Coronavirus Campania, 7 contagi a Portici. Sindaco: "Non è focolaio"

Campania
©Ansa

Tra loro anche due bambini. I positivi, spiega il primo cittadino, ''sono articolati in tre nuclei familiari, tutti collegati in un unico ceppo familiare. Significa che è molto facile che i contagi si siano trasferiti attraverso incontri tra le stesse persone''

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Campania

 

Sette nuovi contagiati, di cui due bambini, nella città di Portici (Napoli). A darne notizia è il sindaco, Vincenzo Cuomo, in una lunga diretta su facebook che però rassicura e dice ''Non è un focolaio''. I contagi ''sono articolati in tre nuclei familiari, tutti collegati in un unico ceppo familiare. Significa che non c'è un focolaio ed è molto facile che i contagi si siano trasferiti attraverso incontri tra le stesse persone'' spiega il sindaco. (DIRETTA)

17:13 - Coronavirus:in Campania 8 positivi, 2 morti e quattro guariti

Otto positivi, due deceduti e quattro guariti. E' il bilancio del coronavirus in Campania nelle ultime 24 ore. E' quanto emerge dal bollettino dell'Unità di crisi regionale per la realizzazione di misure per la prevenzione e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19. Il totale dei tamponi del giorno è di 2.085. I positivi salgono a 5.030 su un complessivo di tamponi di 341.031. Con i due morti di oggi si arriva ad un totale di 438 deceduti. Con 4 guariti invece a 4.198. 

14:46: Sette contagi a Portici, sindaco: "Non è un focolaio"

Sette nuovi contagiati, di cui due bambini, nella città di Portici (Napoli). A darne notizia è il sindaco, Vincenzo Cuomo, in una lunga diretta su facebook che però rassicura e dice ''Non è un focolaio''. I contagi ''sono articolati in tre nuclei familiari, tutti collegati in un unico ceppo familiare. Significa che non c'è un focolaio ed è molto facile che i contagi si siano trasferiti attraverso incontri tra le stesse persone'' spiega il sindaco. ''Tutti i tamponi effettuati ai contatti stretti che sono stati registrati rispetto ai sette positivi, sono tutti stati esitati negativamente. Immediatamente si è circoscritto il contagio e tutte le persone contagiate sono state poste in isolamento già da diversi giorni''.Nel primo nucleo familiare c'è un professionista che ha residenza a Portici ma esercita la sua attività professionale in altra città. Nella sua famiglia sono tutti negativi. Il secondo nucleo familiare è composto da quattro persone. ''Qui uno dei due adulti lavora nell'ambito sanitario ed è risultato positivo. In questo caso il contagio ha colpito due bambini, mentre l'altro adulto che è uno dei coniugi, non è stato contagiato''. Nell'ultimo nucleo familiare ''sono contagiate tre persone, mentre un minore convivente è risultato negativo al test. Tutti i tamponi correlati ai contatti stretti a questo nucleo familiare sono risultati negativi''. Le persone, secondo quanto rende noto il sindaco, sono tutte asintomatiche e in isolamento, compreso quelle che sono risultate negative al tampone e termineranno il periodo di isolamento secondo quanto prevede il protocollo sanitario.''Abbiamo aspettato qualche giorno in più per fare la comunicazione perché volevo accertarmi quale fosse la correlazione tra i nuclei familiari tramite documenti ufficiali'' spiega ''Da sindaco vorrei rassicurare tutta la città perché è stata fatta comunicazione anche ai comuni limitrofi. E' stato fatto un lavoro attento per cercare di dare il massimo della rassicurazione e sicurezza all'intero comprensorio''. 

14:32 - Indagato direttore Istituto zooprofilattico di Portici

I carabinieri hanno eseguito una perquisizione nell'istituto zooprofilattico (Izsm) di Portici (Napoli), una delle strutture delegate dalla Regione Campania all'esecuzione dei tamponi per la rilevazione del coronavirus. Il provvedimento, emesso dall'ufficio inquirente partenopeo (pm Di Mauro e De Roxas), rientra nell'ambito di uno dei filoni dell'indagine della Procura di Napoli sulla gestione degli appalti durante l'emergenza sanitaria. Il decreto di perquisizione riguarda il direttore della struttura, A. L., che risulta indagato. Secondo quanto si apprende anche in questo caso i pm contestano il reato di turbativa d'asta. 
I carabinieri hanno eseguito perquisizioni anche negli uffici della Ames di Casalnuovo in provincia di Napoli, un centro polidiagnostico strumentale privato a cui l'Istituto zooprofilattico di Portici ha fatto riferimento per le analisi dei tamponi. Anche il vertice della struttura privata risulta indagato. La Procura di Napoli sta cercando di fare luce sui rapporti tra l'istituto e il centro analisi nell'ambito del filone che fa riferimento alle forniture dell'inchiesta sulla gestione degli appalti per l'emergenza coronavirus in Campania. 

7:19 - Trasporti mare, resta in vigore l'ordinanza di Regione Campania

In relazione alle disposizioni del Ministero della Salute sull'obbligo di mantenere una distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro a bordo dei traghetti, in Campania "rimangono in vigore l'attuale ordinanza e l'attuale regime di norme di sicurezza. Tanto - è scritto in una nota - in attesa che vengano chiarite la stessa ordinanza e le deroghe stabilite dal Comitato tecnico Scientifico". Il Presidente della Regione, Vincenzo De Luca, ha inviato una lettera ai ministri della Salute, delle Infrastrutture e dell'Interno - e per conoscenza al Presidente del Consiglio - nella quale si chiede "un chiarimento ad horas su tali deroghe". Si invita inoltre il ministro dell'Interno "a predisporre un piano di controllo sui traghetti e sui bus per garantire il rispetto dell'ordinanza regionale e dell'obbligatorietà dell'uso delle mascherine a bordo, indispensabile per rendere efficace la tutela sanitaria dei viaggiatori e del personale".

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24