Coronavirus, in Campania saranno eseguiti fino a 7.000 tamponi al giorno

Campania
©LaPresse

Negli ultimi 12 giorni sono state sottoposte complessivamente a tampone in Campania 33.781 persone e 695 sono risultate positive al Covid- 19

Il nuovo live con tutti gli aggiornamenti

 

La Regione Campania ha deciso di potenziare ulteriormente i laboratori, con immissione di nuovo personale, per arrivare anche a sei-settemila tamponi al giorno da realizzare entro la prima settimana di settembre.

Sono 138 i positivi registrati nelle ultime 24 ore in Campania, di cui 41 sono casi di rientro (23 dalla Sardegna e 18 dall'estero) su 3.620 tamponi effettuati: questi i dati del bollettino di oggi dell'Unità di crisi della Regione. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI)

16:45 - In Campania 138 positivi in 24 ore, un decesso

Sono 138 i positivi registrati nelle ultime 24 ore, di cui 41 sono casi di rientro (23 dalla Sardegna e 18 dall'estero) su 3.620 tamponi effettuati: questi i dati del bollettino di oggi dell'Unità di crisi della Regione Campania. Il totale dei positivi è di 5.976 unità mentre il totale dei tamponi è di 390.239. Una persona è deceduta; i guariti sono 14.

15:43 - Al Loreto Mare 12 degenti Covid positivi, 60% posti occupati 

Sono ora 12 i pazienti affetti da covid19 ricoverati nel reparto di degenza dell'ospedale Loreto Mare di Napoli, che da ieri è tornato ad essere esclusivamente covid center. Il primo reparto aperto per il virus è quindi al 60% della capienza attualmente e coordina le proprie attività con il covid center dall'Ospedale del Mare. 

14:53 - Fase 3: ufficiale Tirrenia, su traghetti al lavoro per distanza

"C'è la tendenza a bordo dei traghetti a stare tutti insieme sul ponte, a godersi un viaggio. Per questo noi ci impegniamo a far mantenere le distanze, usando tutti gli spazi". Così Giuseppe Aprea, commissario di bordo e care manager per il covid della nave Tirrenia che è sbarcata oggi a Napoli dalla Sardegna, racconta il viaggio dei vacanzieri nell'estate del covid19. "Ci atteniamo - spiega Aprea - alle disposizioni del governo, curiamo il viaggio in piena sicurezza, facendo rispettare distanza sociale e l'uso della mascherina girando perla nave e con annunci a ripetizione durante l'imbarco e lo sbarco che sono i momenti in cui si formano di solito gli assembramenti. In questo periodo apriamo anche le sale solitamente chiuse per far rispettare distanze in ampi spazi". Aprea spiega che la sua esperienza è stata molto vasta in questo periodo: "Ho lavorato nel lockdown da febbraio a maggio sulla rotta Genova-Porto Torres - dice - e le procedure si sono sempre più perfezionate a bordo. Non abbiamo mai avuto casi gravi. Ora faccio al rotta per la Sardegna, che è diventato un luogo preoccupante perché tutti vanno in vacanza e si sentono più liberi. Parlo in particolare dei giovani che devono ricordare di non mettere a rischio le loro famiglie al ritorno. Noi ci impegniamo perché il viaggio sia fatto in sicurezza".

14:28 - Spirito: “Porto Napoli impegnato per rispetto regole”

“Insieme con le altre istituzioni e d'intesa con le compagnie, il Porto di Napoli è impegnato a far rispettare le regole per il covid, ci lavoriamo sui traghetti e sulle navi da crociera". Così Pietro Spirito, presidente dell'Autorità di Sistema del Tirreno Settentrionale, spiega il lavoro per il rientro dalle ferie allo scalo partenopeo, assistendo allo sbarco dei passeggeri dalla nave Tirrenia dalla Sardegna. "Fino a oggi - spiega spirito - c'è l'obbligo di tampone solo per i quattro Paesi europei indicati dal governo, Grecia, Spagna, Malta e Croazia, negli aeroporti. Per i porti d'accordo con le compagnie marittime si fanno i controlli della temperatura in partenza e arrivo e in Campania si consiglia a chi sbarca di fare il tampone". Spirito testimonia di un'atmosfera tranquilla: "I casi di questo periodo - spiega - sono prevalentemente asintomatici, non sono un esperto ma direi che facendo ora controlli su persone che non presentano sintomi emergono casi che prima non emergevano, si vede dal numero dei giovani positivi”.

12:02 - Di Mauro (Cotugno): "Pronti a fronteggiare l'autunno"

''Immaginiamo che in autunno ci possa essere una ripresa fisiologica del virus ma sono ottimista perché siamo molto preparati e abbiamo strutture idonee per accettare i pazienti, per accoglierli e curarli in maniera più mirata rispetto allo scorso marzo''. Lo dichiara all'ANSA dal direttore generale dell'Azienda dei Colli, Maurizio Di Mauro (da cui dipende l'ospedale Cotugno), anche in vista della ripresa dell'anno scolastico il cui inizio è fissato in Campania per il 14 settembre. Una curva che, secondo Di Mauro, dopo il picco di contagi che si sta registrando in queste settimane, dovuto principalmente al rientro dalle vacanze estive soprattutto di giovani, potrebbe tornare a numeri più 'ordinari' per poi probabilmente risalire in autunno. ''La speranza - ha sottolineato - è che la sintomatologia sia più attenuata, con meno letalità e capacità di aggressione. Questo ci consentirebbe di poter trattare i pazienti più tranquillamente''. Ma proprio in vista dell'autunno alle porte, Di Mauro invoca ''responsabilità''.
"In questa estate ci siamo permessi e consentiti di tutto - dice - ora è tornato il momento di rispettare le prescrizioni e dunque di utilizzare la mascherina e rispettare il distanziamento. Sono stato molto duro in queste settimane con i giovani, che sono per la maggior parte asintomatici, ma che possono trasmettere il virus in famiglia a soggetti più anziani o con patologie pregresse ma purtroppo devo dire che non c'è stata alcuna responsabilità anche da parte di chi ha accolto questi giovani nei locali e nelle strutture. C'è stata molta leggerezza da parte di chi ha gestito questi processi che forse andavano un po' limitati''

11:46 - Ercolano, quattro positivi collegati al caso di un dipendente comunale

Sono quattro le persone positive al Covid-19 ad Ercolano (Napoli), tutte collegate al caso di un dipendente comunale colpito pochi giorni fa dal virus. Ne dà notizia il sindaco, Ciro Buonajuto, in seguito a quanto comunicatogli dalla Asl. Per questo motivo il primo cittadino ha disposto la chiusura degli uffici nella sede del Municipio al corso Resina e la sanificazione di tutti i locali. Al momento i dipendenti impiegati nella sede al corso Resina stanno lavorando in smart working.

10:15 - Contagiato fratello di positivo a Torre del Greco

Un nuovo caso di contagio da Covid-19, il quarto in pochi giorni, a Torre del Greco (Napoli). Ancora una volta si tratta di un giovane, fratello di uno dei precedenti casi accertati tra i ragazzi rientrati dalle vacanze. A comunicarlo è il Centro operativo comunale presieduto dal sindaco Giovanni Palomba, che ha evidenziato come si tratti di "un ragazzo di 27 anni, attualmente in isolamento domiciliare e asintomatico". Sale così a quota cento il numero complessivo dei casi registrati nella città vesuviana da inizio pandemia, con venti decessi. "Continua nel frattempo - fanno sapere dall'ente - lo screening degli ulteriori tamponi effettuati sull'intero territorio e attualmente al vaglio delle indagini di laboratorio".

7:33 - Saranno eseguiti 7.000 tamponi al giorno in Campania

La Regione Campania ha deciso di potenziare ulteriormente i laboratori, con immissione di nuovo personale, per arrivare anche a sei-settemila tamponi al giorno da realizzare entro la prima settimana di settembre. Negli ultimi 12 giorni sono state sottoposte complessivamente a tampone in Campania 33.781 persone e 695 sono risultate positive al Covid-19. 

7:25 - Campania acquista termoscanner per le scuole

La Regione Campania ha deciso di acquistare termoscanner da assegnare agli istituti scolastici per fare in modo che la temperatura venga misurata agli alunni all'ingresso degli stessi istituti. Si comincerà dalle secondarie superiori. Si farà poi una verifica tra 4/5 giorni per capire l'andamento dello screening volontario sul personale scolastico. 

7:19 - In Campania 116 nuovi contagi in 24 ore

Centosedici positivi di cui 54 casi di rientro, 30 dalla Sardegna e 24 dall'estero, su 3.132 tamponi: questi i dati del bollettino dell'Unità di crisi della Regione Campania riferito alle ultime 24 ore. Il totale dei positivi è di 5.838 unità mentre il totale dei tamponi è di 386.619. Non si registrano né deceduti né guariti.

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24