Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Austria, triplice omicidio in un castello: distrutta famiglia nobile

3' di lettura

Arrestato Anton von Goess, di 54 anni. E’ accusato di aver ucciso il padre Ulrich von Goess, di 92 anni, la matrigna friulana Margherita Cassis Faraone e il fratellastro Ernst

Triplice omicidio in un castello di Bockfliess, vicino a Mistelbach, in Austria: una intera famiglia nobile è stata sterminata. Tra le vittime c’è anche un’italiana, la contessa Margherita Cassis Faraone, di 87 anni, friulana, sposata con il conte Ulrich von Goess, di 92 anni, anche lui ucciso. La terza vittima è il figlio Ernst. La polizia austriaca ha arrestato Anton von Goess, di 54 anni, il figlio maggiore che il conte Ulrich aveva avuto dalla prima moglie. E’ accusato del delitto. Sul posto sarebbe stato trovato un fucile da caccia che potrebbe essere l’arma utilizzata. Secondo i primi accertamenti, gli investigatori non escluderebbero, tra le varie piste di indagine che stanno seguendo, un movente di natura economica.

I litigi nell’antica dimora di Bockfliess

L'omicidio è avvenuto nell'antica dimora di Bockfliess, di proprietà di Ulrich von Goess. Sua moglie, Margherita Cassis Faraone era di Terzo di Aquileia (Udine), dove aveva una villa in centro in cui tornava spesso durante l'anno. Secondo la principale agenzia di stampa austriaca, la APA, sul caso il procuratore del distretto di Mistelbach avrebbe sottolineato che frequenti erano i litigi in famiglia. Il triplice omicidio sarebbe avvenuto giovedì e l'arrestato, che sarebbe già stato interrogato, sarebbe rinchiuso nella prigione di Korneuburg da ieri pomeriggio. Il magistrato avrebbe incaricato di sottoporre il presunto omicida a esami clinici, anche psichiatrici, per verificare se avesse fatto uso di sostanze particolari prima di commettere l'assassinio. La settimana prossima, invece, saranno eseguiti esami autoptici sui corpi delle tre vittime. L'APA conferma che l'omicida avrebbe sparato, probabilmente cinque colpi del fucile da caccia. A lanciare l'allarme è stata una donna che avrebbe dichiarato di essersi insospettita dopo che giovedì aveva sentito rumori "come scoppi".

Chi era Margherita Cassis Faraone

La contessa Margherita Cassis Faraone era molto nota sia nella Bassa friulana che in tutta la regione Friuli Venezia Giulia per il suo impegno culturale. La notizia ha destato sconcerto nella Bassa friulana e nel piccolo comune di Terzo di Aquileia. Donna di grande cultura, Margherita Cassis Faraone, oltre a sostenere varie iniziative culturali ed essere una mecenate, è stata anche per diversi anni presidente dell'Associazione nazionale per Aquileia e tra i soci costituenti della fondazione Teatro Verdi di Trieste. "La morte di Margherita Cassis Faraone è per la nostra comunità una grandissima perdita: era una benefattrice ed è sempre rimasta attaccata alle sue radici", ha detto il sindaco di Terzo di Aquileia (Udine), Michele Tibald. "La comunità è sotto choc perché, pur girando in diverse parti del mondo, la contessa Cassis Faraone sempre tornava a Terzo, dove è tuttora residente - ha precisato il sindaco Tibald - Ha sostenuto diversi progetti di natura culturale, in particolare di musica classica, per la quale aveva una grande passione".

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"