Coronavirus Campania, De Luca: "Indispensabili controlli, altrimenti frontiere chiuse"

Campania
©Ansa

Il governatore della Regione: "Abbiamo verificato, negli ultimi giorni, che l'80 per cento dei contagi registrati deriva da contatti con cittadini provenienti o rientranti dall'estero. È indispensabile sottoporre quanti arrivano o rientrano dall'estero all'obbligo di quarantena in relazione ai voli provenienti da Paesi a rischio"

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Campania

"Abbiamo verificato, negli ultimi giorni, che l'80 per cento dei contagi registrati deriva da contatti con cittadini provenienti o rientranti dall'estero. È indispensabile sottoporre quanti arrivano o rientrano dall'estero all'obbligo di quarantena in relazione ai voli provenienti da Paesi a rischio". È quanto sostiene il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca: "Sono indispensabili il controllo della temperatura corporea ma anche test sierologici, e una stretta rigorosa sui controlli, altrimenti diventerà inevitabile la chiusura delle frontiere". (CORONAVIRUS: LA DIRETTA - LO SPECIALE).

17:17 – In Campania 14 nuovi casi e un decesso

In Campania i dati relativi alla giornata di ieri, domenica (nei festivi viene normalmente eseguito un numero inferiore di test), fanno segnare 14 positivi su 741 tamponi. Il giorno prima l'incremento era stato di 22 contagi ma su 1.675 test eseguiti. Il totale dei positivi in Campania è ora di 5.091 su 350.363 tamponi dall'inizio dell'epidemia. Il bollettino giornaliero dell'Unità di crisi della Regione, relativo a ieri e aggiornato alla mezzanotte scorsa, fa registrare anche una vittima (il totale dei deceduti sale a 439) e tre guariti (totale complessivo 4.254).

14:38 - De Luca: "Indispensabili controlli, altrimenti chiusura frontiere"

"Abbiamo verificato, negli ultimi giorni, che l'80 per cento dei contagi registrati deriva da contatti con cittadini provenienti o rientranti dall'estero. È indispensabile sottoporre quanti arrivano o rientrano dall'estero all'obbligo di quarantena in relazione ai voli provenienti da Paesi a rischio". È quanto sostiene il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca. "Sono indispensabili il controllo della temperatura corporea ma anche test sierologici, e una stretta rigorosa sui controlli, altrimenti diventerà inevitabile la chiusura delle frontiere - sostiene - L'invito ai cittadini è di rispettare rigorosamente le misure di precauzione e prevenzione previste, senza le quali va evitato di avere contatti con quanti, anche familiari, rientrano da viaggi all'estero".

11:17 - Progetto 'Un farmaco per tutti", distribuiti 100mila euro di medicinali

Non ci sono solo coloro che a causa della crisi economica non riescono ad acquistare gli alimenti ma tante persone che hanno anche notevoli difficoltà a curarsi. Grazie però alla sensibilità dell'Ordine dei farmacisti della provincia di Napoli, di circa duecento farmacie della città e della provincia di Napoli e della Curia di Napoli, con il cardinale Crescenzio Sepe, che hanno dato vita al progetto "Un farmaco per tutti" hanno la possibilità di avere un prodotto indispensabile per la cura della salute. Oggi proprio nell'ambito dello stesso progetto, per il tramite dell'ong Cidisat, al Naapro di Napoli, diretto dal tenente Raffaele De Rosa, del corpo militare volontario della Croce Rossa Italiana verranno consegnati farmaci e presidi sanitari per un valore di oltre 100mila euro che si aggiungono agli altri per 40mila euro già donati nelle scorse settimane. Sarà la Croce Rossa successivamente a distribuitili a quanti ne hanno bisogno.
"E' una iniziativa di solidarietà alla quale i napoletani - spiega il presidente dell'Ordine dei farmacisti di Napoli, Vincenzo Santagada - hanno risposto con grande generosità". Aderire è semplice: basta andare in una delle 200 farmacie che hanno aderito e lasciare una quota per l'acquisto di un farmaco oppure un farmaco (in confezione non aperta) che non si utilizza e che si ha in casa. Dopo una attenta verifica e catalogazione, anche attraverso alle associazioni di volontariato ed enti assistenziali, saranno donati a quelle persone che trovandosi in una situazione di disagio economico non hanno la possibilità di acquistare quanto necessario, dovendo poi rinunciare anche a delle cure indispensabili.

10:50 - Positivo un giocatore della Cavese

È risultato positivo al Covid un calciatore della Cavese, squadra di calcio salernitana militante nel girone C di Lega Pro. L'allarme era scattato sabato mattina, pochi minuti prima della conferenza stampa di presentazione della nuova stagione. Con i giornalisti già presenti in sala, infatti, la Cavese era stata costretta ad annullare l'incontro, spiegando che era in corso "un accertamento sanitario" su di un tesserato in seguito a un'anomalia emersa durante i controlli medici previsti dal protocollo anti-Covid della Figc. Ieri sera è arrivata la conferma della positività. In giornata tutti i tesserati della Cavese si sottoporranno nuovamente a test sierologico e tampone. L'imprevisto, intanto, ha costretto la società a rinviare la partenza per il ritiro di Nusco (Avellino), inizialmente prevista per la giornata di ieri.

10:08 - Coronavirus: operatore turistico 28enne positivo a Sorrento

"Un uomo di 28 anni, operatore turistico in un'azienda di Sorrento, è risultato positivo al Covid-19 ed ora è in quarantena presso la sua abitazione". Lo rende noto il sindaco di Sorrento (Napoli), Giuseppe Cuomo. "Sia i suoi colleghi, sia i familiari sono stati sottoposti a tampone e sono risultati negativi - ha spiegato Cuomo - E' il caso di coronavirus numero 18, nella nostra città, dall'inizio della pandemia". L'ultimo positivo era stato individuato il 25 luglio scorso: per lui, il primo tampone è risultato negativo e si è in attesa del secondo.

7:30 - Campania, 22 nuovi positivi su 1675 tamponi

Sono ben 22 i nuovi positivi al coronavirus (uno degli incrementi più rilevanti degli ultimi giorni) registrati ieri in Campania, su 1.675 tamponi analizzati. Lo rende noto il bollettino giornaliero dell'Unità di crisi della Regione, aggiornato alla mezzanotte scorsa. Il totale delle vittime resta fermo a 438, con zero decessi nelle ultime 24 ore, mentre si segnalano sei guarigioni con il totale che raggiunge quota 4.251 dall'inizio dell'epidemia. 

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24