i dati del bollettino di oggi dell'Unità di crisi regionale per la realizzazione di misure per la prevenzione e gestione dell'emergenza epidemiologia da Covid-19 in Campania. Il totale dei positivi è di 13.524 unità; quello dei tamponi è di 612.784. I guariti del giorno sono 42 rispetto ai 107 di ieri per un totale di 6.315. Nessun deceduto, il totale è di 463.

15:52 - De Luca: "Numeri elevati ma bisogna evitare angosce inutili"

"Nell'ultima settimana ci sono stati numeri elevati in Campania. Ieri 390 positivi, oggi 392, ma dobbiamo avere un atteggiamento di tranquillità, di consapevolezza del problema, ma di tranquillità". Sono le parole pronunciate dal governatore della Campania, Vincenzo De Luca, nel corso della consueta diretta Facebook del venerdì, in cui ha fatto il punto sulla situazione Covid in Campania fornendo una serie di rassicurazioni sull'evoluzione del Coronavirus nella regione."Ho registrato elementi di depressione e angoscia che non aiutano e non servono a risolvere i problemi. Serve invece la ragione e capire bene la situazione. La differenza rispetto a sei mesi fa - ha fatto notare il governatore - è che il 98% dei positivi che registriamo sono asintomatici e non hanno nessun problema di tosse o di respirazione".

14:57 - Calcio, Napoli: positivi Zielinski e collaboratore società

Piotr Zielinski e un collaboratore del Napoli sono risultati positivi al Covid 19. Lo comunica la società dopo i risultati dei tamponi fatti ieri. Piotr Zielinski ha cominciato oggi il suo isolamento a casa. Il polacco è il primo calciatore positivo al covid19 del Napoli dopo la partita contro il Genoa che ha poi scoperto un focolaio del virus. Zielinski ha giocato domenica 72 minuti contro i liguri segnando anche un gol ed è poi stato sostituito da Ghoulam. Nei giorni scorsi si era allenato regolarmente con i compagni senza accusare sintomi. I calciatori del Napoli faranno un terzo giro di tamponi domani mattina presto, con risultati attesi domani sera. L'altro positivo nel Napoli è Giandomenico Costi, un collaboratore del ds Cristiano Giuntoli per il mercato.

12:59 - Napoli, al Cotugno 103 pazienti positivi

Sono 103 i pazienti positivi al Covid-19 attualmente ricoverati all'Ospedale Cotugno di Napoli, centro di riferimento per le malattie infettive della Regione Campania. Di questi, 79 pazienti sono in regime di ricovero ordinario, 16 in subintensiva e 8 in terapia intensiva di cui tre intubati. Nella giornata di oggi saranno resi disponibili 16 posti letto, in ricovero ordinario. 

12:24 - de Magistris a De Luca: “Dati certi, non numeri al lotto”

Dati “precisi” sulla diffusione del virus in Campania. A chiederli è il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, al presidente della Regione, Vincenzo De Luca. “Ho scritto e ho chiesto pubblicamente al presidente - ha riferito de Magistris - perché non ci viene fornito il quadro chiaro della situazione. Il presidente ha il dovere di fornirmi in qualità di amministratore e sindaco, e quindi responsabile primo della salute dei cittadini del territorio, non numeri come se fossero numeri al lotto ma dati con caratteristiche, quartieri, mappature epidemiologiche, trend".

10:19 - Comune di Pozzuoli, si entra solo su prenotazione

Per arginare l'aumento dei contagi da Covid-19 tra le prime misure adottate dal COC (Centro Operativo Comunale) della Protezione Civile, convocato dal sindaco di Pozzuoli (Napoli), Vincenzo Figliolia, c'è l'accesso regolamentato agli uffici comunali e serrati controlli della polizia municipale dinanzi alle scuole e nelle ore della movida. "Inizieremo dai nostri uffici - spiega il sindaco - gli accessi per il pubblico saranno da subito regolamentati con la prenotazione obbligatoria. I nostri dipendenti dovranno essere i primi a rispettare le misure di protezione individuale. Poi l'attenzione si concentrerà sulla città, sui luoghi più frequentati, quelli più a rischio assembramenti, e sulle scuole. Procederemo a step, prima con un'attività di sensibilizzazione e di prevenzione con l'ausilio della nostra polizia municipale. E se questo non dovesse bastare alzeremo sempre più l'asticella, fino ad arrivare a provvedimenti drastici e azioni repressive. Decisioni inevitabili se il trend dei contagi non diminuirà e se non cambierà il comportamento individuale nei luoghi pubblici". Pozzuoli è oggi una delle prime città della provincia di Napoli con un alto tasso di contagiati da Covid-19 (attualmente i positivi sono 102).

9:09 - Chiusura scuole ad Atena Lucana

Da questa mattina chiusi tutti gli istituti scolastici, in via precauzionale, ad Atena Lucana, nel Salernitano. Lo ha deciso, con apposita ordinanza, il sindaco Luigi Vertucci dopo cinque casi di coronavirus tra i residenti del piccolo centro del Vallo di Diano. La decisione è scaturita in quanto il figlio di una delle persone positive ha utilizzato il servizio di trasporto scolastico comunale. "A scopo precauzionale - scrive il sindaco Luigi Vertucci - e di prevenzione, l'amministrazione provvede con ordinanza sindacale alla chiusura di tutte le scuole fino all'esito degli accertamenti sanitari e diagnostici. Si avvierà a scopo puramente precauzionale anche ad una ulteriore sanificazione degli scuolabus e di tutti gli edifici scolastici presenti sul territorio comunale. L'altra persona positiva era già in quarantena. Di concerto con l'Asl sono stati subito avviati i protocolli previsti in questi casi". Atena Lucana é stato uno dei cinque comuni zona rossa a sud di Salerno nello scorso mese di marzo.

7:35 - In Campania 390 positivi e 107 guariti

In 24 ore 390 positivi su 8.311 tamponi: questi i dati del bollettino di oggi dell'Unità di crisi regionale per la realizzazione di misure per la prevenzione e gestione dell'emergenza epidemiologia da Covid-19 in Campania. Il totale dei positivi è di 13.132 unità; quello dei tamponi è di 604.302. I guariti del giorno sono 107.

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.