Gran Bretagna, è morto lo scrittore John Le Carré

Mondo

Il romanziere britannico aveva 89 anni. Nel corso della sua carriera ha descritto in moltissime opere gli intrighi spionistici della Guerra fredda, forte di una personale esperienza come agente dei servizi segreti. Raggiunse la fama mondiale nel 1963, con il terzo romanzo, "La spia che venne dal freddo". La famiglia ha fatto sapere che il decesso è stato causato da una polmonite non collegata a un contagio da Covid-19

Il famosissimo scrittore inglese John Le Carré, noto per i suoi romanzi thriller e di spionaggio, si è spento all'età di 89 anni. Lo ha reso noto il suo agente Jonny Geller. La famiglia ha dichiarato che il romanziere è morto di polmonite al Royal Cornwall Hospital, in Cornovaglia, la notte di sabato 12 dicembre. La malattia, si legge nel comunicato diffuso da Geller, non era collegata al Covid-19. "È con grande tristezza che devo annunciare che David Cornwell, noto al mondo come John Le Carrè, è morto -  continua la nota diffusa dall'agente - dopo una breve malattia. I nostri pensieri vanno ai suoi quattro figli, alle loro famiglie e alla sua cara moglie Jane".

La fama mondiale con "La spia che venne dal freddo"

leggi anche

Addio ad Aurelio Pes, scrittore, drammaturgo e critico musicale

"Per sei decenni - si legge ancora nel comunicato - John Le Carré ha dominato le classifiche dei bestseller con il suo monumentale corpus di opere". Lo scrittore era nato nel 1931 a Poole, nel Sud dell'Inghilterra, e aveva insegnato all'università di Eton prima di diventare un funzionario del ministero degli Esteri britannico ed essere reclutato dai servizi segreti (MI6). Da questa esperienza è nato, nel 1961, il personaggio dell'agente segreto George Smiley, protagonista di molti suoi romanzi. Attraverso di lui lo scrittore britannico ha descritto in moltissime opere gli intrighi spionistici della Guerra fredda, forte della sua personale esperienza come agente dei servizi segreti. Giunse alla fama mondiale quando aveva 32 anni, nel 1963, con il terzo romanzo, "La spia che venne dal freddo".  Tra le sue opere più celebri, "La talpa", "L'onorevole scolaro", "Tutti gli uomini di Smiley", "Chiamata per il morto", "La casa Russia". Tra le più recenti, "Un passato da spia" e "La spia che corre sul campo".

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24