Maltempo a Napoli, si apre voragine in via Masoni: residenti evacuati

Campania

L'enorme buca si è aperta nell'area di un cantiere a causa delle piogge della scorsa notte. Il presidente della III Municipalià, Ivo Poggiani, parla di "tragedia sfiorata"

Le forti piogge della scorsa notte hanno provocato una voragine in via Masoni, a Napoli, e circa quarante persone sono state evacuate dalle loro abitazioni. Alcuni cittadini hanno passato la nottata in strada, lamentando la scarsa assistenza ricevuta. L'enorme buca (FOTO) si è aperta nei pressi di un cantiere, dove sono in corso lavori sulla condotta idrica e fognaria. A rendere noto l'accaduto è stato il presidente della III Municipalià, Ivo Poggiani, che in un post su Facebook parla di "tragedia sfiorata" (SCUOLE CHIUSE - LIVE BLOG).

Le parole di Poggiani

“L'altro ieri sono intervenuti i vigili del fuoco e protezione civile per uno sprofondamento stradale su un tratto appena interessato dai lavori di rifacimento del manto stradale, ma non dei sottoservizi – spiega Poggiani - La strada viene chiusa, dopo qualche ora interviene sul posto ABC, rapidamente iniziano i lavori su condotta idrica e fognaria. Ieri sera hanno lavorato fino a tarda ora, poi si sono bloccati per la pioggia. Stanotte la quantità di precipitazioni venute giù, ha provocato una frana all'interno dell'area cantiere. Sono intervenuti nuovamente i Vigili del Fuoco, a seguito anche di perdite di gas. Hanno quindi allargato l'area di interdizione, sgomberando alcuni palazzi con molta gente che ha dormito in strada. Stanotte sono iniziati i lavori dell'Italgas e riprenderanno quelli di Abc - aggiunge Poggiani - Siamo vicini alle famiglie sgomberate, come Municipalità non andremo via dall'area interessata fino a quando non sarà risolto il problema. Ci continuiamo a prendere responsabilità su problemi non di nostra competenza, per senso di responsabilità, ma ognuno faccia la propria parte".

Stop ai mercati a Pozzuoli

Allo scopo di prevenire possibili pericoli per la pubblica e privata incolumità in aree pubbliche, potenzialmente non sicure dopo i temporali della scorsa notte, il sindaco di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia, ha sospeso per oggi i mercati periodici. Con apposita ordinanza ha dato mandato alla Polizia Municipale di allontanare gli operatori commerciali dalle aree di mercato.

Gli interventi a Pozzuoli

Intanto nell'area flegrea si procede a monitorare le situazioni di criticità verificatesi nelle ultime 24 ore a causa delle raffiche di vento e dei temporali. Al lavoro i vigili del fuoco e i tecnici del Comune per mettere in sicurezza le aree a rischio. In via Coste di Agnano il cedimento di un costone ha creato seri problemi di stabilità per una residenza ed è stata interdetta l'area esterna della villa e transennata la strada sottostante. Cedimenti di strade e marciapiedi si registrano in via Agnano-Pisciarelli, in via Cigliano ed in via Campiglione. Tecnici e polizia municipale stanno intervenendo per i restringimenti di carreggiata o per attuare i sensi unici alternati. Allagamenti si sono registrati in via Napoli, in via dei Platani a Licola, in via Vecchia Campana, in via San Vito ed in via Fascione, nei pressi della rampa di accesso della tangenziale di Napoli.

La situazione in Campania

Situazioni critiche anche a Quarto per l'allagamento del bivio sulla variante Domiziana in direzione Monterusciello e per l'invasione di fango e detriti provenienti dalla collina a confine con Marano di via Santa Maria e via Cuccaro. Nuove cadute di alberi, dopo quella registrata nel pomeriggio di ieri al terminal bus della Ctp in via Fasano a Pozzuoli, si sono avuti a Monterusciello e a Licola. In via Reginelle, tra Licola e Monterusciello, ha ceduto per circa venti metri il muro di contenimento di un terrapieno. Non si lamentano, fortunatamente, danni a persone. Infine Monte di Procida è stata battuta per alcune ore da un forte vento di libeccio che ha trasportato detriti tufacei dovuti allo sfaldamento dei costoni che hanno reso difficoltosa la circolazione sia ai pedoni che ai mezzi.

Danni ad Amalfi

Danni anche ad Amalfi per una violenta mareggiata. "I tecnici del Comune sono al lavoro sin dalle prime ore del mattino per la conta effettiva dei danni - dice il sindaco, sindaco Daniele Milano - Nel frattempo, l'Amministrazione comunale ha attivato tutte le procedure necessarie perché il prima possibile sia ripristinata la normalità nelle zone colpite dalla forza del mare. Gli operatori incaricati in somma urgenza sono al lavoro già da diverse ore per risistemare i punti in cui il mare ha divelto le inferriate e il basolato e conseguentemente per metterle in sicurezza. I danni della mareggiata sono consistenti, ma ci rialzeremo anche questa volta". 

Napoli: I più letti