Usa, emesso il primo passaporto con la X per il genere non binario

Mondo
©Getty

"Voglio ribadire, in occasione dell'emissione di questo passaporto, l'impegno del Dipartimento di Stato a promuovere la libertà, la dignità e l'eguaglianza di tutte le persone", ha detto il portavoce Ned Price

Gli americani sono stati i primi. Negli Stati Uniti è stato emesso il primo passaporto con la X per indicare il terzo genere, un passo storico per le persone che non si riconoscono nella categoria binaria maschio o femmina. L'opzione sarà disponibile normalmente dall'inizio del 2022, sia sui passaporti che sui certificati di nascita degli americani all'estero.

"Impegno per libertà, dignità ed eguaglianza"

Sulla questione è intervenuto Ned Price, portavoce alla Casa Bianca: "Voglio ribadire, in occasione dell'emissione di questo passaporto, l'impegno del Dipartimento di Stato a promuovere la libertà, la dignità e l'eguaglianza di tutte le persone, comprese quelle della comunità Lgbtqi+".

Mossa storica

L’inviato diplomatico speciale degli Stati Uniti per i diritti LGBTQ, Jessica Stern, ha definito le mosse storiche e celebrative. In più ha detto che i documenti del governo li mettono in linea con la “realtà vissuta”, che esiste uno spettro più ampio di caratteristiche sessuali umane rispetto a quanto si rifletteva nelle due designazioni precedenti.

Chi l'ha avuto?

Il dipartimento non ha annunciato a chi è stato rilasciato il passaporto. Un funzionario del dipartimento, come riporta la CNBC, ha rifiutato di dire se fosse per Dana Zzyym, una residente intersessuale del Colorado che è stata in una battaglia legale con il dipartimento dal 2015. Queto perché ha affermato che il dipartimento di solito non discute le domande di passaporto individuali a causa di problemi di privacy.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24