Cina, maestra condannata a morte: aveva avvelenato 25 bambini

Mondo

Dopo una lite con una collega della scuola materna aveva contaminato del porrige col nitrato di sodio. Uno degli alunni è morto. La donna aveva già provato ad uccidere suo marito con lo stesso metodo

Condannata a morte per aver avvelenato 25 bambini e averne ucciso uno. La storia arriva dalla Cina, dove una maestra di una scuola materna, Wang Yun, era stata arrestata lo scorso anno dopo che gli alunni di un asilo nella città di Jiaozuo, nella Cina centro-orientale, erano stati portati d'urgenza in ospedale dopo aver mangiato del porridge avvelenato. 

Avvelenati con il nitrato di sodio 

leggi anche

Cina, fuga di batteri da laboratorio: 3000 ammalati di brucellosi

Oggi la corte ha spiegato, come riferisce la Bbc riprendendo alcuni media locali, che la donna aveva messo il nitrato di sodio nella colazione dei bambini seguiti da una sua collega. Wang Yun lo avrebbe fatto per vendetta, dopo un litigio con la maestra di quella classe. Il nitrato di sodio è una sostanza spesso usata come additivo alimentare per la stagionatura della carne, ma che può essere tossica in quantità elevate. 

La donna aveva già provato ad avvelenare il marito

approfondimento

La Cina sta progettando una smart city a prova di Covid

Non era la prima volta che la signora Wang avvelenava delle persone, ha aggiunto la corte, facendo riferimento a un precedente incidente in cui aveva acquistato del nitrato online e avvelenato suo marito, che aveva subito ferite lievi. La sua condotta è stata definita "spregevole e crudele". L'episodio, avvenuto il 27 marzo dello scorso anno, aveva scioccato la Cina e la notizia aveva fatto il giro del mondo.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.