Coronavirus Campania, dal 28 settembre scuole aperte sulla costiera Sorrentina

Campania
©Ansa

A Piano di Sorrento si riapre il 30 di settembre, mentre a Massa Lubrense, Sorrento, Sant'Agnello, Meta e Vico Equense la data scelta è quella del 28. Da oggi in Campania mascherina obbligatoria anche all'aperto

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Campania

 

A esclusione di Piano di Sorrento, il cui sindaco Vincenzo Iaccarino ha fissato l'inizio delle lezioni nelle scuole per il 30 di settembre, tutti i sindaci degli altri cinque comuni della costiera, Massa Lubrense, Sorrento, Sant'Agnello, Meta e Vico Equense hanno scelto il 28 settembre per la ripresa delle attività scolastiche per tutti gli istituti scolastici di ogni ordine grado.

In Campania scatta da oggi l'obbligo di indossare la mascherina all'aperto. A conclusione della riunione dell'Unità di Crisi, il presidente della Regione, Vincenzo De Luca, ha firmato l'ordinanza che contiene ulteriori misure per la prevenzione e la sicurezza. L'ordinanza è valida su tutto il territorio regionale, con decorrenza dal 24 settembre 2020 e fino al 4 ottobre 2020.

In Regione oggi sono stati registrati 195 nuovi contagi a fronte di 6.027 tamponi.

Intanto, Ambrogio "Gino" Iacono, il professore ischitano che aveva continuato ad insegnare ai suoi alunni dal letto di ospedale in tele didattica dopo aver contratto il Coronavirus (e per questo aveva ricevuto ringraziamenti ufficiali dal premier Conte ed era stato nominato Cavaliere del Lavoro dal presidente Mattarella), era e resta ancora precario. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEL CONTAGIO)

19:47 - Cervinara, positiva la sindaca neo eletta

Due giorni dopo l'elezione a sindaca di Cervinara (Avellino) Caterina Lengua è risultata positiva al Covid-19. A darne notizia è stata la stessa Lengua che si trova in isolamento domiciliare nell'abitazione che condivide con la madre, osservando ulteriori precauzioni anche in ragione dell'età avanzata della congiunta. Le condizioni della neo sindaca sono buone. Domani mattina, a partire dalle ore 9, nella sala consiliare del comune caudino, verranno sottoposte a tampone tutte le persone che hanno avuto contatto con la Lengua, risultata asintomatica, e con un altro cittadino di Cervinara risultato positivo al tampone.

18:02 - Stadi: Regione Campania approva ipotesi per pubblico al 25%

La Campania condivide la proposta di un percorso che porti all'apertura degli stadi al pubblico fino al 25% della capienza, con l'obbligo di indossare le mascherine, avanzata oggi nella conferenza Stato-Regioni. Lo si apprende da fonti qualificate della Regione. Alla conferenza c'erano per la Campania in collegamento il presidente Vincenzo De Luca e il suo vicepresidente Fulvio Bonavitacola che hanno dato il via libera allo studio del percorso per la riapertura parziale degli stadi. Per l'esordio al San Paolo del Napoli in programma domenica contro il Genoa, la Regione è orientata a dare tra stasera e domani mattina il via libera alla presenza di mille spettatori. 

16:59 - In Campania 195 positivi su 6.027 tamponi

Sono 195, su 6.027 tamponi eseguiti, i nuovi positivi al coronavirus in Campania. Secondo i dati dell'unità di crisi, aggiornati alla mezzanotte scorsa, ieri non si sono registrati decessi mentre sono stati 105 i guariti.

13:59 - In Campania aumento dell'età dei contagiati

Nelle due ultime settimane si è osservato un aumento significativo dell'età media dei casi positivi in Campania. Lo riporta un passaggio dell'ordinanza regionale, emanata oggi, che impone l'utilizzo delle mascherine anche all'aperto. Un aumento di casi legato temporalmente, alle infezioni contratte tra fine agosto e settembre 2020. L'ipotesi, secondo quanto riportato, è "probabilmente" legata alla trasmissione "dalla popolazione più giovane a quella più fragile o anziana, soprattutto all'interno della famiglia" che "si riflette in un maggiore impegno dei servizi ospedalieri". Rispettare le misure di prevenzione e la quarantena raccomandate dalle autorità sanitarie "resta un elemento cruciale ed ineludibile per contrastare la diffusione dell'infezione". La riduzione nei tempi tra l'inizio della contagiosità e l'isolamento resta un elemento fondamentale per il controllo della diffusione dell'infezione.

13:05 - Nel Casertano ripresa dell’anno scolastico in ordine sparso

Ripresa in ordine sparso per le scuole del Casertano, con quasi l'80% delle novantasei scuole superiori, di competenza della Provincia, che ha riaperto, mentre per le altre - dalle medie alle elementari passando per gli asili - si va verso un'apertura a macchia di leopardo in base a quanto stabilito dai singoli Comuni, ma con una finestra che va oggi ad inizio ottobre. Per ora non hanno riaperto molti istituti che hanno ospitato i seggi elettorali, mentre altre situazioni sono legate all'adeguamento alla normativa anti-Covid, ai "famosi banchi" che in molte scuole non sono arrivati, ai lavori d'urgenza che non tutti i Comuni - specie i più piccoli - sono in grado di realizzare in tempi ragionevoli, e all'evoluzione del contagio. Nei maggiori centri, se si eccettua Aversa, l'anno è comunque ripartito.

12:51 - Sindaco Pozzuoli proroga chiusura cimitero

Il sindaco di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia, in via precauzionale, ha prorogato di cinque giorni la chiusura del cimitero comunale, disposta lo scorso 16 settembre, dopo che un lavoratore socialmente utile era risultato positivo al Covid 19. Non sono stati resi ancora noti tutti i risultati dei tamponi effettuati al personale in servizio nella struttura. Nell'ordinanza il primo cittadino ha anche specificato che il provvedimento sarà revocato ad horas all'atto dell'acquisizione degli esiti negativi dei tamponi, cui sono stati sottoposti i dipendenti e i lavoratori socialmente utili in servizio presso il cimitero, che hanno avuto contatti diretti con il lavoratore che ha contratto il coronavirus. Nel mentre la struttura cimiteriale potrà essere riaperta solo per urgenti ed indifferibili servizi di polizia mortuaria.

12:42 - Scuola, poche aule aperte nel Sannio

Nelle pochissime scuole che hanno riaperto in provincia di Benevento, come nel comune di Dugenta, al momento non si registrano disagi. Nel Sannio infatti la maggior parte dei sindaci, con proprie ordinanze, ha deciso la riapertura dell'anno scolastico tra il 28 settembre e il primo ottobre.

12:12 - In Campania da oggi obbligo mascherina all'aperto

In Campania scatta da oggi l'obbligo di indossare la mascherina all'aperto. A conclusione della riunione dell'Unità di Crisi, il presidente della Regione, Vincenzo De Luca, ha firmato l'ordinanza che contiene ulteriori misure per la prevenzione e la sicurezza. Su tutto il territorio regionale, con decorrenza dal 24 settembre 2020 e fino al 4 ottobre 2020, "fatta salva l'adozione di ulteriori provvedimenti in conseguenza della rilevazione quotidiana dei dati epidemiologici della regione", viene disposto l'obbligo di indossare la mascherina all'aperto. "Occorre - ha dichiarato De Luca - ripristinare immediatamente comportamenti responsabili, a maggior ragione con l'apertura delle scuole. Se vogliamo evitare chiusure generalizzate è necessario il massimo rigore".

11:53 - Autista Anm Napoli positivo, Usb chiede test

Un autista dell' Anm (Azienda napoletana mobilità) che lavora presso il deposito di Cavalleggeri è risultato positivo al Covid. Lo riferisce l'Usb che denuncia: "Insistiamo sulla necessità di effettuare i test sierologici a tutto il personale Anm a cominciare dalle categorie maggiormente esposte al contatto con il pubblico. Tale attività deve essere assolutamente estesa anche alle società in appalto che per Anm operano in modo strutturale all'interno degli ambienti di lavoro e delle officine”.

11:41 - A Caserta parrucchieri ed estetisti pronti a scendere in piazza

Nell'arco del 2020, complici la pandemia e il lockdown, gli acconciatori irregolari sarebbero quasi raddoppiati in provincia di Caserta. Lo denuncia Confcommercio. "Serve un'azione forte da parte delle autorità - chiarisce il presidente provinciale di Confcommercio Caserta, Lucio Sindaco - perché la situazione è sempre più grave e la risposta non più procrastinabile. In gioco ci sono infatti migliaia di posti di lavoro e tante attività che rischiano di dover chiudere i battenti". Di fronte al dilagare del fenomeno, parrucchieri, barbieri ed estetiste sono pronti a scendere in piazza per dire 'no' con forza all'abusivismo commerciale e artigianale. 

11:12 - Ischia, continuò a insegnare da ospedale: professore resta precario

Ambrogio "Gino" Iacono, il professore ischitano che aveva continuato ad insegnare ai suoi alunni dal letto di ospedale in tele didattica dopo aver contratto il Coronavirus (e per questo aveva ricevuto ringraziamenti ufficiali dal premier Conte ed era stato nominato Cavaliere del Lavoro dal presidente Mattarella), era e resta ancora precario. Nei giorni scorsi Iacono aveva contattato la segreteria dell'istituto alberghiero Telese - dove insegnava sino a qualche mese fa - per sapere se fosse arrivata la nomina a insegnante di ruolo. Ma la risposta è stata negativa. Quindi, pur avendo vinto il concorso da 20 anni resta ancora precario. "La nomina potrebbe arrivare tra qualche settimana o magari tra sei mesi, ma quello che mi spiace di più è non poter continuare a seguire gli studenti con cui avevo stretto un bellissimo rapporto. Purtroppo alla fine i ragazzi sono quelli più penalizzati dalla precarietà", le parole del professore".

10:04 - Scuola, suona campanella a Napoli: mamme "Speriamo che duri

Suonata la campanella, a Napoli, per gli studenti che, oggi, tornano a scuola, dopo il lungo stop imposto dal lockdown. Ingressi scaglionati per fasce orarie, per i ragazzi, così da ridurre il rischio di contagio da Covid, con percorsi separati in entrata e in uscita. Il timore tra le mamme è un nuovo lockdown o un nuovo stop se dovesse aumentare la curva dei contagi. "I bambini sono contenti, si sono ritrovati - dice una mamma della scuola Carlo Poerio, nel quartiere Chiaia, in centro città - Speriamo che non si fermi di nuovo tutto". Le scuole hanno adottato misure di sicurezza anticovid, cercando di ridurre i disagi per studenti e famiglie. Molti istituti, laddove possibile, hanno sfruttato gli spazi disponibili, anche spostando i ragazzi in altre sedi. O, ancora, hanno diviso le classi in due così da avere un minor numero di alunni nelle aule e rispettare il distanziamento richiesto. E c'è emozione tra i ragazzi, non solo per chi è all'inizio di un nuovo percorso scolastico, ma anche perché il suono della campanella restituisce loro un po' di normalità. "Sono contento di poter tornare in classe - racconta un ragazzo - anche se questo significa svegliarmi prestissimo per essere puntuale". Le scuole invitano tutti al "massimo rispetto delle regole previste" e tutte ricordano "l'obbligo della mascherina chirurgica" all'interno degli edifici.

10:03 - In costiera sorrentina le scuole riaprono tra 28 e 30 settembre

A esclusione di Piano di Sorrento, il cui sindaco Vincenzo Iaccarino ha fissato l'inizio delle lezioni nelle scuole per il 30 di settembre, tutti i sindaci degli altri cinque comuni della costiera, Massa Lubrense, Sorrento, Sant'Agnello, Meta e Vico Equense hanno scelto il 28 settembre per la ripresa delle attività scolastiche per tutti gli istituti scolastici di ogni ordine grado. La riapertura dell'anno scolastico 2020/2021 avverrà - si assicura - nel pieno rispetto di tutte le norme di sicurezza Covid-19. Tutte le scuole, terminate le operazioni di votazione, sono ora interessate alla sanificazione di aule, uffici, palestre, mense, e tutte le altre aree di pertinenza scolastica. A Sorrento le scuole verranno di nuovo chiuse e sanificate dopo le elezioni di domenica 4 ottobre visto che i due candidati a sindaco, Margio Gargiulo e Massimo Coppola, sono andati al ballottaggio.

7:32 - In Campania 248 positivi in 24 ore

In 24 ore 248 positivi su 4.901 tamponi: questi i dati del bollettino dell'Unità di crisi regionale per la realizzazione di misure per la prevenzione e gestione dell'emergenza epidemiologia da Covid-19 in Campania. Il totale dei positivi è di 10.907 unità; quello dei tamponi è di 553.231.

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24